Ratzeburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ratzeburg
Città, indipend. dagli Amt
Ratzeburg – Stemma
Ratzeburg – Veduta
Dati amministrativi
Stato Germania Germania
Land Flag of Schleswig-Holstein.svg Schleswig-Holstein
Distretto gov. Non presente
Circondario Lauenburg
Sindaco Rainer Voß
Territorio
Coordinate 53°42′N 10°45′E / 53.7°N 10.75°E53.7; 10.75 (Ratzeburg)Coordinate: 53°42′N 10°45′E / 53.7°N 10.75°E53.7; 10.75 (Ratzeburg)
Altitudine 36 m s.l.m.
Superficie 30,29 km²
Abitanti 13 695 (31-12-2008)
Densità 452,13 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 23909
Prefisso (+49) 04541
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 01 0 53 100
Targa RZ
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Germania
Ratzeburg
Sito istituzionale

Ratzeburg è una città di 13.695 abitanti dello Schleswig-Holstein, in Germania, al confine con il Meclemburgo-Pomerania Anteriore.
È il capoluogo del circondario (Kreis) del ducato di Lauenburg (targa RZ).

Geografia[modifica | modifica sorgente]

vista del lago

La città è circondata da quattro laghi, facendo sì che sia chiamata la città-isola Inselstadt. È unita alla terra da tre ponti. Famosa località per cure di salute e benessere. La città è parte di una riserva naturale chiamata Naturpark Lauenburgische Seen. Ratzeburg è parte integrante della regione metropolitana di Amburgo. Le città più vicine sono Mölln, Lubecca e Schwerin. La città dista circa venti chilometri da Lubecca vicino alla Alte Salzstrasse, la vecchia strada del sale, che collegava Lubecca e Lüneburg. È anche attraversata dalla strada che congiunge Bad Oldesloe e Schwerin che prima della riunificazione dei due stati tedeschi nel 1989 segnava il confine tra RFG e RDT.

Storia[modifica | modifica sorgente]

immagine della città nel 1590

La città fu fondata nell'XI secolo come Racisburg. Il nome deriva dal termine Ratse che era il soprannome del principe dei Polabi, Ratibor, che nelle lingue lusaziane (in cui è compresa la lingua dei Venedi) significa "righello". Nel 1044 fu costruito un monastero dai missionari cristiani sotto la guida del monaco Ansverus. Il monastero venne distrutto in una ribellione pagana nel 1066, dove tutti i monaci furono lapidati a morte. Oggi sono presenti monumenti ai missionari in due delle chiese della città a commemorare questi eventi. Nella cattedrale di Ratzeburg sono conservate le spoglie di Ansverus canonizzato nel XII secolo.

Enrico il leone (Heinrich der Löwe) divenne il governatore della città nel 1143 e istituì un vescovado nel 1154. Fu anche responsabile della costruzione del Duomo tardo gotico, costruito nel tipico stile nord tedesco 'rosso-mattone'. Enrico ha anche contribuito alle costruzioni delle cattedrali a Lubecca ed a Braunschweig dove sono ancora conservate le sue spoglie. Successivamente la città divenne un Principato Vescovile, il cui sovrano aveva un voto alla Dieta Imperiale. La diocesi principesca di Ratzeburg fu l'ultimo stato cattolico nel nord della Germania. Nel 1550 dopo la morte del suo sovrano il principe-vescovo Georg von Blumenthal, lo stato viene convertito da Thomas Aderpul, divenendo Luterano nel 1554.

La città di Ratzeburg stessa non era all'interno del territorio della Diocesi di Ratzeburg, diventando invece parte del Ducato di Sassonia-Lauenburg dopo la caduta di Enrico il leone. La città è stata quasi completamente distrutta nel 1693, quando Cristiano V di Danimarca la ridusse in macerie con i bombardamenti. Dopo questo evento fu ricostruita in stile barocco. Ratzeburg fece brevemente parte del Primo Impero francese durante le guerre napoleoniche e fu assegnata alla Danimarca al Congresso di Vienna.

Dopo venne annessa durante la Seconda guerra dello Schleswig, al Regno di Prussia nella Provincia di Schleswig-Holstein. La cattedrale entrò a far parte della città di Ratzeburg nel 1937 con il Atto della Grande Amburgo. Dal 1945 al 1989 la cortina di ferro passava appena ad est della città, ponendola al confine con la Repubblica democratica tedesca.

Ratzeburg è anche nota per il suo club olimpico di canottaggio Ratzeburg Club, che è stato protagonista, tra gli altri, nella lista delle medaglie d'oro alle Olimpiadi di Melbourne nel 1956. In uno dei cimiteri della città è anche presente la tomba di Ernst Barlach, forse il più importante artista creativo ad avere scelto la sua casa a Ratzeburg.

Politica[modifica | modifica sorgente]

Elenco dei Sindaci[modifica | modifica sorgente]

  • 1872-1896: Gustav Heinrich Friedrich Hornborstel
  • 1897-1909: Friedrich Tronier
  • 1909-1925: Friedrich Goecke
  • 1926-1938: Karl Saalfeld
  • 1938-1939: Karl Michaelis
  • 1939-1945: Max Stelter
  • 1945-1946: Karl Kiesewetter
  • 1946-1962: Otto Hofer
  • 1962-1968: Friedhelm Schöber
  • 1968-1989: Peter Schmidt
  • 1989-2001: Bernd Zukowski
  • 2001-2007: Michael Ziethen
  • dal 2007: Rainer Voß

Stemma araldico[modifica | modifica sorgente]

Stemma della città

Nel Blasone: "Un castello rosso argento con il portone aperto, dal basso fino a raggiungere i merli del muro e delle tre torri, merli, in media, più elevati e la torre principale con tetto blu sottolineato.

