Reclaim the Streets

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Reclaim the Streets (RTS), in italiano riprendiamoci le strade, è un collettivo di attivisti che sostengono l'idea che gli spazi pubblici siano di proprietà collettiva. Gli aderenti al collettivo mettono in atto un movimento di opposizione nei confronti dell'utilizzo dell'automobile come mezzo di trasporto che soverchia gli altri mezzi e, più in generale, nei confronti del dominio delle multinazionali nel processo di globalizzazione.

Storia di RTS[modifica | modifica sorgente]

RTS si è sviluppato a Londra negli anni '70.

Caratteristica delle azioni del collettivo è quella di voler essere una "festa creativa", una sorta di carnevale di protesta.

Nel saggio No Logo di Naomi Klein il concetto di RTS viene descritto dettagliatamente.

Azioni[modifica | modifica sorgente]

Il 18 giugno 1999, la sera prima del G7 di Colonia, il collettivo ha organizzato una manifestazione con più di 10.000 partecipanti che bloccavano banche e ponti nel centro città.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]