Real Madrid Club de Fútbol 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Real Madrid Club de Fútbol.

Real Madrid C.F.
Real Madrid vs. Atlético Madrid September 28, 2013 03.JPG
I giocatori del Real Madrid (sulla destra) scendono sul terreno di gioco prima del derby con l'Atlético Madrid.
Stagione 2013-2014
Allenatore Italia Carlo Ancelotti
All. in seconda Francia Zinédine Zidane
Presidente Spagna Florentino Pérez
Liga 3º posto
Coppa del Re Vincitore
Champions League Vincitore
Maggiori presenze Campionato: Diego López (36)
Totale: Benzema, Di María, Isco (52)
Miglior marcatore Campionato: C. Ronaldo (31)
Totale: C. Ronaldo (51)
Stadio Santiago Bernabeu (85.454)[1]
Maggior numero di spettatori 85.454 vs Barcellona (23 marzo 2014)
Minor numero di spettatori 51.653 vs Espanyol (17 maggio 2014)
Media spettatori 70.745¹
¹ considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Real Madrid Club de Fútbol nelle competizioni ufficiali della stagione 2013-2014.

Il tridente d'attacco composto da Bale, Benzema e Cristiano Ronaldo è stato soprannominato a livello internazionale BBC, dalle loro iniziali.[2][3]

Stagione[modifica | modifica sorgente]

Il Real Madrid comincia la stagione 2013-2014 forte di un 2º posto conquistato nella scorsa edizione della Liga. Inoltre, è guidata dal nuovo tecnico Ancelotti,[4] chiamato a sostituire il portoghese Mourinho.[4][5] Disputa dunque il campionato per l'83ª volta, tra l'altro consecutiva. Prende parte alla Champions League per la 44ª volta, e partecipa alla 114ª edizione della Copa del Rey.

Primera División[modifica | modifica sorgente]

Carlo Ancelotti sostituisce José Mourinho alla guida del club per la stagione 2013-2014.
Una fase di gioco del derby d'andata vinto dall'Atlético per 1-0.
Diego López, dopo essere stato la causa del "caso portieri"[6] è scelto dal tecnico italiano per disputare i match di campionato.[7]
Isco, neo acquisto della società.

L'esordio nella massima serie avviene il 18 agosto contro il Betis (vittoria per 2-1 con la prima rete in maglia bianca di Isco).[8][9] La seconda giornata, disputata sul campo del Granada, termina 1-0 grazie alla seconda marcatura consecutiva di Karim Benzema.[10] L'incontro è preceduto da polemiche relative al portiere Iker Casillas, il quale sarebbe dovuto scendere in campo dal primo minuto, ma a cui è stato preferito, per l'ennesima volta, Diego López Rodríguez.[11][12] Dopo aver superato anche l'Athletic Bilbao per 3-1,[13] i blancos subiscono il primo stop per merito del Villareal:[14] dopo essere andati sotto per 1-0, Gareth Bale realizza il primo gol ufficiale con la maglia del Real Madrid, prima di essere raggiunto sul 2-2 nei minuti finali.[14][15] Dopo la vittoria nella quinta giornata per 4-1 ai danni del Getafe,[16] nel turno infrasettimanale disputato il 25 settembre sul campo dell'Elche, gli uomini di Ancelotti vincono per 1-2 grazie a una doppietta di Cristiano Ronaldo, il cui secondo gol, segnato a tempo scaduto su rigore, ha provocato non poche polemiche tra i giocatori in campo.[17][18] Il derby di Madrid, in programma il 28 settembre, termina con la sconfitta del Real che cedono all'Atlético Madrid.[19] Seguiranno le vittorie contro Levante (2-3 nei minuti di recupero)[20] e Malaga (2-0),[21] quindi arriva un'altra sconfitta nel Clásico a Barcellona: il Real, terzo in classifica, insegue i Blaugrana, che guidano la graduatoria e che vincono l'incontro per 2-1.[22] La sconfitta rimediata, causata da un gioco considerato "senza idee",[23] ha scaturito diverse polemiche e critiche nei confronti della squadra e dell'allenatore.[23][24][25][26] In seguito il Reral Madrid batte il Siviglia per 7-3,[27] il Rayo Vallecano per 3-2 in trasferta[28] e la Real Sociedad per 5-1.[29] Durante sosta per le Nazionali Sami Khedira rimedia un infortunio al legamento crociato del ginocchio destro che lo terrà lontano dal campo per almeno sei mesi.[30][31] Al rientro dalla pausa le Merengues vincono per 5-0 contro l'Almería,[32][33] quindi una tripletta di Gareth Bale (la prima con la nuova maglia)[34][35] permette di superare il Valladolid, sconfitto per 4-0.[34] Il risultato ottenuto contribuisce al record di gol, 30, segnati nel mese di novembre.[36] Seguiranno un pareggio per 2-2 contro l'Osasuna e nell'ultima partita del 2013, in trasferta contro il Valencia, termina con la vittoria per 2-3.[37]

La prima partita del nuovo anno solare, contro il Celta Vigo, vede la vittoria dei madridisti per 3-0,[38] cui segue la vittoria contro l'Espanyol nell'ultima giornata del girone d'andata[39] chiuso a 47 punti (-3 rispetta alla coppia di testa formata da Atletico Madrid e Barcellona)[40] frutto di 15 vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte.[39][41]

Asier Illarramendi, in questa stagione, con la maglia del Real, troverà la prima rete in carriera.

Il girone di ritorno si apre con la vittoria per 5-0 contro il Betis, ultimo nella graduatoria;[42] Karim Benzema realizza la rete numero 100 con la maglia della squadra della capitale,[43] mentre Carlo Ancelotti celebra le 500 vittorie da allenatore (su 877 partite).[44][45] Il campionato prosegue con la vittoria per 2-0 sul Granada.[46] Nelle prime sette partite 2014 il Real Madrid non subisce alcuna rete, statistica che permette di eguagliare il record stabilito nel 1995,[46] quindi pareggia per 1-1 in trasferta contro l'Athletic Bilbao[47] interrompendo la striscia di vittorie consecutive,[48] oltre a quella dell'imbattibilità.[49][50] Seguirà la vittoria per 4-2 casalingo contro il Villarreal;[51][52] sul finire del primo tempo Mario Gaspar Pérez realizza l'1-2 interrompendo, a 725 minuti, l'inviolabilità interna della squadra.[53][54] La vittoria arriva anche nei turni successivi contro Getafe[55][56] ed Elche, battute entrambe per 3-0.[57] Nella stessa giornata (la 25ª) maturano anche le sconfitte di Barcellona,[58] e di Atlético Madrid[59] che permettono ai Blancos di conquistare la vetta della graduatoria 63 giornate dopo l'ultima volta.[60] L'incontro successivo è il derby al Vicente Calderón, pareggiato per 2-2.[61] Dopo la vittoria nella partita successiva per 3-0 contro il Levante,[62][63] la contemporanea sconfitta del Barcellona permette al Real Madrid di portarti a +4.[64] La successiva partita è la vittoria per 1-0 sul Malaga,[65][66] quindi si arriva al Clásico di ritorno in cui il Barcellona batte i rivali in un 3-4[67] e si porta a -1 dai Blancos. La seguente trasferta di Siviglia registra la seconda sconfitta consecutiva per i Blancos (2-1),[68] che tornano alla vittoria con un 5-0 inflitto al Rayo Vallecano nel trentunesimo turno di campionato[69] cui seguirà il 4-0 in trasferta contro la Real Sociedad.[70] Il Real, nella giornata successiva, battendo 4-0 anche l'Almería,[71] sfrutta al meglio la sconfitta del Barcellona e li sorpassa al secondo posto.[72] Nel trentacinquesimo turno le Meregues ottengono il terzo 4-0 consecutivo, riuscendo a sconfiggere l'Osasuna,[73] ma impattano sul 2-2 casalingo contro il Valencia la partita seguente.[74] Le due successive trasferte fruttano agli uomini di Ancelotti un solo punto grazie al pareggio di Valladolid (1-1)[75] e alla sconfitta di Vigo contro il Celta (2-0).[76] Arriva poi il 3-1 casalingo sull'Espanyol all'ultimo turno di campionato,[77] che sancisce la definitiva terza piazza in classifica, frutto di 27 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte.[78]

Coppa del Re[modifica | modifica sorgente]

Il sorteggio di Coppa del Re decreta che, ai sedicesimi di finale, le Merengues dovranno vedersela con l'Olímpic de Xàtiva, club militante in Segunda División B. La gara d'andata termina 0-0[79] mentre nel ritorno arriva la vittoria per 2-0 grazie anche alle marcatura di Asier Illarramendi, la prima in carriera.[80][81] Termina 2-0 anche la prima delle due gare valevoli per gli ottavi, contro l'Osasuna.[82] Il terzo 2-0 consecutivo in coppa, rimediato nell'ottavo di ritorno, consente al Real di approdare ai quarti di finale.[83] L'andata dei quarti di finale contro l'Espanyol termina 0-1,[84] stesso risultato della gara di ritorno, che permette a Iker Casillas di giungere a 682 minuti dall'ultimo gol subito;[85] un totale che gli permette di bissare il nuovo primato nella squadra, precedentemente detenuto da Francisco Buyo, fermatosi a quota 615.[85][86] Rimane a 0 anche il conto dei gol incassati nel 2014, oltre che nella competizione, in cui è l'unica ancora imbattuta.[87] Grazie a questa vittoria Carlo Ancelotti eguaglia il primato, stabilito nella stagione 2010-2011, da José Mourinho, raggiungendo 20 gare consecutive, tra campionato e coppe, senza sconfitte.[88]

In semifinale viene proposto il derby di Madrid: l'andata finisce 3-0 per il Real,[89] mentre la partita di ritorno è decisa da una doppietta su calcio di rigore di Cristiano Ronaldo.[90] Iker Casillas giunge a otto partite consecutive nella competizione senza subire alcuna rete.[91] Per il Real sarà la 39ª finale di coppa della sua storia.[92]

L'ultimo atto della competizione si gioca sul neutro del Mestalla di Valencia: esattamente come tre edizioni prima la coppa va al Real Madrid, che si impone 2-1 nel Clásico contro il Barcellona[93] con reti di Ángel Di María e Gareth Bale, mentre i blaugrana trovano il momentaneo pareggio con Marc Bartra, segnando per la prima volta a Casillas una rete in coppa questa stagione.[94] Il Real conquista così la Coppa del Re per la 19ª volta nella propria storia.[95][96]

UEFA Champions League[modifica | modifica sorgente]

Blancos impegnati nel match casalingo di Champions League contro la Juventus.
Cristiano Ronaldo, con 17 gol realizzati in 11 incontri ha bissato il nuovo record di gol in una singola edizione.

Il sorteggio dei gironi di UEFA Champions League abbina il Real Madrid nel gruppo B con Juventus, Galatasaray e Copenaghen.[97] L'esordio avviene il 17 settembre, in Turchia, ospite del Galatasaray: i blancos vincono per 1-6, grazie alla prima tripletta stagionale di Cristiano Ronaldo.[98] La seconda giornata, disputata a Madrid contro il Copenaghen termina 4-0.[99] Alla terza giornata, giocata al Bernabéu contro la Juventus, le Merengues vincono per 2-1.[100] Il primo "stop" nella competizione arriva il 5 novembre, pareggiando per 2-2 contro la Juventus.[101] La successiva partita contro il Galatasaray termina 4-1,[102] risultato che sancisce la matematica qualificazione agli ottavi di finale, da prima del gruppo, e il primato di esser divenuta la prima squadra capace di andare a segno per 30 partite consecutive di Champions League.[103] Il sesto e ultimo incontro della fase a gironi, contro il Copenaghen, termina per 2-0,[104] partita in cui Cristiano Ronaldo realizza la nona marcatura nella fase a gironi, che gli garantisce di stabilire un nuovo primato.[105]

Il sorteggio valido per gli ottavi di finale accoppia gli uomini di Ancelotti con i tedeschi dello Schalke 04. La partita d'andata in trasferta termina con la vittoria per 1-6,[106] e il successo arriva anche nel ritorno, vincendo per 3-1.[107] In questa partita Cristiano Ronaldo si porta a 13 gol stagionali nella competizione fissando il nuovo primato personale,[108] e pareggiando le reti di Ferenc Puskás (242) con la maglia del Real Madrid.[109]

Nel successivo sorteggio per i quarti di finale il Real Madrid è abbinato al Borussia Dortmund da cui era stato battuto, in semifinale, un anno fa.[110] La gara d'andata va ai bianchi che, al Bernabéu, vincono per 3-0.[111][112] Cristiano Ronaldo giunge a quota 14 gol nella competizione, eguagliando quello che era il record detenuto, in precedenza, da Lionel Messi e José Altafini.[113][114][115] Nella gara di ritorno il Borussia Dortmund vince per 2-0, risultato non sufficiente per ribaltare l'esito della partita d'andata.[116] Una parata di Iker Casillas che salva i suoi dal possibile 3-0,[117][118] quindi per il quarto anno consecutivo il Real Madrid raggiunge le semifinali della competizione.[119]

Nell'ultimo sorteggio per le semifinali, il Real Madrid viene accoppiato per la terza volta con una compagine tedesca, i campioni uscenti del Bayern Monaco.[120] Il primo dei due incontri, disputato al Bernabéu, va ai Blancos che hanno la meglio sui tedeschi per 1-0 grazie alla rete di Benzema.[121] Nella partita di ritorno i bianchi vincono per 4-0 all'Allianz Arena grazie alle doppiette di Sergio Ramos e Cristiano Ronaldo,[122] raggiungendo la finale dodici anni dopo l'ultima volta, dove affronteranno l'Atletico Madrid. La partita, disputata a Lisbona, termina per 4-1 per le Merengues dopo i tempi supplementari; i 90' regolamentari si erano conclusi 1-1, grazie al pareggio madrileno maturato allo scadere dei minuti di recupero.[123] I blancos vincono così la loro decima Coppa dei Campioni/UEFA Champions League.

Maglie e sponsor[modifica | modifica sorgente]

La Adidas continua a essere il fornitore e sponsor tecnico del Real Madrid anche per questa stagione[124] mentre lo sponsor principale della squadra, è Fly Emirates.[125][126]

La prima maglia, presentata già a fine maggio, come da tradizione, è completamente bianca. Da un punto di vista estetico quello che colpisce subito l’occhio è la decisione di introdurre inserti in arancione sul colletto e sulle maniche della "camiseta blanca"; inoltre, il tessuto con il quale è stata ricamata la nuova maglia del Real Madrid è stato elaborato in modo da giocare con gli effetti di luce, facendo apparire delle strisce orizzontali.[124] La seconda adotta invece una tinta azzurro chiaro con le tre strisce lungo le maniche bianche, così come le personalizzazioni ed i marchi di sponsor oltre al fornitore tecnico.[127] Anche su questa maglia è presente un richiamo arancione, utilizzato per le cuciture ai lati del costato.[127] La terza, infine, presenta un'insolita tinta arancione con dettagli ricamati in grigio-antracite scuro.[127][128]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica sorgente]

Area direttiva[129]

  • Presidente: Florentino Perez[130]
  • Presidente onorario: Alfredo di Stéfano[131][132]
  • Vicepresidenti: Fernando Fernández Tapia,[133] Eduardo Fernández de Blasm, Pedro López Jiménez
  • Direttore generale: José Angel Sanchez
  • Consigliere del presidente per la prima squadra: Zinedine Zidane
  • Direttore risorse: Enrique Balboa
  • Risorse umane: José María García
  • Direttore dell'area sociale: José Luis Sánchez
  • Direttore di controllo e auditing interno: Carlos Martínez de Albornoz
  • Direttore della commissione di consulenza legale: Javier López Farre
  • Direttore Fondazione "Real Madrid": Julio González
  • Capo del protocollo: Raúl Serrano

Area organizzativa

  • Segretario: Enrique Sánchez González[129]
  • Team Manager: Chendo[131][134]

Area comunicazione[131]

  • Capo di Gabinetto della presidenza: Manuel Redondo
  • Direttore dell'area comunicazione: Antonio Galeano
  • Direttore delle relazioni istituzionali: Emilio Butragueño[135]

Area marketing

  • Direttore economico: Julio Esquerdeiro
  • Direttore commerciale: Begoña Sanz
  • Direttore operazioni e servizi: Fernando Tormo

Area tecnica[131]

  • Direttore sportivo della sezione calcistica: Miguel Pardeza[136]
  • Allenatore: Carlo Ancelotti[137]
  • Allenatore in seconda: Zinedine Zidane[138]
  • Allenatore dei portieri: Villiam Vecchi[139]
  • Assistente tecnico: Paul Clement[140]
  • Preparatore atletico: Giovanni Mauri[141]

Rosa[142][modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Spagna P Iker Casillas (capitano)
2 Francia D Raphaël Varane
3 Portogallo D Pepe
4 Spagna D Sergio Ramos (vice capitano)
5 Portogallo D Fábio Coentrão
6 Germania C Sami Khedira
7 Portogallo A Cristiano Ronaldo
9 Francia A Karim Benzema
11 Galles C Gareth Bale
12 Brasile D Marcelo
13 Spagna P Jesús Fernández
14 Spagna C Xabi Alonso
N. Ruolo Giocatore 600px Bianco viola reale.png
15 Spagna D Daniel Carvajal
16 Brasile C Casemiro
17 Spagna D Álvaro Arbeloa
18 Spagna D Nacho Fernández
19 Croazia C Luka Modrić
20 Spagna A Jesé
21 Spagna A Álvaro Morata
22 Argentina C Ángel Di María
23 Spagna C Isco
24 Spagna C Asier Illarramendi
25 Spagna P Diego Lopez

Calciomercato[modifica | modifica sorgente]

Sessione estiva (dall'1/7 al 2/9)[modifica | modifica sorgente]

Mesut Özil, dopo 4 stagioni, lascia Madrid
Gareth Bale è l'assoluto protagonista della finestra estiva di mercato

A differenza delle altre stagioni, la sessione estiva 2013-2014 di calcio mercato del Real Madrid si concentra più sullo sfoltimento che sull'ampliamento della rosa. Già nei primi giorni di trattative vengono per l'appunto ceduti al Napoli José María Callejón,[143] Raúl Albiol[144] e il centravanti argentino Gonzalo Higuaín[145] dai quali il club madrileno ricava circa 65 milioni di euro, prendendo in considerazione il prezzo del cartellino e degli eventuali bonus.[146]

Poi è il turno di Ricardo Carvalho, che in scadenza di contratto, passa ai francesi del Monaco, club con il quale il portoghese firmerà un contratto annuale.[147] Antonio Adán rescinde il proprio contratto per aggregarsi al Cagliari,[148] con il quale disputerà solamente due partite, prima di trasferirsi al Betis Siviglia.[149][150] Denis Čeryšev è ceduto al Siviglia, con la formula del prestito su cui il club spagnolo può esercitare il diritto di riscatto, fissato dal Real a circa 3 milioni di euro.[151] Il Getafe riscatta il giovane Pedro León, come da contratto, versando nelle casse del club di Florentino Pérez, i 6 milioni di euro che erano stati accordati tra le due società nell'estate 2011.[152] Michael Essien, in seguito alla stagione 2012-2013 passata con la camiceta blanca, torna al Chelsea Football Club,[153] per poi trasferirsi al Milan.[154]

A far rumore, negli ultimi giorni di mercato, è la cessione di Mesut Özil all'Arsenal, per 57 milioni di euro.[155] I soldi spesi dal club inglese per averlo hanno fatto sì che, con oltre 50 milioni di cartellino, divenisse il calciatore tedesco più pagato di ogni tempo.[156][157] L'ultima trattava che riguarda le uscite interessa Kaká che, dopo quattro stagioni, lascia Madrid per tornare al Milan.[158][159]

Un'intensa attività di sfoltimento della squadra non impedisce, però, una campagna acquisti dalle molte spese. Difatti la società paga tutti e 30 i milioni della clausola rescissoria di Illarramendi, precedentemente in forza alla Real Sociedad, oltre a 2,2 legati ad eventuali bonus che potrebbero maturare in caso di vittoria da parte del Real Madrid del titolo nazionale.[160][161] Per il club basco è la cessione più costosa della sua storia.[162] Dopo un lungo "diverbio" con il Manchester City per l'acquisto di Isco,[163] i 21 milioni di euro proposti da Florentino Pérez, per il "gioiellino" spagnolo, convincono il Malaga.[164][165]

Entrano a far parte della squadra anche lo spagnolo Carvajal,[166] già di proprietà del Real Madrid Castilla, che per la precedente stagione ha militato in Germania, al Bayer Leverkusen oltre al classe '92 Casemiro, pagato 6 milioni di euro al San Paolo.[167]

Dopo una lunghissima trattativa, il 1º settembre viene ufficializzato quello che è l'acquisto più costoso della storia del calcio, e riguarda la firma di Gareth Bale, centrocampista mancino prelevato dal Tottenham per una cifra che si aggira intorno ai 100 milioni di euro.[168][169][170] La cifra spesa per il gallese, considerata "esagerata", ha creato non poche polemiche e disappunti.[171]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Spagna Daniel Carvajal Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen definitivo (6,5 mln €)[172]
C Spagna Isco Malaga Málaga definitivo (24 mln € + 3 mln € di bonus)[173]
C Spagna Asier Illarramendi Real Sociedad Real Sociedad definitivo (32,1 mln €)[174]
C Brasile Casemiro San Paolo San Paolo definitivo (6 mln €)[175]
C Galles Gareth Bale Tottenham Tottenham definitivo (101,5 mln €)[176]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Spagna Antonio Adán svincolato[177]
D Portogallo Ricardo Carvalho Monaco Monaco svincolato[178]
D Spagna Raúl Albiol Napoli Napoli definitivo (12 mln € + 1 mln € di bonus)[179]
C Spagna Pedro León Getafe Getafe riscatto automatico (6 mln €)[152]
C Ghana Michael Essien Chelsea Chelsea fine prestito[180]
C Russia Denis Čeryšev Siviglia Siviglia prestito con diritto di riscatto[181]
C Brasile Kaká Milan Milan definitivo (0 mln €)[182]
C Germania Mesut Özil Arsenal Arsenal definitivo (45 mln € + 5 mln € di bonus)[183]
A Argentina Gonzalo Higuaín Napoli Napoli definitivo (37 mln € + 3 mln € di bonus)[184]
A Spagna José María Callejón Napoli Napoli definitivo (10 mln € + 1 mln € di bonus)[185]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica sorgente]

La sessione invernale di calciomercato si conclude senza alcun acquisto né cessione da parte della società.[186][187]

Acquisti
R. Nome da Modalità
Cessioni
R. Nome a Modalità

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Primera División[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Primera División 2013-2014 (Spagna).

Girone d'andata[modifica | modifica sorgente]

Madrid
18 agosto 2013, ore 21:00 CEST
1ª giornata
Real Madrid Real Madrid 2 – 1
referto
Betis Betis Santiago Bernabéu (76.870[188] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremegno)

Granada
25 agosto 2013, ore 21:00 CEST
2ª giornata
Granada Granada 0 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid Los Cármenes (16.626[189] spett.)
Arbitro Javier Estrada Fernández (Comitato catalano)

Madrid
1 settembre 2013, ore 12:00 CEST
3ª giornata
Real Madrid Real Madrid 3 – 1
referto
Athletic Bilbao Athletic Bilbao Santiago Bernabéu (72.231[190] spett.)
Arbitro Carlos Clos Gómez (Comitato aragonese)

Vila-real
14 settembre 2013, ore 22:00 CEST
4ª giornata
Villarreal Villarreal 2 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid El Madrigal (23.852[191] spett.)
Arbitro Fernando Teixieira Vitienes (Comitato cantabro)

Madrid
22 settembre 2013, ore 19:00 CEST
5ª giornata
Real Madrid Real Madrid 4 – 1
referto
Getafe Getafe Santiago Bernabéu (70.063[192] spett.)
Arbitro Javier Estrada Fernández (Comitato catalano)

Elche
25 settembre 2013, ore 22:00 CEST
6ª giornata
Elche Elche 1 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid Martínez Valero (28.754[193] spett.)
Arbitro César Muñiz Fernández (Comitato asturiano)

Madrid
28 settembre 2013, ore 22:00 CEST
7ª giornata
Real Madrid Real Madrid 0 – 1
referto
Atletico Madrid Atlético Madrid Santiago Bernabéu (79.845[194] spett.)
Arbitro Antonio Mateu Lahoz (Comitato valenciano)

Valencia
5 ottobre 2013, ore 20:00 CEST
8ª giornata
Levante Levante 2 – 3
referto
Real Madrid Real Madrid Estadio Ciutat de Valencia (24.102[195] spett.)
Arbitro José Luis González (Comitato castiglianoleonese)

Madrid
19 ottobre 2013, ore 16:00 CEST
9ª giornata
Real Madrid Real Madrid 2 – 0
referto
Malaga Málaga Santiago Bernabéu (78.362[196] spett.)
Arbitro Miguel Ayza Gámez (Comitato valenciano)

Barcellona
26 ottobre 2013, ore 18:00 CEST
10ª giornata
Barcellona Barcellona 2 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid Camp Nou (98.761[197] spett.)
Arbitro Alberto Undiano Mallenco (Comitato navarro)

Madrid
30 ottobre 2013, ore 22:00 CET
11ª giornata
Real Madrid Real Madrid 7 – 3
referto
Siviglia Siviglia Santiago Bernabéu (66.836[198] spett.)
Arbitro José Teixeira Vitienes (Comitato cantabro)

Madrid
2 novembre 2013, ore 20:00 CET
12ª giornata
Rayo Vallecano Rayo Vallecano 2 – 3
referto
Real Madrid Real Madrid Campo de Fútbol de Vallecas (11.052[199] spett.)
Arbitro Alfonso Álvarez Izquierdo (Comitato catalano)

Madrid
9 novembre 2013, ore 16:00 CET
13ª giornata
Real Madrid Real Madrid 5 – 1
referto
Real Sociedad Real Sociedad Santiago Bernabéu (77.427[200] spett.)
Arbitro Juan Manuel Martínez (Comitato valenciano)

Almería
23 novembre 2013, ore 20:00 CET
14ª giornata
Almería Almeria 0 – 5
referto
Real Madrid Real Madrid Estadio de los Juegos Mediterráneos (13.607[201] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremegno)

Madrid
30 novembre 2013, ore 20:00 CET
15ª giornata
Real Madrid Real Madrid 4 – 0
referto
Real Valladolid Real Valladolid Santiago Bernabéu (68.655[202] spett.)
Arbitro Pedro Jesús Pérez Montero (Comitato andaluso)

Pamplona
14 dicembre 2013, ore 16:00 CET
16ª giornata
Osasuna Osasuna 2 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid El Sadar (15.978[203] spett.)
Arbitro Carlos Clos Gómez (Comitato aragonese)

Valencia
22 dicembre 2013, ore 21:00 CET
17ª giornata
Valencia Valencia 2 – 3
referto
Real Madrid Real Madrid Mestalla (40.000[204] spett.)
Arbitro Fernando Teixieira Vitienes (Comitato cantabro)

Madrid
6 gennaio 2014, ore 19:00 CET
18ª giornata
Real Madrid Real Madrid 3 – 0
referto
Celta Vigo Celta Vigo Santiago Bernabéu (65.217[205] spett.)
Arbitro Alfonso Álvarez Izquierdo (Comitato catalano)

Barcellona
12 gennaio 2014, ore 19:00 CET
19ª giornata
Espanyol Espanyol 0 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid Cornellà-El Prat (32.131[206] spett.)
Arbitro José Teixeira Vitienes (Comitato cantabro)

Girone di ritorno[modifica | modifica sorgente]

Siviglia
18 gennaio 2014, ore 16:00 CET
20ª giornata
Betis Betis 0 – 5
referto
Real Madrid Real Madrid Estadio Benito Villamarín (42.421[207] spett.)
Arbitro Ignacio Iglesias Villanueva (Comitato galiziano)

Madrid
25 gennaio 2014, ore 16:00 CET
21ª giornata
Real Madrid Real Madrid 2 – 0
referto
Granada Granada Santiago Bernabéu (73.874[208] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremegno)

Bilbao
2 febbraio 2014, ore 21:00 CET
22ª giornata
Athletic Bilbao Athletic Bilbao 1 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid San Mamés (47.000[209] spett.)
Arbitro Miguel Ayza Gámez (Comitato valenciano)

Madrid
8 febbraio 2014, ore 20:00 CET
23ª giornata
Real Madrid Real Madrid 4 – 2
referto
Villarreal Villarreal Santiago Bernabéu (75.624[210] spett.)
Arbitro José Luis González (Comitato castiglianoleonese)

Getafe
16 febbraio 2014, ore 17:00 CET
24ª giornata
Getafe Getafe 0 – 3
referto
Real Madrid Real Madrid Alfonso Pérez (6.500[211] spett.)
Arbitro Pedro Jesús Pérez Montero (Comitato andaluso)

Madrid
22 febbraio 2014, ore 16:00 CET
25ª giornata
Real Madrid Real Madrid 3 – 0
referto
Elche Elche Santiago Bernabéu (73.254[212] spett.)
Arbitro Eduardo Prieto Iglesias (Comitato navarro)

Madrid
2 marzo 2014, ore 17:00 CET
26ª giornata
Atlético Madrid Atletico Madrid 2 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid Vicente Calderón (54.600[213] spett.)
Arbitro Carlos Delgado Ferreiro (Comitato basco)

Madrid
9 marzo 2014, ore 19:00 CET
27ª giornata
Real Madrid Real Madrid 3 – 0
referto
Levante Levante Santiago Bernabéu (74.172[214] spett.)
Arbitro Ignacio Iglesias Villanueva (Comitato galiziano)

Malaga
15 marzo 2014, ore 20:00 CET
28ª giornata
Málaga Malaga 0 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid La Rosaleda (29.265[215] spett.)
Arbitro Juan Martínez Munuera (Comitato valenciano)

Madrid
23 marzo 2014, ore 21:00 CET
29ª giornata
Real Madrid Real Madrid 3 – 4
referto
Barcellona Barcellona Santiago Bernabéu (85.454[216] spett.)
Arbitro Alberto Undiano Mallenco (Comitato navarro)

Siviglia
26 marzo 2014, ore 22:00 CET
30ª giornata
Siviglia Siviglia 2 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid Stadio Ramón Sánchez Pizjuán (38.100[217] spett.)
Arbitro José Luis González (Comitato castiglianoleonese)

Madrid
29 marzo 2014, ore 22:00 CET
31ª giornata
Real Madrid Real Madrid 5 – 0
referto
Rayo Vallecano Rayo Vallecano Santiago Bernabéu (60.174[218] spett.)
Arbitro Carlos Delgado Ferreiro (Comitato basco)

San Sebastián
5 aprile 2014, ore 20:00 CEST
32ª giornata
Real Sociedad Real Sociedad 0 – 4
referto
Real Madrid Real Madrid Anoeta (30.016[219] spett.)
Arbitro Alejandro Hernández Hernández (Comitato di Las Palmas)

Madrid
12 aprile 2014, ore 22:00 CEST
33ª giornata
Real Madrid Real Madrid 4 – 0
referto
Almeria Almería Santiago Bernabéu (65.896[220] spett.)
Arbitro Juan Martínez Munuera (Comitato valenciano)

Valladolid
7 maggio 2014, ore 21:00 CEST[221]
34ª giornata
Real Valladolid Real Valladolid 1 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid Stadio José Zorrilla (22.013[222] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremegno)

Madrid
26 aprile 2014, ore 20:00 CEST
35ª giornata
Real Madrid Real Madrid 4 – 0
referto
Osasuna Osasuna Santiago Bernabéu (68.930[223] spett.)
Arbitro Fernando Teixieira Vitienes (Comitato cantabro)

Madrid
4 maggio 2014, ore 21:00 CEST
36ª giornata
Real Madrid Real Madrid 2 – 2
referto
Valencia Valencia Santiago Bernabéu (71.897[224] spett.)
Arbitro Carlos Clos Gómez (Comitato aragonese)

Vigo
11 maggio 2014, ore 19:00 CEST
37ª giornata
Celta Vigo Celta Vigo 2 – 0
referto
Real Madrid Real Madrid Stadio Balaídos (27.703[225] spett.)
Arbitro Alejandro Hernández Hernández (Comitato di Las Palmas)

Madrid
17 maggio 2014, ore 16:00 CEST
38ª giornata
Real Madrid Real Madrid 3 – 1
referto
Espanyol Espanyol Santiago Bernabéu (51.653[226] spett.)
Arbitro David Fernández Borbalán (Comitato andaluso)

Coppa del Re[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa del Re 2013-2014.

Sedicesimi di finale[modifica | modifica sorgente]

Xàtiva
7 dicembre 2013, ore 22:00 CET
Andata
Olímpic Xàtiva Olimpic Xativa 0 – 0
referto
Real Madrid Real Madrid Campo de Futbol La Murta (6.200[227] spett.)
Arbitro David Fernández Borbalán (Comitato andaluso)

Madrid
18 dicembre 2013, ore 21:30 CET
Ritorno
Real Madrid Real Madrid 2 – 0
referto
Olimpic Xativa Olímpic Xàtiva Santiago Bernabéu (63.827[228] spett.)
Arbitro José Teixeira Vitienes (Comitato cantabro)

Ottavi di finale[modifica | modifica sorgente]

Madrid
9 gennaio 2014, ore 21:30 CET
Andata
Real Madrid Real Madrid 2 – 0
referto
Osasuna Osasuna Santiago Bernabeu (63.871[229] spett.)
Arbitro Pedro Jesús Pérez Montero (Comitato andaluso)

Pamplona
15 gennaio 2014, ore 21:30 CET
Ritorno
Osasuna Osasuna 0 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid El Sadar (10.403[230] spett.)
Arbitro Antonio Mateu Lahoz (Comitato valenciano)

Quarti di finale[modifica | modifica sorgente]

Barcellona
21 gennaio 2014, ore 21:00 CET
Andata
Espanyol Espanyol 0 – 1
referto
Real Madrid Real Madrid Cornellà-El Prat (18.050[231] spett.)
Arbitro Carlos Clos Gómez (Comitato aragonese)

Madrid
28 gennaio 2014, ore 21:00 CET
Ritorno
Real Madrid Real Madrid 1 – 0
referto
Espanyol Espanyol Santiago Bernabéu (54.500[232] spett.)
Arbitro Fernando Teixieira Vitienes (Comitato cantabro)

Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Madrid
5 febbraio 2014, ore 20:00 CET
Andata
Real Madrid Real Madrid 3 – 0
referto
Atletico Madrid Atlético Madrid Santiago Bernabéu (84.000[233] spett.)
Arbitro Carlos Clos Gómez (Comitato aragonese)

Madrid
11 febbraio 2014, ore 21:00 CET
Ritorno
Atlético Madrid Atletico Madrid 0 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid Vicente Calderón (40.000[234] spett.)
Arbitro Alberto Undiano Mallenco (Comitato navarro)

Finale[modifica | modifica sorgente]

Valencia
16 aprile 2014, ore 21:30 CEST
Finale
Barcellona Barcellona 1 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid Mestalla (55.000[235] spett.)
Arbitro Antonio Mateu Lahoz (Comitato valenciano)

UEFA Champions League[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Champions League 2013-2014.

Fase a gironi[modifica | modifica sorgente]

Istanbul
17 settembre 2013, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Gruppo B
Galatasaray Galatasaray 1 – 6
referto
Real Madrid Real Madrid Türk Telekom Arena (47.669[236] spett.)
Arbitro Inghilterra Mark Clattenburg

Madrid
2 ottobre 2013, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Gruppo B
Real Madrid Real Madrid 4 – 0
referto
Copenaghen Copenaghen Santiago Bernabéu (69.347[237] spett.)
Arbitro Slovenia Matej Jug

Madrid
23 ottobre 2013, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Gruppo B
Real Madrid Real Madrid 2 – 1
referto
Juventus Juventus Santiago Bernabéu (77.856[238] spett.)
Arbitro Germania Manuel Gräfe

Torino
5 novembre 2013, ore 20:45 CET
4ª giornata
Gruppo B
Juventus Juventus 2 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid Juventus Stadium (40.696[239] spett.)
Arbitro Inghilterra Howard Webb

Madrid
27 novembre 2013, ore 20:45 CET
5ª giornata
Gruppo B
Real Madrid Real Madrid 4 – 1
referto
Galatasaray Galatasaray Santiago Bernabéu (67.728[240] spett.)
Arbitro Scozia William Collum

Copenaghen
10 dicembre 2013, ore 20:45 CET
6ª giornata
Gruppo B
Copenaghen Copenaghen 0 – 2
referto
Real Madrid Real Madrid Parken Stadium (37.241[241] spett.)
Arbitro Germania Felix Brych

COP GAL JUV RMA
Copenaghen 1 - 0 1 - 1 0 - 2
Galatasaray 3 - 1 1 - 0 1 - 6
Juventus 3 - 1 2 - 2 2 - 2
Real Madrid 4 - 0 4 - 1 2 - 1
Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Spagna Real Madrid Real Madrid 16 6 5 1 0 20 5 +15
Turchia Galatasaray Galatasaray 7 6 2 1 3 8 14 -6
Italia Juventus Juventus 6 6 1 3 2 9 9 0
Danimarca Copenaghen Copenaghen 4 6 1 1 4 4 13 -9

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica sorgente]

Ottavi di finale[modifica | modifica sorgente]
Gelsenkirchen
26 febbraio 2014, ore 20:45 CET
Andata
Schalke 04 Schalke 04 1 – 6
referto
Real Madrid Real Madrid Veltins-Arena (54.442[242] spett.)
Arbitro Inghilterra Howard Webb

Madrid
18 marzo 2014, ore 20:45 CET
Ritorno
Real Madrid Real Madrid 3 – 1
referto
Schalke 04 Schalke 04 Santiago Bernabéu (65.148[243] spett.)
Arbitro Russia Sergej Gennad'evič Karasëv

Quarti di finale[modifica | modifica sorgente]
Madrid
2 aprile 2014, ore 20:45 CEST
Andata
Real Madrid Real Madrid 3 – 0
referto
Bor. Dortmund Bor. Dortmund Santiago Bernabéu (70.089[244] spett.)
Arbitro Inghilterra Mark Clattenburg

Dortmund
8 aprile 2014, ore 20:45 CEST
Ritorno
Bor. Dortmund Bor. Dortmund 2 – 0
referto
Real Madrid Real Madrid Westfalenstadion (65.829[245] spett.)
Arbitro Slovenia Damir Skomina

Semifinali[modifica | modifica sorgente]
Madrid
23 aprile 2014, ore 20:45 CEST
Andata
Real Madrid Real Madrid 1 – 0
referto
Bayern Monaco Bayern Monaco Santiago Bernabéu (79.283[246] spett.)
Arbitro Inghilterra Howard Webb

Monaco di Baviera
29 aprile 2014, ore 20:45 CEST
Ritorno
Bayern Monaco Bayern Monaco 0 – 4
referto
Real Madrid Real Madrid Allianz Arena (68.000[247] spett.)
Arbitro Portogallo Pedro Proença

Finale[modifica | modifica sorgente]
Lisbona
24 maggio 2014, ore 20:45 CEST
Finale
Real Madrid Real Madrid 4 – 1
(d.t.s.)
referto
Atletico Madrid Atlético Madrid Estádio da Luz (60.976[248] spett.)
Arbitro Paesi Bassi Björn Kuipers

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 24 maggio 2014.

Statistiche di squadra[modifica | modifica sorgente]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale M.I.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Liga.png Campionato 87 19 16 1 2 63 17 19 11 5 3 41 21 38 27 6 5 104 37 +2
RFEF - Copa del Rey.svg Coppa del Re - 4 4 0 0 8 0 5[249] 4 1 0 7 1 9 8 1 0 15 1 -
Coppacampioni.png UEFA Champions League 16[250] 6 6 0 0 17 3 7[251] 5 1 1 24 7 13 11 1 1 41 10 +4[250]
Totale 103 29 26 1 2 88 20 31 20 7 4 72 28 60 46 8 6 160 48 +6

Andamento in campionato[modifica | modifica sorgente]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C T C T T C T T C T C T C T C T C T C T C T C C T C
Risultato V V V N V V P V V P V V V V V N V V V V V N V V V N V V P P V V V N V N P V
Posizione 6 5 4 4 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 2 2 1 1 1 1 2 3 3 3 2 3 3 3 3 3

Fonte: Liga – Classifiche, sport.sky.it.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica sorgente]

In corsivo i giocatori che hanno lasciato la squadra a stagione già iniziata.[252]

Giocatore Primera División Coppa di Spagna Champions League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Alonso, X.X. Alonso 26 0 4 0 7 0 1 0 9 0 3 0 42 0 8 0
Arbeloa, A.A. Arbeloa 18 0 6 0 7 0 2 0 4 1 1 0 29 1 9 0
Bale, G.G. Bale 27 15 3 0 5 1 0 0 12 6 0 0 44 22 3 0
Benzema, K.K. Benzema 35 17 2 0 6 2 0 0 11 5 1 0 52 24 3 0
Carvajal, D.D. Carvajal 31 2 5 0 4 0 1 0 10 0 1 0 45 2 7 0
Casemiro, Casemiro 12 0 0 0 7 0 2 0 5 0 1 0 24 0 3 0
Casillas, I.I. Casillas 2 -2 0 0 9 -1 0 0 13 -9 0 0 24 -12 0 0
Coentrão, F.F. Coentrão 10 0 1 0 4 0 2 1 6 0 0 0 20 0 3 1
Di María, Á.Á. Di María 34 4 6 0 7 3 0 0 11 3 1 0 52 10 7 0
Fernández, J.J. Fernández 0 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0
Illarramendi, A.A. Illarramendi 29 2 3 0 9 1 1 0 11 0 2 0 49 3 6 0
Isco, Isco 32 8 1 0 9 0 1 0 11 3 1 0 52 11 3 0
Jesé, Jesé 18 5 0 0 8 3 2 0 5 0 0 0 31 8 2 0
José, W.W. José 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Kaká, Kaká 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Khedira, S.S. Khedira 13 1 4 0 0 0 0 0 5 0 1 0 18 1 5 0
Llorente, D.D. Llorente 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
López, D.D. López 36 -35 0 0 0 -0 0 0 1 -1 0 0 37 -36 0 0
Marcelo, Marcelo 28 1 3 0 4 0 0 0 7 1 2 0 39 2 5 0
Modrić, L.L. Modrić 34 1 6 0 6 0 1 0 11 1 3 0 51 2 10 0
Morata, Á.Á. Morata 23 8 2 0 6 0 0 0 5 1 0 0 34 9 2 0
Nacho, Nacho 12 0 2 0 4 0 1 0 3 0 0 0 19 0 3 0
Özil, M.M. Özil 2 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 2 0 0 0
Pepe, Pepe 30 3 9 0 7 0 3 0 11 0 1 0 48 3 13 0
Ramos, S.S. Ramos 32 4 12 2 8 0 2 0 11 3 3 1 51 7 17 3
Ronaldo, C.C. Ronaldo 30 31 4 1 6 3 2 0 11 17 1 0 47 51 7 1
Varane, R.R. Varane 14 0 1 0 2 0 0 0 6 0 2 0 22 0 3 0

Giovanili[modifica | modifica sorgente]

Organigramma[modifica | modifica sorgente]

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

  • Juvenil B:[260]
    • Campionato:
  • Cadete A:
    • Campionato:
  • Cadete B:
    • Campionato:
  • Infantil A:
    • Campionato:
  • Infantil B:
    • Campionato:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) El Bernabéu estrena 900 localidades más.
  2. ^ Bale, Benzema & Cristiano the ratings winners as BBC broadcast message of intent Goal.com
  3. ^ Bale relishing role in Real's 'BBC' Espnfc.com
  4. ^ a b (ES) Alberto Navarro, Carlo Ancelotti, nuevo entrenador del Real Madrid, realmadrid.com, 25 giugno 2013. URL consultato il 1º luglio 2013.
  5. ^ (ES) Comunicado Oficial, realmadrid.com, 25 giugno 2013. URL consultato il 1º luglio 2013.
  6. ^ Il Bernabeu abbraccia Raul. Ma su Casillas e Diego Lopez è guerra tra tifosi, La Gazzetta dello Sport, 22 agosto 2013. URL consultato il 22 agosto 2013.
  7. ^ Ancelotti’s bizarre solution to keeper issue: Lopez plays Liga, Casillas plays Europe, 5 settembre 2013. URL consultato il 5 settembre 2013.
  8. ^ Real Madrid-Betis 2-1, è Isco l’eroe della serata, tuttocalcioestero.it, 18 agosto 2013. URL consultato il 18 agosto 2013.
  9. ^ Liga, Real Madrid-Betis Siviglia 2-1: Ancelotti sorride con Isco, Calciomercato.it, 18 agosto 2013. URL consultato il 18 agosto 2013.
  10. ^ Calcio. Liga: 1-0 del Real Madrid a Granada, decide Benzema. Ronaldo ancora a secco, Gazzetta dello sport, 25 agosto 2013. URL consultato il 25 agosto 2013.
  11. ^ Granada-Real Madrid 0-1, i problemi per Ancelotti si acuiscono in Andalusia, tuttocalcioestero.com, 25 agosto 2013. URL consultato il 25 agosto 2013.
  12. ^ Vince il Real, decide ancora Benzema, VAVEL.com, 25 agosto 2013. URL consultato il 25 agosto 2013.
  13. ^ Liga, Real Madrid-Athletic Bilbao 3-1: 'merengues' a punteggio pieno, Calciomercato.it, 1 settembre 2013. URL consultato il 1 settembre 2013.
  14. ^ a b Liga - Non basta Bale, solo pari per un brutto Real, Eurosport.com, 14 settembre 2013. URL consultato il 14 settembre 2013.
  15. ^ Villarreal-Real Madrid 2-2: Spettacolo al 'Madrigal', ai Blancos non bastano Bale e Cristiano Ronaldo, Goal.com, 14 settembre 2013. URL consultato il 14 settembre 2013.
  16. ^ Al Real Madrid il derby col Getafe: 4-1 in rimonta, La Gazzetta dello Sport, 22 settembre. URL consultato il 22 settembre.
  17. ^ Ronaldo al 94': Real Madrid ok col brivido. Ma l'Elche protesta per il rigore decisivo, La Gazzetta dello Sport.
  18. ^ Spagna: Ronaldo salva il Real, Elche piegato da un rigore al 95', La Repubblica.
  19. ^ L'Atletico affonda il Real. Ancelotti battuto da un gol di Diego Costa, La Gazzetta dello Sport, 28 settembre 2013. URL consultato il 28 settembre 2013.
  20. ^ Levante-Real Madrid 2-3: E' Ronaldo il salva-Carletto, i blancos rimontano nel recupero da 2-1 a 2-3, Goal.com, 5 ottobre 2013. URL consultato il 5 ottobre 2013.
  21. ^ Cristiano Ronaldo's injury-time penalty sealed a 2-0 home win for Real Madrid against Malaga and maintained the pressure on La Liga leaders Barcelona, BBC, 19 ottobre 2013. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  22. ^ il Barcellona Piega in Real, show Neymar e Sanchez, Corriere dello Sport, 26 ottobre 2013. URL consultato il 26 ottobre 2013.
  23. ^ a b Hristo Stoitchkov: "Vi a un Madrid prepotente y sin ideas", MUNDODEPORTIVO.com, 29 ottobre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2013.
  24. ^ Carlo Ancelotti pierde crédito en el Real Madrid, MUNDODEPORTIVO.com, 29 ottobre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2013.
  25. ^ Real Madrid, la stampa critica Ancelotti: "Troppa paura", La Repubblica, 29 ottobre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2013.
  26. ^ Il Real Madrid delude, Bale anche, Corriere dello Sport, 28 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  27. ^ (ES) 7-3: El Madrid gana al Sevilla en un partido loco, MUNDODEPORTIVO.com, 30 ottobre 2013. URL consultato il 30 ottobre 2013.
  28. ^ 2-3: El Madrid sufre para ganar en Vallecas, MUNDODEPORTIVO.com, 2 novembre 2013. URL consultato il 2 novembre 2013.
  29. ^ 5-1: El Real Madrid golea sin problemas a la Real Sociedad, MUNDODEPORTIVO.com, 9 novembre 2013. URL consultato il 9 novembre 2013.
  30. ^ Khedira, stop di 6 mesi. Ce la farà per il Mondiale?, La Gazzetta dello Sport, 16 novembre 2013. URL consultato il 16 novembre.
  31. ^ Tegola Germania: Khedira infortunato, fuori 6 mesi, Il Sole 24 Ore, 16 novembre 2013. URL consultato il 16 novembre 2013.
  32. ^ Lesión muscular de Cristiano Ronaldo, Marca, 23 novembre 2013. URL consultato il 23 novembre 2013.
  33. ^ Liga, Ronaldo si infortuna. Barcellona facile anche senza Messi, La Gazzetta dello Sport, 23 novembre 2013. URL consultato il 23 novembre 2013.
  34. ^ a b Bale trascina il Real Madrid. L’Atletico sbriga la pratica Elche e aggancia il Barcellona, La Gazzetta dello Sport, 30 novembre 2013. URL consultato il 30 novembre 2013.
  35. ^ (ES) Bale: "Mi primer hat-trick en el Bernabéu es algo muy especial", AS, 30 novembre 2013. URL consultato il 30 novembre 2013.
  36. ^ (ES) Un Real Madrid desatado anota 30 goles en un mes mágico, MUNDODEPORTIVO, 30 novembre 2013. URL consultato il 30 novembre 2013.
  37. ^ Al Madrid le toca la lotería, Marca, 22 dicembre 2013. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  38. ^ (ES) Susto y Cristiano, Marca, 6 gennaio 2013. URL consultato il 6 gennaio 2013.
  39. ^ a b Espanyol-Real Madrid 0-1, Pepe gol: Ancelotti a -3 da Barcellona e Atletico Madrid, La Gazzetta dello Sport, 12 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  40. ^ Liga: il Real Madrid non sbaglia, Espanyol battuto, Il Sole 24 Ore, 12 gennaio 2014. URL consultato il 12 gennaio 2014.
  41. ^ La classifica al termine del girone d'andata.
  42. ^ (ES) Xabi y Modric lanzan al Madrid, Marca, 18 gennaio 2014. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  43. ^ (ES) Benzema, 100 goles como madridista, 18 gennaio 2014. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  44. ^ Ancelotti si racconta: "Al PSG l'avventura più affascinante. La finale di Istanbul? Colpa del destino", 18 gennaio 2014. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  45. ^ 500 victorias de Ancelotti, Marca, 18 gennaio 2014. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  46. ^ a b Liga, Real Madrid-Granada 2-0. Gol di Ronaldo e Benzema. Ancelotti in testa, La Gazzetta dello Sport, 25 gennaio 2014. URL consultato il 25 gennaio 2014.
  47. ^ El Athletic frena al Real Madrid, El Mundo Deportivo, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  48. ^ Vértigo blanco, Marca, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  49. ^ El Real Madrid deja su récord sin encajar gol en 821 minutos, AS, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  50. ^ Ibai deja en 821 minutos el récord de imbatibilidad madridista, Marca, 2 febbraio 2014. URL consultato il 2 febbraio 2014.
  51. ^ El Madrid deshace un enredo, Marca, 8 febbraio 2014. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  52. ^ 4-2: El Madrid hace gala de su 'pegada' ante el Villarreal, El Mundo Deportivo, 8 febbraio 2014. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  53. ^ Mario acabó con 725 minutos imbatidos en el Bernabéu, Marca, 8 febbraio 2014. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  54. ^ Mario pone fin a una racha de 724 minutos de imbatibilidad del Madrid en casa, El Mundo Deportivo, 8 febbraio 2014. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  55. ^ El Madrid caza al paso, Marca, 16 febbraio 2014. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  56. ^ 0-3: El Madrid gana sin problemas en Getafe, El Mundo Deportivo, 16 febbraio 2014. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  57. ^ Real Madrid Elche en directo:3-0, AS, 22 febbraio 2014. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  58. ^ Liga, Real Sociedad-Barcellona 3-1: Messi illude, poi il crollo, La Gazzetta dello Sport, 22 febbraio 2014. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  59. ^ Liga, l'Atletico crolla a Pamplona, La Gazzetta dello Sport, 23 febbraio 2014. URL consultato il 23 febbraio 2014.
  60. ^ El Real Madrid, líder 63 jornadas después, El Mundo Deportivo, 23 febbraio 2014. URL consultato il 23 febbraio 2014.
  61. ^ Liga, Atletico Madrid-Real 2-2. Nel finale il pari di Cristiano Ronaldo, La Gazzetta dello Sport, 2 marzo 2014. URL consultato il 2 marzo 2014.
  62. ^ Un paso por delante, Marca, 9 marzo 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  63. ^ 3-0: El Madrid no falla ante el Levante, El Mundo Deportivo, 9 marzo 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  64. ^ Liga, Barcellona k.o. col Valladolid: decide l'ex juventino Fausto Rossi, La Gazzetta dello Sport, 9 marzo 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  65. ^ El Madrid no frena su carrera, Marca, 15 marzo 2014. URL consultato il 15 marzo 2014.
  66. ^ 0-1: El Madrid gana pero crea dudas ante el Clásico, El Mundo Deportivo, 15 marzo 2014. URL consultato il 15 marzo 2014.
  67. ^ 3-4: El Barça reaviva la Liga tras ganar en terreno del Madrid, El Mundo Deportivo, 23 marzo 2014. URL consultato il 23 marzo 2014.
  68. ^ 2-1: El Madrid empieza a despedirse de la Liga, El Mundo Deportivo, 26 marzo 2014. URL consultato il 26 marzo 2014.
  69. ^ 5-0: Una manita que no acalla el enfado de la afición del Madrid, El Mundo Deportivo, 29 marzo 2014. URL consultato il 29 marzo 2014.
  70. ^ 0-4: Cómoda victoria del Real Madrid en Anoeta, El Mundo Deportivo, 5 aprile 2014. URL consultato il 5 aprile 2014.
  71. ^ 4-0: Di María lidera la goleada del Real Madrid al Almería, El Mundo Deportivo, 12 aprile 2014. URL consultato il 12 aprile 2014.
  72. ^ Liga, Barcellona in caduta libera: addio titolo? Real Madrid facile: sorpasso, La Gazzetta dello Sport, 12 aprile 2014. URL consultato il 12 aprile 2014.
  73. ^ 4-0: El Madrid gana a Osasuna sin despeinarse, Marca, 26 aprile 2014. URL consultato il 26 aprile 2014.
  74. ^ Alves frustra al Madrid, Marca, 4 maggio 2014. URL consultato il 4 maggio 2014.
  75. ^ El Madrid deja de hacer cuentas, Marca, 7 maggio 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.
  76. ^ Sin pena ni gloria, Marca, 11 maggio 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.
  77. ^ Una retirada a destiempo, Marca, 17 maggio 2014. URL consultato il 17 maggio 2014.
  78. ^ La classifica definitiva su Diretta.it, 18 maggio 2014. URL consultato il 18 maggio 2014.
  79. ^ Coppa del Re, Olimpic Xativa-Real Madrid 0-0. Poker dell'Atletico Madrid al Sant Andreu, La Gazzetta dello Sport, 7 dicembre 2013. URL consultato il 7 dicembre 2013.
  80. ^ Coppa del re, Atletico-Sant Andreu 2-1, Real Madrid-Olimpic Xativa 2-0, La Gazzetta dello Sport, 18 dicembre 2013. URL consultato il 18 dicembre 2013.
  81. ^ 2-0: El Madrid gana fácil al Olímpic de Xàtiva, El Mundo Deportivo, 18 dicembre 2013. URL consultato il 18 dicembre 2013.
  82. ^ Coppa del Re, Real Madrid-Osasuna 2-0. Benzema e Jesè decidono il 1º round, 9 gennaio 2014. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  83. ^ Coppa del Re, Osasuna-Real Madrid 0-2, Cristiano Ronaldo e Di Maria gol, La Gazzetta dello Sport, 15 gennaio 2014. URL consultato il 15 gennaio 2014.
  84. ^ Spagna: Copa del Rey, Espanyol-Real Madrid 0-1, segna Benzema, Casillas da record, La Gazzetta dello Sport, 21 gennaio 2014. URL consultato il 21 gennaio 2014.
  85. ^ a b Casillas supera el récord de imbatibilidad de Buyo, Marca, 28 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  86. ^ Casillas: "El récord tiene la importancia de pasar a semifinales", Marca, 28 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  87. ^ A semifinales con la puerta a cero, Marca, 28 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  88. ^ Carlo iguala el récord de Mou, Marca, 28 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  89. ^ 3-0: El Real Madrid se acerca a la final de Copa, El Mundo Deportivo, 5 febbraio 2014. URL consultato il 5 febbraio 2014.
  90. ^ 0-2: El Real Madrid, primer finalista de la Copa, El Mundo Deportivo, 11 febbraio 2014. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  91. ^ Casillas pasa a la historia, Marca, 11 febbraio 2014. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  92. ^ El Real Madrid jugará su 39ª final de Copa del Rey, El Mundo Deportivo, 11 febbraio 2014. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  93. ^ El Real Madrid, campeón de una Copa amarga para el Barça, El Mundo Deportivo, 16 aprile 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  94. ^ Marc Bartra rompe la imbatibilidad de Casillas en Copa del Rey, El Mundo Deportivo, 16 aprile 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  95. ^ El Real Madrid logró conquistar ayer en Mestalla su 19ª Copa, AS, 16 aprile 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  96. ^ El Real Madrid brinda a su afición y a la diosa Cibeles la Copa del Rey, El Mundo Deportivo, 16 aprile 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  97. ^ Sorteggio Champions League 2013/2014: Milan col Barca, Juve col Real.
  98. ^ Galatasaray-Real Madrid 1-6, Bale in panca? Ci pensa Ronaldo, tris per lui, La Gazzetta dello Sport, 17 settembre 2013.
  99. ^ (EN) Ronaldo hits double in Real Madrid romp to make it a staggering 212 goals in 208 games, Daily Mail.
  100. ^ Real Madrid-Juventus 2-1: doppietta di Ronaldo e gol di Llorente. Espulso Chiellini, La Gazzetta dello Sport, 23 ottobre 2013. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  101. ^ Ancelotti: Juve forte, passerà agli ottavi, Corriere dello Sport, 5 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  102. ^ (ES) 4-1: El Real Madrid gana con uno menos a un flojo Galatasaray, MUDODEPORTIVO, 27 novembre 2013. URL consultato il 27 novembre 2013.
  103. ^ El Madrid hace historia: 30 partidos seguidos marcando en Europa, Marca, 27 novembre 2013. URL consultato il 27 novembre 2013.
  104. ^ (ES) 10 dicembre 2013, http://futbol.as.com/futbol/2013/12/10/champions/1386700678_738965.html. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  105. ^ (ES) Histórico Ronaldo, Marca, 10 dicembre 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  106. ^ La BBC oficia un exorcismo, Marca, 26 febbraio 2014. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  107. ^ Champions League, Real Madrid-Schalke 3-1. Doppietta di Ronaldo, La Gazzetta dello Sport, 19 marzo 2014. URL consultato il 19 marzo 2014.
  108. ^ Partita inutile? Non per Ronaldo Vuole il record di Messi e Altafini, La Gazzetta dello Sport, 19 marzo 2014. URL consultato il 19 marzo 2014.
  109. ^ Cristiano Ronaldo iguala los goles del legendario Puskas, El Mundo Deportivo, 19 marzo 2014. URL consultato il 19 marzo 2014.
  110. ^ El Borussia Dortmund, rival del Real Madrid, El Mundo Deportivo, 21 marzo 2014. URL consultato il 21 marzo 2014.
  111. ^ 3-0: El Madrid encarrila el pase a semifinales, El Mundo Deportivo, 2 aprile 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  112. ^ La Champions revive al Madrid, Marca, 2 aprile 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  113. ^ Cristiano iguala el récord de Messi, Marca, 2 aprile 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  114. ^ Cristiano alcanza el récord de Messi, Altafini y Van Nistelrooy, Marca, 2 aprile 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  115. ^ Cristiano Ronaldo iguala el histórico récord de Leo Messi, El Mundo Deportivo, 2 aprile 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  116. ^ 2-0: El Real Madrid, a 'semis' rozando el fracaso, El Mundo Deportivo, 8 aprile 2014. URL consultato l'8 aprile 2014.
  117. ^ CASILLAS SALVÓ AL REAL MADRID DE LA TRAGEDIA EN DORTMUND, Marca, 8 aprile 2014. URL consultato l'8 aprile 2014.
  118. ^ Casillas, el 'Santo' de Ancelotti, El Mundo Deportivo, 8 aprile 2014. URL consultato l'8 aprile 2014.
  119. ^ 2-0: Real Madrid into the Champions League semi-finals, Real Madrid Official Website, 8 aprile 2014. URL consultato l'8 aprile 2014.
  120. ^ Europa League, la Juve pesca il Benfica! Champions, Real-Bayern, La Gazzetta dello Sport, 11 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  121. ^ 1-0: El Real Madrid gana el primer asalto ante el Bayern, El Mundo Deportivo, 23 aprile 2014. URL consultato il 23 aprile 2014.
  122. ^ Champions, Bayern Monaco-Real Madrid 0-4: doppiette di Sergio Ramos e Ronaldo, La Gazzetta dello Sport, 29 aprile 2014. URL consultato il 29 aprile 2014.
  123. ^ La Décima ya es Real, Marca, 24 maggio 2014. URL consultato il 24 maggio 2014.
  124. ^ a b LA NUOVA MAGLIA DEL REAL MADRID STAGIONE 2013/2014‏: ADIDAS CONFERMA IL CLIMACOOL, assodigitale.it, 31 maggio 2013. URL consultato il 31 maggio 2013.
  125. ^ (ES) Emirates patrocinará al Real Madrid los próximos cinco años, Real madrid's official website.
  126. ^ Le maglie del Real Madrid 2013-2014 Adidas, sul petto arriva lo sponsor Fly Emirates, passionemaglie.it, 30 maggio 2013. URL consultato il 30 maggio 2013.
  127. ^ a b c Le divise da trasferta del Real Madrid 2013-2014 per la Champions League e la Liga, passionemaglie.it, 14 settembre 2013. URL consultato il 14 settembre 2013.
  128. ^ Maglia arancione Real Madrid, terzo kit adidas 2013-2014, Enesis Framework, 12 settembre 2013. URL consultato il 12 settembre 2013.
  129. ^ a b (EN) Board members, Real Madrid Official Website.
  130. ^ Florentino Perez.
  131. ^ a b c d Organigramma societario su Tranfermarkt, transfermarkt.it.
  132. ^ Alfredo Di Stéfano.
  133. ^ Fernando Fernandez Tapia.
  134. ^ Chendo.
  135. ^ Emilio Butragueño.
  136. ^ Miguel Pardeza.
  137. ^ Carlo Ancelotti.
  138. ^ Zinédine Zidane.
  139. ^ Villiam Vecchi.
  140. ^ Paul Clement.
  141. ^ Giovanni Mauri.
