Ranzania laevis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce luna troncato
Ranzania laevis2.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Tetraodontiformes
Famiglia Molidae
Genere Ranzania
Specie R. laevis
Nomenclatura binomiale
Ranzania laevis
Pennant, 1776

Il Pesce luna troncato (Ranzania laevis Pennant, 1776) è un pesce di mare della famiglia Molidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo caratteristico pesce è cosmopolita e si ritrova in tutti i mari tropicali, subtropicali e temperati caldi, lungo le coste europee si trova fino alle isole Britanniche (raramente fino in Scandinavia) e nel mar Mediterraneo, dove non è comune.
Questa specie ha abitudini pelagiche.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie ha un aspetto simile a quello del più noto pesce luna ma più allungato ed oblungo. Come il più grande pesce luna questo animale ha uno strano aspetto "troncato" nella parte caudale, con le pinne dorsale ed anale simmetriche ma ha pinne pettorali appuntite. Le labbra formano una sorta di imbuto con apertura verticale.
Il colore del dorso è scuro o nero mentre sui fianchi è grigio con punti scuri. Nella parte inferiore della testa e sul ventre decorrono alcune strisce ondulate, più o meno verticali argentate, spesso bordate di scuro. Le punte delle pinne dorsale ed anale sono violacee.
Raggiunge al massimo gli 80 cm.

Esemplare nel
suo ambiente naturale

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Specie di abitudini pelagiche, vive nella parte superficiale dello strato d'acqua e pare si nutra di crostacei planctonici. È gregario e nuota agilmente.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Finisce talvolta nelle reti da circuizione ma le sue carni, al pari di quelle del pesce luna sono a malapena commestibili.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Particolare della testa
  • TORTONESE E. (1975), Osteichthyes - Fauna d’Italia vol. XI, Calderini, Bologna
  • COSTA F., (1991), Atlante dei pesci dei mari italiani, Mursia, Milano
  • LOUISY P., (2006), Guida all’identificazione dei pesci marini d’Europa e del Mediterraneo, Il Castello, Trezzano sul Naviglio (MI)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci