Rasputina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rasputina
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
(Brooklyn, New York)
Genere Alternative rock
Violoncello rock
Rock sinfonico
Steampunk
Periodo di attività 1992 – in attività
Album pubblicati 4
Sito web

I Rasputina sono un gruppo musicale alternative rock statunitense fondata a Brooklyn, New York, nel 1992


Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992 Melora Creager, violoncellista nota per aver suonato in alcuni live dei Nirvana, pubblica un annuncio per formare una band di violoncelli. La violoncellista Julia Kent rispose e così formarono la Traveling Ladies' Cello Society.

Creager scrive tutti i testi delle canzoni, esegue cover e la maggioranza dei vocalizzi e ha realizzato la maggioranza del materiale artistico della band, dalle copertine al sito web.

Nonostante il gruppo fosse ben conosciuto a livello locale e popolare tra il pubblico, il suo genere non rientrava in nessuna categoria precisa. Per questo la band è stata ignorata fino al momento in cui Jimmy Boyle li vide ad un concerto e propose loro di firmare un contratto discografico per la Columbia Records. Nel 1996 pubblicarono il loro primo album Thanks for the Ether e in seguito andarono in tour con band quali Bob Mould, Porno for Pyros e Marilyn Manson. Nel 1997 Transylvanian Regurgitations, una canzone remixata da Marilyn Manson, venne pubblicata.

Il secondo album How We Quit the Forest i Rasputina scritturarono Chris Vrenna (componente del gruppo Nine Inch Nails) come batterista e produttore, influenzandoli e incoraggiandoli nello sperimentare distorsioni musicali. Utilizzò una batteria elettronica e altri effetti al fine di elettrizzare il ritmo.

Creager e Kent, finito il tour e la registrazione dell'album, decisero di variare i componenti della band. Lisa Haney suonò per un paio d'anni (prima della firma del gruppo con la Columbia Records). Carpella Parvo compare come terzo violoncellista nell'album Thanks for the Ether, ma di fatto non è mai esistito (il nome sarebbe stato composto con un gioco di parole ispirato al tunnel carpale che ha afflitto il gruppo durante una lunga sessione di prove). Agnieszka Rybska suonò How We Quit the Forest e compare nei ringraziamenti speciali dell'album Thanks for the Ether.

Nel 1998, Rybska rimase incinta e lasciò temporaneamente la band. Il batterista Perry James andò in tour con la band nel 1998-1999.

Tutti i membri condividono la passione per l'epoca Vittoriana ed esprimono ciò nelle foto, nei costumi e nei concerti.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Formazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Melora Creager è una disegnatrice di gioielli. Suona il violoncello dall'età di nove anni e mantiene i contatti con un anziano signore di Boston, suo maestro. Creager nacque nel Kansas ma si trasferì a New York nel 1984 dove frequentò il Parsons, un college artistico. Melora ha suonato con varie band inclusi gli Ultra Vivid Scene, Nirvana, Screaming Trees, Pixies, Belle & Sebastian and Babe The Blue Ox.
  • Jonathon Tebeest è cresciuto nel Midwest e ora vive nel Minnesota dopo un breve periodo a New York. Grande appassionato di musica, ha iniziato a suonare la batteria a 3 anni. A 19 iniziò a girare e a suonare con varie band. Suonò anche piano, chitarra e basso. Jonathon inizia la sua carriera professionale con la festa tra band, 3 Minute Hero nel suo Minnesota. Jonathon entra nel gruppo di Melora Creager (i Rasputina). Compare in cinque album compreso l'ultimo Oh, Perilous World!. Ha girato il mondo in tour con i Rasputina. In passato ha collaborato con band del calibro dei New Professionals, Mink, Gravity, THIS, Strangelove, Goodfinger e Dirty Excuse. Jonathon è un cantautore e ha fondato un gruppo per conto suo.

Ex componenti e turnisti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli e EP[modifica | modifica wikitesto]

Promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Vari[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zoë Keating, About zoecello in ZoeCello, MySpace.com, giugno 2006. URL consultato il 29 giugno 2006.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock