Referendum islandese del 1944

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Islanda

Questa voce è parte della serie:
Politica dell'Islanda







Altri stati · Atlante

Il 24 maggio 1944 si tenne in Islanda un referendum riguardo al nuovo assetto da dare allo stato.[1] La consultazione avvenne su due argomenti separati:

  1. l'abolizione dell'Unione con la Danimarca
  2. l'adozione di una nuova costituzione repubblicana.

L'affluenza alle urne fu del 98,6%.[2]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Abolizione dell'Atto di Unione[modifica | modifica wikitesto]

Opzione Voti %
A favore 71.122 97,35%
Contro 377 0,52%
Schede bianche o non valide 1.559 2,13%
Totale 73.058 100%

Nuova costituzione repubblicana[modifica | modifica wikitesto]

Opzione Voti %
A favore 69.435 95,04%
Contro 1.051 1,44%
Schede bianche o non valide 2.572 3,52%
Totale 73.058 100%

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 giugno 1944 fu istituita la Repubblica d'Islanda.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Orfield, L.B. (2002) La nascita della Legge Scandinava
  2. ^ Taylor & Francis Group (2002) Europa Occidentale 2003