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto regionale Lubecca Blankensee è a soli 20 km di distanza, mentre l'aeroporto internazionale di Amburgo Fuhlsbüttel è a circa 70 km.

Ratzeburg è situata lungo la ferrovia Lubecca-Lüneburg. Il treno arriva e parte sia per Lubecca che per Lüneburg circa ogni ora.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

La mappa della città

Musei[modifica | modifica sorgente]

  • Kreismuseum im Herrenhaus am Dom
  • A. Paul Weber-Museum
  • Barlach-Museum im „Alten Vaterhaus“

Monumenti e Palazzi[modifica | modifica sorgente]

  • San Giorgio in Montagna sulla Georgsberg è la chiesa più antica nel Ducato di Lauenburg. La prima chiesa che nel 1066 è stata distrutta dall'insurrezione.
  • La cattedrale romanica nella città isola è stata completata nel 1170 e ospita le ossa di San Ansverus. La cattedrale fu costruita da Enrico il Leone, ed è una delle chiese più antiche del paese. Alla chiesa appartiene un chiostro e un cimitero.
  • La classica chiesa di San Pietro. Altare, pulpito e organo formano uno spazio unitario, questa chiesa rappresenta un classico esemplare della chiesa protestante del XVIII secolo nel nord della Germania.
  • Il palazzo del duca Adolf Frederick IV del Meclemburgo-Strelitz costruito in ritardo dai Duchi di Meclemburgo dal 1766 sulla Domhof ora ospita il museo del distretto Herzogtum Lauenburg. In Rococò con Sala concerti ed altri eventi culturali.
  • Il Castello Teatro di Ratzeburg: Sotto la direzione del architetto Cesar Pinnau dal 1953 ad oggi, teatro classico, fino ad oggi l'unico nel Ducato di Lauenburg.

Ricorrenze annuali[modifica | modifica sorgente]

Il duomo della città
  • Giugno: Regata internazionale di canottaggio sul Großen Küchensee
  • Giugno: Dragon Boat Race sul Küchensee
  • Cinema all'aperto in estate
  • Agosto: Racesburg Wylag (mercato medievale dal 1995)
  • Agosto: Ratzeburger Festival cittadino
  • Agosto: Torneo Internazionale di Scherma "vecchia salina Road" (dal 1960 in ciascuno degli ultimi due fine settimana di agosto)
  • Dicembre: L'avvento di Ratzeburger

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Ratzeburg[modifica | modifica sorgente]

  • Ernst Barlach cresciuto a Ratzeburg, e qui è sepolto.
  • Neithard Bethke, Direttore d'orchestra e fondatore della Summer Academy Ratzeburger.
  • Karl Adam, allenatore di canottaggio; con la leggendaria formazione "Ratzeburger Eights", nel 1960 e nel 1968 è stato campione olimpico.
  • Karl Gatermann il Vecchio, pittore e grafico, ha vissuto e lavorato dal 1942 fino alla sua morte nel 1959 a Ratzeburg.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Stemma del circondario dell'Herzogtum Lauenburg Città e comuni del Circondario del ducato di Lauenburg Stemma dello Schleswig-Holstein

Città:   Geesthacht · Lauenburg/ Elbe · Mölln · Ratzeburg · Schwarzenbek
Comuni:   Albsfelde · Alt Mölln · Aumühle · Bäk · Bälau · Basedow · Basthorst · Behlendorf · Berkenthin · Besenthal · Bliestorf · Börnsen · Borstorf · Breitenfelde · Bröthen · Brunsmark · Brunstorf · Büchen · Buchholz · Buchhorst · Dahmker · Dalldorf · Dassendorf · Düchelsdorf · Duvensee · Einhaus · Elmenhorst · Escheburg · Fitzen · Fredeburg · Fuhlenhagen · Giesensdorf · Göldenitz · Göttin · Grabau · Grambek · Grinau · Groß Boden · Groß Disnack · Groß Grönau · Groß Pampau · Groß Sarau · Groß Schenkenberg · Grove · Gudow · Gülzow · Güster · Hamfelde · Hamwarde · Harmsdorf · Havekost · Hohenhorn · Hollenbek · Hornbek · Horst · Juliusburg · Kankelau · Kasseburg · Kastorf · Kittlitz · Klein Pampau · Klein Zecher · Klempau · Klinkrade · Koberg · Kollow · Köthel · Kröppelshagen-Fahrendorf · Krukow · Krummesse · Krüzen · Kuddewörde · Kühsen · Kulpin · Labenz · Langenlehsten · Lankau · Lanze · Lehmrade · Linau · Lüchow · Lütau · Mechow · Möhnsen · Mühlenrade · Müssen · Mustin · Niendorf/ Stecknitz · Niendorf bei Berkenthin · Nusse · Panten · Pogeez · Poggensee · Ritzerau · Römnitz · Rondeshagen · Roseburg · Sahms · Salem · Sandesneben · Schiphorst · Schmilau · Schnakenbek · Schönberg · Schretstaken · Schulendorf · Schürensöhlen · Seedorf · Siebenbäumen · Siebeneichen · Sierksrade · Sirksfelde · Steinhorst · Sterley · Stubben · Talkau · Tramm · Walksfelde · Wangelau · Wentorf (Amt Sandesneben) · Wentorf bei Hamburg · Wiershop · Witzeeze · Wohltorf · Woltersdorf · Worth · Ziethen

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania