Rasbosoma spilocerca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rasbosoma spilocerca
Rasbora spilocerca.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cypriniformes
Superfamiglia Cyprinoidea
Famiglia Cyprinidae
Sottofamiglia Rasborinae
Genere Rasbosoma
Specie R. spilocerca
Nomenclatura binomiale
Rasbosoma spilocerca
(Rainboth & Kottelat, 1987)
Sinonimi

Rasbora spilocerca

Rasbosoma spilocerca è un pesce d'acqua dolce appartenenti alla sottofamiglia Rasborinae, unica specie appartenente al genere Rasbosoma.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Proviene dal Mekong e dai suoi affluenti; comune nelle paludi[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha corpo esile, minuto e sottile. La livrea è grigio argentea con piccole strisce nere sulla pinna dorsale e sulle pinne pelviche ed anale. La pinna caudale due strisce nere, e sul peduncolo caudale c'è una macchia dello stesso colore. Non supera i 2,6 cm[1].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti[2].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

L'unica minaccia è il degrado del suo habitat, soprattutto la bonifica delle zone umide. È molto raro negli acquari. Viene classificato come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) R. spilocerca in FishBase. URL consultato il 4 aprile 2014.
  2. ^ Alimentazione. URL consultato il 4 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Vidthayanon, C, Rasbosoma spilocerca in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci