Ray Palmer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il curatore di riviste fantascientifiche, vedi Raymond A. Palmer.
Ray Palmer
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Alter ego Atomo
Autori
Editore DC Comics
1ª app. settembre-ottobre 1961
1ª app. in Showcase n. 34
Sesso Maschio
Abilità
  • Può ridurre le proprie dimensione a livello sub atomico
  • È in grado di muoversi cavalcando gli elettroni
Parenti Jean Loring (moglie)

Ray Palmer è un personaggio dei fumetti della DC Comics introdotto durante la Silver Age in Showcase n. 34 (settembre-ottobre 1961). È il secondo personaggio tra coloro che hanno rivestito l'identità del supereroe Atomo. Il nome della sua identità segreta è un omaggio al curatore di riviste di fantascienza Raymond A. Palmer.[1]

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Raymond "Ray" Palmer viene presentato come un professore di fisica della Ivy University di Ivy Town, una città fittizia del New England, specializzato in compressione della materia. Usando la massa di una nana bianca precipitata sulla terra, riesce a costruire una lente il cui raggio è in grado di miniaturizzare ogni oggetto fino al grado desiderato. La compressione, tuttavia, destabilizza la struttura molecolare dell'oggetto sottoposto al raggio, che quindi esplode dopo poco tempo.

Durante una spedizione speleologica assieme ai suoi studenti e alla sua ragazza, Jean Loring, Palmer si ritrova bloccato in una grotta a seguito di un crollo delle pareti. Mosso dalla disperazione, usa su di sé la lente che si era segretamente portato dietro, restringendo il suo corpo fino a che non fosse stato in grado di passare dall'altra parte della frana attraverso una piccola apertura. Il piano riesce, e Palmer, tornato a grandezza naturale dopo essersi nuovamente esposto al raggio della sua lente, si accorge con sorpresa che il suo corpo non è esploso come tutti gli oggetti sottoposti prima di allora a quell'esperimento. Inizialmente attribuisce l'effetto all'umidità della caverna, che ha completamente coperto la superficie della lente, ma successivi esperimenti in laboratorio smentiscono la sua teoria: tutti gli oggetti continuano ad esplodere. Palmer, allora, conclude che ci debba essere qualche forza sconosciuta all'interno del proprio corpo che gli impedisce di subire gli effetti collaterali della miniaturizzazione. Poco dopo decide di usare i suoi poteri per diventare un supereroe, con il nome di "Atomo". Una retcon nell'albo Nel giorno più splendente: Atomo, del luglio 2010, ha rimosso questa spiegazione esotica, attribuendo la capacità del professor Palmer di mantenere la sua integrità molecolare ad un particolare tessuto di compressione, inventato dallo stesso Palmer, in grado di contrastare i devastanti effetti del raggio. Con questo materiale speciale è cucito il costume di Atomo.

Per poter usare il suo potere a fin di bene, Palmer costruisce un congegno per controllare la miniaturizzazione a livello subatomico, con un meccanismo di emergenza inserito nei guanti, e sviluppa un metodo per diminuire anche il proprio peso, rendendolo in grado di cavalcare le correnti d'aria, permettendogli tuttavia di sollevare e maneggiare oggetti con la stessa forza di quando si trova nelle sue normali dimensioni. Il suo costume è progettato in modo tale da apparire automaticamente durante la miniaturizzazione, e da scomparire non appena Palmer torna delle dimensioni normali.

Il suo metodo di trasporto preferito è quello di chiamare qualcuno al telefono e, nel momento in cui l'interlocutore risponde, miniaturizzarsi abbastanza da poter viaggiare lungo la linea telefonica e riapparire dall'altra parte pochi secondi più tardi.

Nelle sue avventure fumettistiche, Palmer ha combattuto contro minacce aliene e soprannaturali; la sua nemesi è il ladro del Tempo Chronos, ma molte volte ha affrontato la minaccia del Bug-Eyed Bandit e del pericoloso eco-terrorista Floronic Man. Atomo è membro di numerose versioni della Justice League, e qui incontra il supereroe Hawkman, che diventerà uno dei suoi più grandi amici.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Il cavaliere oscuro colpisce ancora[modifica | modifica wikitesto]

Frank Miller ha inserito il personaggio di Ray Palmer nel suo fumetto Il cavaliere oscuro colpisce ancora. Viene imprigionato per anni da Lex Luthor in una piastrina di Petri, fino al suo salvataggio da parte di Catgirl. Più avanti avrà un ruolo chiave nella liberazione di Kandor, rimpiccolendosi in modo da riuscire ad entrare nella bottiglia dove la città era imprigionata e riuscire a rompere l'involucro dall'interno.

League of Justice[modifica | modifica wikitesto]

Un'altra versione di Atomo appare in League of Justice, una storia edita da Elseworld, dove la Justice League vive una storia simile a quella del Signore degli Anelli, in cui Atomo assume la parte di un mago dal nome di "Atomus il Palmo".

Vendicatori/JLA[modifica | modifica wikitesto]

Nel crossover Vendicatori/JLA Palmer appare prendendo il posto di Wally West quando si rende conto che non esiste un supereroe superveloce nell'universo Marvel.

JLA: Age of Wonder[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie Age of Wonder Palmer lavora in un team di scienziati tra i quali Thomas Edison e Nikola Tesla.

JLA: Rock of Ages[modifica | modifica wikitesto]

In Rock of Ages, Atomo è uno dei pochi superstiti della Justice League in un futuro alternativo dove Darkseid ha preso il controllo della Terra.

Countdown to Final Crisis[modifica | modifica wikitesto]

In Countdown to Final Crisis, The Search of Ray Palmer e Countdown: Arena vengono introdotte molte versioni alternative di Atomo:

  • Su Terra 6 Ray Palmer ha sviluppato poteri solari e ha preso il nome del supereroe Raggio.
  • La controparte di Ray di Terra 11 è una donna.
  • Su Terra 30 Ray è uno scienziato americano che vive in Russia.
  • Su Terra 51 Ray muore da giovane in un esperimento sbagliato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jason Brice, Alter Egos And Alternate Earths, Comicsbulletin.com, 14 agosto 1998. URL consultato il 21 marzo 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics