Rebuild of Evangelion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Rebuild of Evangelion (ヱヴァンゲリヲン新劇場版 Evangerion shin gekijōban?, lett. "Evangelion nuova versione cinematografica") è una tetralogia cinematografica d'animazione, annunciata come remake dell'anime Neon Genesis Evangelion.

Nel settembre del 2006, sul numero di ottobre del mensile giapponese Newtype, è stato annunciato per la prima volta che la nuova serie cinematografica Rebuild of Evangelion sarebbe giunta nei cinema nell'estate del 2007[1]. Il 9 settembre, il sito ufficiale della GAINAX ha confermato che Rebuild of Evangelion consisterà in quattro film. I primi tre saranno una narrazione alternativa della serie TV (includeranno però molte nuove scene, ambienti, sfondi, personaggi) mentre il quarto darà alla storia una nuova conclusione, completamente diversa sia da quella della serie TV sia da quella del film The End of Evangelion; la serie intende essere accessibile anche a coloro che non conoscono le precedenti opere legate alla saga[2].

Il 28 settembre, Hideaki Anno ha rilasciato una dichiarazione[3] sotto forma di poster cinematografico affisso in 50 cinema giapponesi, fornendo una spiegazione per il suo ritorno alla serie e fissando una data (1º settembre 2007) per la diffusione del primo film nelle sale nipponiche. In questo comunicato, veniva inoltre affermato che il progetto Rebuild non sarebbe più stato prodotto dallo studio Gainax, ma da una nuova compagnia fondata da Anno stesso, lo Studio Khara[4]. La data d'uscita del secondo film, inizialmente programmata per l'inverno del 2008, è stata in seguito posticipata al 27 giugno 2009[5].

In Italia la nuova tetralogia cinematografica è in corso di pubblicazione da parte della Dynit che, dopo aver già distribuito il primo film, in occasione del Lucca Comics & Games 2009 ha presentato il secondo, Evangelion 2.0 (in lingua originale con sottotitoli in inglese). Il secondo film di Evangelion è stato poi distribuito dalla stessa Dynit in DVD e Blu-ray il 26 ottobre 2010 completamente doppiato in Italiano. Il terzo film della saga Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo è stato proiettato in via esclusiva il 25 settembre 2013 in tutte le sale Nexo Digital.

Titoli dei film[modifica | modifica wikitesto]

Titolo internazionale Titolo giapponese Traduzione italiana Data di distribuzione
Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone ヱヴァンゲリヲン新劇場版:序 (Evangelion Shin Gekijōban: Jo) Evangelion nuova versione cinematografica: Prologo 1º settembre 2007
Evangelion: 2.0 You Can (Not) Advance ヱヴァンゲリヲン新劇場版:破 (Evangelion Shin Gekijōban: Ha) Evangelion nuova versione cinematografica: Intermezzo 27 giugno 2009
Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo ヱヴァンゲリヲン新劇場版:Q (Evangelion Shin Gekijōban: Kyu) Evangelion nuova versione cinematografica: Epilogo 17 novembre 2012[6]
Evangelion: 3.0 + 1.0 シン・エヴァンゲリオン劇場版:|| (Shin Evangelion Gekijōban:||) Versione cinematografica Shin Evangelion:|| TBA

Jo, Ha, Kyu (序 破 急 Jo, Ha, Kyu?) sono la forma musicale della gagaku, la musica classica giapponese, e corrispondono all'incirca al primo, secondo e terzo movimento della musica classica occidentale: preludio, intermezzo, finale. L'idea di Jo-Ha-Kyu è utilizzata anche all'interno del teatro Nō ed è famosa nel suo genere. Per il titolo del terzo film, la Khara ha deciso, in luogo di Kyu (?), di utilizzare la lettera dell'alfabeto latino Q (che sta per "Quickening"), con cui condivide la pronuncia in inglese. Al titolo dell'ultimo film è stato aggiunto un simbolo musicale, una linea di battuta utilizzata negli spartiti per indicare la fine di un ritornello. Questo simbolo, la cui pronuncia giapponese non è stata specificata, indica all'esecutore dello spartito che la parte del brano tra esso ed il rispettivo simbolo di inizio ritornello va ripetuta.

