Ralph Richardson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ralph Richardson nel trailer del film Il lungo viaggio verso la notte (1962)

Sir Ralph David Richardson (Cheltenham, 19 dicembre 1902Londra, 10 ottobre 1983) è stato un attore inglese, celebre per le sue superbe interpretazioni teatrali degli anni '20, ma anche per i suoi ruoli sul grande schermo.

Nipote del matematico Lewis Fry Richardson, quando era ancora bimbo sua madre, Lydia Russell, lo portò con sé a Gloucester, dopo aver lasciato il padre. La madre lo educò alla religione cattolica (suo padre ed i suoi fratelli erano quaccheri) e presto espresse il desiderio che Ralph diventasse sacerdote. Nonostante fosse stato educato in istituti cattolici a Brighton, non manifestò mai un forte sentimento religioso.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ralph fece il suo debutto nel West End nel 1926, e divenne uno dei più noti attori dell'Old Vic, celebre soprattutto per la sua interpretazione di Calibano, dove aveva come controparte il grande John Gielgud nel ruolo di Prospero. Nel 1932 a Malvern, divenne celebre per la sua interpretazione de L'alchimista di Ben Jonson e nel 1933 interpretò la pièce di William Somerset Maugham Sheppey al Wyndham's Theatre.

Dopo aver prestato servizio durante la seconda guerra mondiale, Richardson si unì a Laurence Olivier e al regista John Burrell in qualità di co-direttore dell'Old Vic. Dopo le sue apparizioni alla Royal Shakespeare Company a Stratford-on-Avon recitò al Bristol Old Vic, nel ruolo di Volpone nel Volpone di Ben Jonson. Nel 1969 fece parte del cast che mise sulle scene la controversa farsa di Joe Orton What The Butler Saw al Queen's Theatre insieme a Stanley Baxter, Coral Browne e Hayward Morse. Nel 1970 apparve sulle scene con Lloyd George Knew My Father di William Douglas-Home al fianco di Peggy Ashcroft e al National Theatre sotto la regia di Peter Hall recitò ne The Cherry Orchard e in John Gabriel Borkman.

Dal 1954 al 1955 interpretò il ruolo del Dr. Watson nella trasposizione radiofonica dei romanzi di Arthur Conan Doyle su Sherlock Holmes al fianco di John Gielgud nel ruolo del celebre investigatore, per conto della BBC.

Attore elegante e carismatico, fu molto attivo anche per il cinema. Le sue apparizioni cinematografiche comprendono L'ereditiera, Riccardo III, Il nostro agente all'Avana al fianco di Alec Guinness e Noel Coward, O Lucky Man!, Oh, che bella guerra!, nella sua ultima apparizione cinematografica del 1983 Greystoke - La leggenda di Tarzan, il signore delle scimmie fu candidato al Premio Oscar come Oscar al miglior attore non protagonista.

Richardson morì d'infarto all'età di 80 anni e venne sepolto all'Highgate Cemetery.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 76516215 LCCN: n81089465