Rann di Kutch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Rann di Kutch in alto a sinistra in azzurro

Il Rann di Kutch è una regione paludosa stagionale nella regione biogeografica del Deserto di Thar, nello stato indiano del Gujarat e nella provincia del Sind in Pakistan. Il nome "Rann" deriva dalla parola Hindi ran (रण) che significa "palude salata"; tale parola deriva a sua volta dal Sanscrito/Veda iriṇa (इरिण), attestato nel Rigveda e Mahābhārata. Kutch è invece il nome del distretto dove è situato.

Il Rann di Kutch si estende per circa 30.000 km² tra il Golfo di Kutch e la foce dell'Indo nel Pakistan meridionale. Il fiume Luni, che nasce in Rajasthan, sfocia al limite nord-orientale del Rann.

Il monsone estivo riempie di acqua il deserto piatto, fatto di argilla salata e aree fangose a un'altitudine di 15 metri sul livello del mare. Si creano così isolette sabbiose di cespugli spinosi, luogo di svernamento per alcuni tra i più grandi stormi di fenicotteri rosa e minori. Alla sua massima estensione, il Golfo di Kutch ad ovest e quello di Khambhat a est si uniscono durante il monsone.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 24°05′11″N 70°38′16″E / 24.086389°N 70.637778°E24.086389; 70.637778

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India