Mentre il titolo della serie originale era scritto usando il katakana Evangerion (エヴァンゲリオン?), i titoli dei primi tre film della tetralogia Rebuild sostituiscono i caratteri e (?) e o (?) rispettivamente con i più desueti we (?) e wo (?). Ciononostante, la pronuncia giapponese del nuovo titolo si mantiene inalterata poiché la pronuncia dei nuovi caratteri è stata assimilata da quella dei due precedenti[7]. Per il titolo dell'ultimo film si torna alla scrittura in katakana originale, ma è stato aggiunto Shin (シン?), e dal momento che è scritto in katakana e non in kanji, quest'ultimo termine può avere come significato sia "nuovo" ( Shin?), che "vero" ( Shin?), o anche qualcosa di completamente differente.

Come già accaduto con i doppi titoli agli episodi della serie tv originale, ogni film ha un titolo giapponese (usato in patria) ed uno inglese (usato internazionalmente) scelto dalla Khara stessa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Con Neon Genesis Evangelion, Anno sembra aver sperato di rinnovare il settore degli anime[8]. Questo desiderio è stato anche il motivo che ha spinto Anno nel creare Rebuild of Evangelion:

« L'opera innanzitutto visiva nota come "Evangelion" è stata realizzata assecondando desideri diversi.
[...]
Il desiderio di ricollegare l'animazione giapponese, in rovina, alle sue origini.
Il desiderio di abbattere il dilagare della chiusura d'animo.
[...]
Ho riflettuto sulla ragione di rivolgersi, oggi, ad un titolo del passato, di oltre 10 anni fa. Sento che Eva ormai è vecchio.
Ma negli ultimi 12 anni non ci sono stati anime più nuovi di Eva. »
(Hideaki Anno, 28 settembre 2006[9].)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nexo Digital e Dynit hanno proiettato i primi due film della serie nella maratona del 4 settembre intitolata "Evangelion Night"[10]. Per l'occasione sono state anche distribuiti dei poster dei 2 film. Il 25 settembre 2013 è stato inoltre proiettato il terzo film, Evangelion 3.0: You Can (Not) Redo, in molti cinema d'Italia. Entrambi i film hanno sbancato al botteghino, con rispettivamente 25.000[11] e 30.000 spettatori per una sola serata[12][13].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Treno giapponese pubblicizza il film Evangelion: 2.0 You Can (Not) Advance.

Il primo capitolo della saga Rebuild of Evangelion, Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone, ha vinto i 13° Animation Kobe Awards nella categoria "Theatrical Film Award"[14]. Trasmesso il 9 novembre 2012, ha raggiunto il 12% di share[15], e nonostante sia uscito in pochissimi cinema, ha incassato circa 2,4 milioni di dollari[16].

Evangelion: 2.0 You Can (Not) Advance aveva venduto sino a dicembre 2012, più di 450.000 copie in formato Blu-Ray[17][18] (la settimana del 12/18 novembre aveva raggiunto le 370.000 copie DVD[18]), mentre Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone 170.000[19]. In generale, Evangelion: 2.0 You Can (Not) Advance, ha incassato più di 41 milioni di dollari (5 milioni nella settimana di uscita nel solo Giappone) a livello mondiale, mentre il costo di produzione era poco più di 130 mila[20].

Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo, in data 9 dicembre 2012, aveva incassato più di 50.000.000 di dollari[21], raggiungendo i 58.000.000 a gennaio 2013[22], sfiorando infine i 60.000.000 di dollari nel febbraio 2013[23]. Nella settimana di uscita del film in Blu-Ray (22-28 aprile 2013 ha venduto più di 300.000 copie, classificandosi nettamente al primo posto[24]. Il film è il secondo film anime che ha incassato di più nel 2012, superato solo da One Piece Film Z[25].

I primi 6 minuti del film sono stati trasmessi alla vigilia dell'uscita nelle sale cinematografiche, il 16 novembre 2012, raggiungendo il 13% di share[26]. Dato il successo di Rebuild of Evangelion, lo Studio Khara ha prodotto l'ufficiale Evangelion smartphone[27].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) New Evangelion Movies, Anime News Network, 7 settembre 2007. URL consultato il 9 settembre 2013.
  2. ^ "It will be a work that can be enjoyed even if you have not seen the TV series. I want old hard-core fans and even fans who just know Eva from pachinko to view it as a single (i.e. stand-alone) movie. We welcome first-time viewers...", (EN) Evangelion: New Cinema Edition in Newtype, ottobre 2006. URL consultato il 9 settembre 2013.
  3. ^ Hideaki Anno. Evangelion 1.01 You Not Alone "Special Edition" Booklet [DVD] 2008, Dynit.
  4. ^ "Ma per farlo non mi sono appoggiato alla vecchia Gainax, ho preferito fondare di persona una mia casa di produzione e no studio di realizzazione apposito, per rispettare - ancora una volta - lo spirito originale. Per non essere schiavi del passato, per non essere viziati dal presente, per puntare ad un futuro di progressi". (cfr. Hideaki Anno, op. cit.)
  5. ^ (EN) Anno's Evangelion 2.0 Film Slated for June 27 in Japan, Anime News Network, 19 febbraio 2009. URL consultato il 9 settembre 2013.
  6. ^ (EN) Evangelion: 3.0 You Can (Not) Redo Film's Trailer Posted, Anime News Network, 1º luglio 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  7. ^ (JA) PASSPORT_ヘボン式ローマ字綴方表, Official website of Tokyo Metropolitan Bureau of Citizens, Culture and Sports. URL consultato il 6 gennaio 2009.
  8. ^ (EN) Lawrence Eng, In the Eyes of Hideaki Anno, Writer and Director of Evangelion in Protoculture Addicts, vol. 43, novembre 1996. URL consultato il 13 giugno 2013.
  9. ^ Cristian Giorgi (Ad Libitum). Booklet del DVD dell'edizione italiana di Evangelion 1.0, DVD, Dynit. 2008.
  10. ^ L'annuncio ufficiale sul sito della Nexo Digital sul programma "Evangelion Night", Nexo Digital. URL consultato il 9 settembre 2013.
  11. ^ Luca Rosati, Il Fenomeno Anime travolge il botteghino: 25.000 spettatori ieri per Evangelion Night, Everyeye.it, 5 novembre 2013. URL consultato il 7 dicembre 2013.
  12. ^ Record di presenze per Evangelion 3.0, Nanoda.com, 27 settembre 2013. URL consultato il 5 dicembre 2014.
  13. ^ Evangelion 3.33 You Can (Not) Redo, Dynit.it. URL consultato il 5 dicembre 2014.
  14. ^ (EN) Dennō Coil's Iso, Eva, Geass R2 Win Anime Kobe Awards, Anime News Network, 24 settembre 2008. URL consultato il 9 settembre 2013.
  15. ^ (EN) Japan's Animation TV Ranking, November 5-11, Anime News Network, 19 novembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  16. ^ (EN) Japanese Box Office: August 25-26, September 1-2, Anime News Network, 3 settembre 2007. URL consultato il 9 settembre 2013.
  17. ^ Classifica BD anime venduti in Giappone (26/11/2012 - 02/12/2012), AnimeClick.it, 5 dicembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  18. ^ a b (EN) Japan's Animation Blu-ray Disc Ranking, November 12-18, Anime News Network, 20 novembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  19. ^ Classifica BD anime venduti in Giappone (12/11/2012 - 18/11/2012), AnimeClick.it, 21 novembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  20. ^ (EN) Scheda relativa agli incassi di Evangelion 2.0: You Can (Not) Advance, Box Office Mojo. URL consultato il 9 settembre 213.
  21. ^ (EN) Japanese Box Office, December 8-9, Anime News Network, 16 dicembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  22. ^ (EN) Japanese Box Office, January 12-13, Anime News Network, 20 gennaio 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  23. ^ (EN) Japanese Box Office, February 2-3, Anime News Network, 10 febbraio 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  24. ^ Classifica BD anime venduti in Giappone (22/04/2013 - 28/04/2013), AnimeClick.it, 1º maggio 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  25. ^ Box Office 2012 - Gli Anime-film più visti in Giappone, AnimeClick.it, 23 aprile 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  26. ^ (EN) Japan's Animation TV Ranking, November 12-18, Anime News Network, 25 novembre 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.
  27. ^ (EN) Evangelion Smartphone to Include 3D Short From Khara, Anime News Network, 3 maggio 2012. URL consultato il 9 settembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]