Razzo Congreve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Razzo Congreve
I razzi in una illustrazione dell'epoca
I razzi in una illustrazione dell'epoca
Tipo razzo
Origine Gran Bretagna
Impiego
Conflitti Guerre napoleoniche

History of War.org

voci di artiglierie navali presenti su Wikipedia

Il razzo Congreve è un razzo balistico che prese il nome del suo inventore colonnello William Congreve. Egli sperimentò questo tipo di razzi presso l'arsenale di Mysore in India ed essi vennero usati con successo in un attacco navale alla città di Boulogne nel 1806, quando 18 barche spararono 200 razzi in 30 minuti. Un'altra circostanza nella quale vennero usati fu l'attacco a Copenaghen del 1807 nel corso del quale vennero lanciati 40.000 razzi che produssero danni terribili col fuoco alla città[1].

Congreve era riuscito a mettere a punto un tipo di razzo di quattordici chilogrammi di peso, con una gittata di oltre tre chilometri e costituito da un rivestimento in lamiera di ferro; conteneva una carica da tre chilogrammi di materiale incendiario e montava un'asta direzionale detta di coda, lunga quattro metri, indispensabile per stabilizzarne la traiettoria.

Il Parlamento del Regno Unito autorizzò nel 1809 Congreve a costituire due apposite compagnie militari per l'uso di razzi in battaglia, di cui una affidata direttamente al suo comando e impegnata nella battaglia di Lipsia del 1813.

I razzi di Congreve furono adoperati anche in occasione delle successive guerre napoleoniche e restarono in dotazione all'arsenale del Regno Unito fino agli anni cinquanta del XIX secolo. In seguito vennero perfezionati da William Hale che rimosse l'asta di coda, lunga più di 4 metri, e dispose opportunamente gli ugelli da cui usciva il gas di scarico; in questo modo ottenne una rotazione del razzo attorno al suo asse, come i proiettili di artiglieria. I razzi di Hale divennero così più precisi e furono usati dall'esercito degli USA contro il Messico nella guerra del 1846- 1848; in seguito entrarono a fare parte dell'arsenale dell'esercito britannico.

Nel 1865 il colonnello Edward Boxer trovò il modo di potenziare la gittata dei razzi, ponendo due razzi uno dietro l'altro dentro un unico tubo. I razzi di Boxer vennero usati soprattutto come razzi di salvataggio, per lanciare cavi a distanza a navi in difficoltà[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Congreve Rockets, historyofwar.org. URL consultato il 2 novembre 2010.
  2. ^ History of Rockets-John Dennett, Isle of Wight Rocket Man

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Donald E. Graves, Sir William Congreve and the Rockets' Red Glare - Historical Arms Series, No. 23, Bloomfield, Ontario, Museum Restoration service, 1989. ISBN 0-919316-23-9.
  • (EN) David Stephen Heidler e Jeanne T., Encyclopedia of the War Of 1812, Annapolis, Maryland, Naval Institute Press, 2004. ISBN 1-59114-362-4.
  • (EN) Robert Malcolmson, The A to Z of the War of 1812, Lanham, Maryland, Scarecrow Press, 2009. ISBN 978-0-8108-7004-8.
  • (EN) Paul Harris Nicolas, Historical Record of the Royal Marine Forces, Volume 2 [1805–1842], Londra, Thomas & William Boone, 1845.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]