Rashard Mendenhall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rashard Mendenhall
Rashard Mendenhall.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 102 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Running back
Ritirato 2013
Carriera
Giovanili
Stemma Illinois Fighting Illini Illinois Fighting Illini
Squadre di club
2008-2012 Stemma Pittsburgh Steelers Pittsburgh Steelers
2013 Stemma Arizona Cardinals Arizona Cardinals
Palmarès
Super Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 marzo 2014

Rashard Jamal Mendenhall (Chicago, 19 giugno 1987) è un ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di running back nella National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del primo giro (23°assoluto) del Draft NFL 2008 dai Pittsburgh Steelers. Al college ha giocato a football all'Università dell'Illinois.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Pittsburgh Steelers[modifica | modifica wikitesto]

Mendenhall fu scelto dali Pittsburgh Steelers come 23° assoluto nel Draft 2008[1]. Prima dell'inizio della sua stagione da rookie, Mendenhall fu posizionato da ESPN al 30º posto nella classifica dei migliori running back della lega[2]. Il 25 luglio 2008, Mendenhall firmò un contratto quadriennale del valore di 12,55 milioni di dollari con gli Steelers[3], di cui 7,125 milioni garantiti[4]. Rashard era atteso per essere la riserva del Pro Bowler Willie Parker, oltre che giocare nelle situazioni di ritorno dai kickoff[5]. Mendenhall provocò due fumble nella terza gara di pre-stagione contro i Minnesota Vikings; essi furono attribuiti all'adattamento del giocatore ai più veloci ritmi di gioco nella NFL[6]. Giorni dopo la gara, il compagno di squadra Hines Ward mise un pallone nell'armadietto di Mendenhall con una nota recante la scritta "Porta via il pallone a Mendenhall e lui ti darà 100 dollari [7]". Mendenhall fu obbligato a portare il pallone con sé ovunque andasse fino alla successiva partita degli Steelers. Mendenhall causò un altro fumble nell'ultima gara di pre-stagione degli Steelers[8][9], ma lavorò con l'allenatore dei running back Kirby Wilsonper risolvere il problema[10].

Mendenhall iniziò la stagione 2008 come il più giovane giocatore nel roster della squadra[11]. Egli assunse il compito di ritornatore oltre che giocare come running back. All'inizio della quarta settimana della stagione, Willie Parker soffrì un infortunio che concesse a Mendenhall di disputare la prima gara come titolare[12]. Mendenhall corse 30 yard su 9 possessi[13][14], ma dovette lasciare la partita con una spalla fratturata nel corso del terzo quarto dopo un colpo subito dal linebacker dei Baltimore Ravens Ray Lewis[15]. Mendenhall fu inserito in lista riserve per tutto il resto della stagione[16]. Mendenhall terminò la sua prima stagione con 58 yard corse su 19 possessi e 115 yard guadagnate su sei ritorni[17][18].

Dopo una stagione 2009 dove Rashard corse per 1.108 yard e 7 touchdown, la stagione 2010 fu ancora più notevole. Corse per 1.273 yard e 13 touchdown, aiutando gli Steelers a tornare a disputare il Super Bowl contro i Green Bay Packers, perso per 31-25. La sconfitta fu causata anche da un fumble di Mendenhall nel terzo quarto che terminò con un drive vincente dei Packers.

Nella stagione 2011, Mendenhall incontrò più difficoltà, correndo oltre 100 yard solo due volte in 15 partite. Segnò comunque 9 touchdown e tenne una media di 4,0 yard a possesso per la prima volta dal 2009. Il 1º gennaio 2012, Mendenhall uscì dall'ultima gara di stagione regolare contro i Cleveland Browns a causa di un infortunio al ginocchio subito nell'ultima giocata del primo quarto. Al giocatore fu diagnosticata una lesione del legamento crociato anteriore e fu inserito in lista infortunati. Terminò la stagione con 928 yard su corsa mentre gli Steelers furono eliminati nel primo turno dei playoff dai Denver Broncos di Tim Tebow ai supplementari.

Arizona Cardinals[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 marzo 2013, Mendenhall firmò un contratto di un anno coi Cardinals[19]. Il primo touchdown con la nuova maglia fu quello della vittoria in rimonta nella settimana 2 contro i Detroit Lions[20]. Il secondo lo segnò nella vittoria della settimana 5 contro i Carolina Panthers[21]. Nel Thursday Night della settimana 7 Mendenhall segnò il suo terzo TD ma corse solamente 22 yard e i Cardinals furono battuti dai Seattle Seahawks[22]. Nelle settimane successive il running back rookie Andre Ellington iniziò a mettersi in mostra con delle ottime prestazioni e Mendenhall vide ridotto il suo minutaggio in campo. Tornò a segnare nella vittoria della settimana 11 contro i Jaguars[23] e andò a segno anche nella settimana seguente contro i Colts, in cui Arizona vinse la quarta gara consecutiva[24]. Dopo una sconfitta con gli Eagles, i Cardinals tornarono a vincere e Rashard a segnare nella settimana 14 contro i Rams[25]. La domenica successiva segnò altri due touchdown contro i Tennessee Titans, con Arizona che vinse la sesta gara delle ultime sette[26].

Il 9 marzo 2014, all'età di 26 anni, Mendenhall annunciò il proprio ritiro dal football professionistico[27].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Pittsburgh Steelers: XLIII
Pittsburgh Steelers: 2008, 2011

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche nella NFL
Squadra Stagione Gare Corse Ricezioni
Ten Yard Media TD Max Ric Yard Media TD Max
Pittsburgh Steelers 2008 4 19 58 3.1 0 12 2 17 8.5 0 11
Pittsburgh Steelers 2009 16 242 1,108 4.6 7 60 25 261 10.4 1 26
Pittsburgh Steelers 2010 16 324 1,273 3.9 13 50T 23 167 7.3 0 24
Pittsburgh Steelers 2011 15 228 928 4.1 9 68 18 154 8.6 0 35
Pittsburgh Steelers 2012 6 51 182 3.6 0 20 9 62 6.9 1 15
Carriera [28] 57 864 3,549 4.1 29 68 77 661 8.6 2 35

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2008 National Football League Draft, Pro Football Hall Hall of Fame. URL consultato il 30 settembre 2012.
  2. ^ (EN) "James, Bush headline second tier of running backs"..
  3. ^ (EN) "Mendenhall, Sweed sign with Steelers".
  4. ^ (EN) "Steelers sign No. 1 pick to 5-year contract".
  5. ^ (EN) "Expect much from Mendenhall".
  6. ^ (EN) "Mendenhall having trouble hanging onto ball".
  7. ^ (EN) "Mendenhall gets gripping lessons".
  8. ^ (EN) "Steelers nip Panthers with last second field goal".
  9. ^ (EN) "It's a Reed-thin margin again".
  10. ^ (EN) "Gripping drama unfolds in AFC North".
  11. ^ (EN) "Mendenhall gets fresh start from Tomlin".
  12. ^ (EN) "Steelers will be without RB Parker, DT Hampton against rival Ravens".
  13. ^ (EN) "Week Four GameCenter".
  14. ^ (EN) "National Football League Game Summary".
  15. ^ (EN) "Four Steelers hurt; Mendenhall, Simmons to injured reserve list".
  16. ^ (EN) "Injuries leave Steelers thin at running back".
  17. ^ (EN) "Rashard Mendenhall".
  18. ^ (EN) "Steelers rookie Mendenhall reacquainted with team".
  19. ^ (EN) Rashard Mendenhall, Cardinals agree to contract, NFL.com, 13 marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Detroit 21 Arizona 25, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 16 settembre 2013.
  21. ^ (EN) Game Center: Carolina 6 Arizona 22, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  22. ^ (EN) Game Center: Seattle 34 Arizona 22, NFL.com, 17 ottobre 2013. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  23. ^ (EN) Game Center: Arizona 27 Jacksonville 14, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  24. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 11 Arizona 40, NFL.com, 24 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  25. ^ (EN) Game Center: St. Louis 10 Arizona 30, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  26. ^ (EN) Game Center: Arizona 37 Tennessee 34, NFL.com, 15 dicembre 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  27. ^ (EN) Cardinals' Rashard Mendenhall reportedly retiring, NFL.com, 9 marzo 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  28. ^ ESPN - Rashard Mendenhall Stats

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]