  142. ^ REAL MADRID CLUB DE FÚTBOL, soccerway.com, 31 gennaio 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  143. ^ La SSC Napoli ufficializza l'acquisto di Callejon, sscnapoli.it, 11 luglio 2013.
  144. ^ Il Napoli ufficializza l'acquisto di Raul Albiol, sscnapoli.it, 21 luglio 2013.
  145. ^ Il Napoli ufficializza l'acquisto di Gonzalo Higuain, sscnapoli.it, 27 luglio 2013.
  146. ^ Assegnati i numeri di maglia: il 9 ad Higuain, per Callejon il 7 e per Albiol il 33, ilmattino.it, 30 luglio 2013.
  147. ^ (EN) Carvalho joins Monaco influx, ESPN, 28 maggio 2013. URL consultato il 28 maggio 2013.
  148. ^ Acquistato Antonio Adan Garrido, Cagliaricalcio.net.
  149. ^ (ES) Antonio Adán, el refuerzo para la portería del Real Betis, Realbetisbalompie.es, 27 gennaio 2014. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  150. ^ Risoluzione contrattuale di Adan, Cagliaricalcio.net.
  151. ^ (ES) El Sevilla FC presenta Cheryshev a las 13.00 horas sevillafc.es
  152. ^ a b Official announcement, AS.
  153. ^ (EN) Farewell Michael Essien, chelseafc.com, 27 gennaio 2014. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  154. ^ Essien: Milan che passione, acmilan.com, 28 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  155. ^ (EN) German international Ozil joins Arsenal, www.arsenal.com, 2 settembre 2013. URL consultato il 2 settembre 2013.
  156. ^ Mesut Ozil: Arsenal sign Real Madrid midfielder for £42.4m, BBC, 2 settembre 2013. URL consultato il 4 settembre 2013.
  157. ^ Arsenal smash club record to sign Mesut Ozil, The Guardian, 2 settembre 2013. URL consultato il 4 settembre 2013.
  158. ^ Kaka': AC Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 2 settembre 2013. URL consultato il 2 settembre 2013.
  159. ^ (ES) Comunicado oficial: Kaká, realmadrid.com, 2 settembre 2013. URL consultato il 2 settembre 2013.
  160. ^ Asier Illarramendi, Real Madrid's new player, Real Madrid's official website, 12 luglio 2013. URL consultato il 12 luglio 2013.
  161. ^ Real Madrid reveal €32.19 million Illarra fee, Goal.com, 12 luglio 2013. URL consultato il 13 luglio 2013.
  162. ^ Producto nacional a precio 'galáctico', El Mundo, 13 luglio 2013. URL consultato il 13 luglio 2013.
  163. ^ Isco reveals City and Madrid offers, Goal.com, 17 luglio 2013. URL consultato il 17 luglio 2013.
  164. ^ (ES) Isco, nuevo jugador del Real Madrid in Real Madrid's official website.
  165. ^ Transfer news: Real Madrid say they have won battle to sign Isco, Sky Sports, 27 giugno 2013. URL consultato il 27 giugno 2013.
  166. ^ Real Madrid recall Carvajal, Bayer Leverkusen.com, 3 giugno 2013. URL consultato il 3 giugno 2013.
  167. ^ Real make Casemiro deal permanent Real Madrid anuncia oficialmente a compra de Casemiro, Gazeta Esportiva, 10 giugno 2013. URL consultato il 10 giugno 2013.
  168. ^ CLUB ANNOUNCEMENT, 1º settembre 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  169. ^ Garteh Bale,il giocatore più pagato del secolo, IlCatenaccio.es.
  170. ^ Gareth Bale joins Real Madrid from Spurs in £85m world record deal, 1º settembre 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  171. ^ Zinedine Zidane, stoccata a Gareth Bale: "Nessuno vale 100 milioni", TGcom24.
  172. ^ Official announcement, Real Madrid's official website.
  173. ^ Official Announcement, Real Madrid's official website.
  174. ^ Official announcement about the signing of Illarramendi, Real Madrid's official website.
  175. ^ Official announcement, Real madrid's official website.
  176. ^ Official announcement, REal Madrid's official website.
  177. ^ Official announcement, Real Madrid's official website.
  178. ^ Official announcement, ASM-FC.com.
  179. ^ Official announcement, www.sscnapoli.it.
  180. ^ Official announcement, Chelsea FC official website.
  181. ^ Official announcement, Sevilla Fútbol Club official website.
  182. ^ Official announcement, www.acmilan.com.
  183. ^ Official announcement.
  184. ^ Official announcement, www.sscnapoli.it.
  185. ^ Official announcement, www.sscnapoli.it.
  186. ^ (ES) mercado de invierno 2013-2014, Marca, 31 gennaio 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  187. ^ (ES) Todos los movimientos del mercado de invierno de la Liga BBVA, El Mundo Deportivo, 1º febbraio 2014. URL consultato il 1º febbraio 2014.
  188. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  189. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  190. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  191. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  192. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  193. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  194. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  195. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  196. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  197. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  198. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  199. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  200. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  201. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  202. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  203. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  204. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  205. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  206. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  207. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  208. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  209. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  210. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  211. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  212. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  213. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  214. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  215. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  216. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  217. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  218. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  219. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  220. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  221. ^ Partita inizialmente prevista per il 19 aprile 2014, successivamente spostata dopo l'accesso del Real Madrid alla finale della Coppa del Re.
  222. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  223. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  224. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  225. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  226. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  227. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  228. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  229. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  230. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  231. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  232. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  233. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  234. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  235. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  236. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  237. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  238. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  239. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  240. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  241. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  242. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  243. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  244. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  245. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  246. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  247. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway.
  248. ^ Real Madrid 4-1 Atletico Madrid, soccerway, 24 maggio 2014. URL consultato il 25 maggio 2014.
  249. ^ Si tiene conto anche della finale disputata sul neutro di Valencia
  250. ^ a b Per le competizioni europee vengono presi in considerazione solamente i punti e la media inglese riguardanti la fase a gironi
  251. ^ Si tiene contro anche della finale disputata sul neutro di Lisbona
  252. ^ Ovvero dopo la prima partita ufficiale della squadra, svoltasi il 18 agosto 2013 contro il Betis
  253. ^ (EN) Castilla, Real Madrid Official Website.
  254. ^ Real Madrid Castilla, transfermarkt.it.
  255. ^ Classifica della Segunda División, diretta.it.
  256. ^ (EN) RMC, Real Madrid Official Website.
  257. ^ Classifica della Segunda División B, Diretta.it.
  258. ^ (EN) Real Madrid Juvenil A, Real Madrid Official Website.
  259. ^ Real Madrid Juvenil A.
  260. ^ Real Madrid Juvenil B.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio