Raymond Abellio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Raymond Abellio, pseudonimo di Georges Soulès (Tolosa, 11 novembre 1907Nizza, 26 agosto 1986), è stato uno scrittore francese.

Estrema sinistra, estrema destra[modifica | modifica sorgente]

Nato in una famiglia modesta, Georges Soulès entrò nel 1927 all’École polytechnique e ne uscì come ingegnere del CPC (Corps des Ponts et Chaussées). Partecipò al Gruppo X-Crise. In servizio nella Drôme poi a Versailles, militò nell'opposizione di sinistra del Partito socialista e rappresentò questa opposizione al Comitato Direttivo del partito nel 1937 e nel 1939. Al suo ritorno dalla prigionia nel 1941, entrò nel Mouvement social révolutionnaire (MSR) di Eugène Deloncle e condusse un'azione clandestina prima di abbandonare la vita politica.
Per definire il suo comportamento (vicinanza al marxismo prima, al fascismo poi) si è parlato di «tentazione totalitaria».
Alla Liberazione fu condannato a 20 anni di reclusione in contumacia per collaborazione. Rifugiatosi in Svizzera nel 1947, dopo essere stato graziato nel 1952 ritornò a Parigi e, per sbarcare il lunario, fondò una società di ingegneri di consulenza, senza smettere di occuparsi di letteratura e di filosofia.

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

Gnosticismo, esoterismo[modifica | modifica sorgente]

La sua produzione è di stampo filosofeggiante, profetico, influenzata dalla Bibbia, dalla cabala e dall'esoterismo. Il suo primo incontro con un «Maestro spirituale», Pierre de Combas, che gli ispirò il personaggio di Pujolhac nel suo primo romanzo, Heureux les Pacifiques, lo fece rinunciare alla politica; ma fu soprattutto il filosofo Edmund Husserl a influenzarlo maggiormente. Nel 1953 creò un circolo di studi metafisici con alcuni giovani studenti husserliani. Pubblicò anche tre volumi di memorie (Ma dernière mémoire, 1972-80).

Morì nel 1986 e venne sepolto nel Cimitero d'Auteuil, a Parigi.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

  • 1946Heureux les pacifiques, Éd. Flammarion, Prix Sainte-Beuve.
  • 1949Les yeux d'Ezéchiel sont ouverts, Éd. Gallimard.
  • 1962La fosse de Babel, Éd. Gallimard.
  • 1983Visages immobiles, Éd. Gallimard. 1986

Saggi[modifica | modifica sorgente]

  • Vers un nouveau prophétisme, Éd. Gallimard 1947, 1950, 1963.
  • La Bible, document chiffré, Éd. Gallimard 1950 (2 volumi).
  • Assomption de l’Europe, Au Portulan, Éd. Flammarion 1954.
  • La structure absolue. Essai de phénoménologie génétique, Bibliothèque des Idées, Éd. Gallimard 1965.
  • La fin de l'ésotérisme, Éd. Flammarion 1973.
  • Approches de la nouvelle gnose, Éd. Gallimard 1981.
  • Manifeste de la nouvelle gnose, Éd. Gallimard 1989.

Altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • De la politique à la gnose, Entretiens avec Marie-Thérèse de Brosses, Éd. Pierre Belfond 1966.
  • Ma dernière mémoire
    • I. Un faubourg de Toulouse (1907-1927), Éd. Gallimard 1971.
    • II. Les militants (1927-1939), Éd. Gallimard 1975.
    • III. Sol Invictus (1939-1947), Pauvert chez Ramsey, 1980. Prix des Deux Magots, 1981.
  • Dans une âme et un corps (Journal 1971), Éd. Gallimard.
  • Montségur, Éd. L'Âge de l'homme.
  • Introduction à une théorie des nombres bibliques, in collaborazione con Charles Hirsch.

Informazioni supplementari[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2002, a Cerisy, si è svolto un convegno dedicato ad Abellio.
  • Nel 2003 gli è stata dedicata una tesi di dottorato intitolata L'itinéraire d'un gnostique français — Georges Soulès, dit Raymond Abellio — étude critique historique, psychologique et philosophique, realizzata da Nicolas Roberti Serebriakov.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jean Parvulesco, Le soleil rouge de Raymond Abellio, Guy Trédaniel, collana «Initiation et pouvoir»
  • Éric Conan, Henry Rousso, Vichy, un passé qui ne passe pas, Fayard, Parigi, 1994. ISBN 2-213-59237-3
  • Jeannine Verdès-Leroux, Refus et violences: politique et littérature à l'extrême droite des années trente aux retombées de la Libération, Gallimard, Parigi, 1996. ISBN 2-07-073224-X
  • Christine Tochon-Danguy, Les romans de Raymond Abellio: une interprétation imaginaire de la crise contemporaine, tesi di dottorato, storia, Grenoble 2, 1996.
  • Eric Coulon, Rendez-vous avec la connaissance, la pensée de Raymond Abellio, Éditions Le Manuscrit, 2005
  • Cahiers de l'Hermétisme, «Magie et Littérature», Albin Michel. Articolo di Viviane Couillard-Barry: Raymond Abellio aurait-il parlé de magie ? (ou la magie dans Visages immobiles, son dernier roman)
  • Raymond Abellio, Marie-Thérèse De Brosses, Entretiens avec Raymond Abellio, Éditions Pierre Belfond, Parigi, 1966

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 14765185