Rally internazionale del Marocco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Citroën SM che vinse l'edizione 1971 del rally

Il Rally internazionale del Marocco (in francese la denominazione ufficiale è Rallye du Maroc) è stato prova del Campionato del mondo rally, fino al 1976.[1]

Il rally non va confuso con la celebre prova, destinata però a vetture di rally raid, denominato Rally del Marocco, la cui origine è più recente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il rally nacque nel lontano 1934, dopo tre edizioni tornò nel 1950 fino al 1955, quindi un secondo ritorno nel 1967 dopo 12 anni e avanti sino alla XXIII edizione del 1988, nel 2010 il terzo ritorno del rally, con una edizione per "auto classiche" da rally, che ha visto il 2º posto di Michele Mouton e Fabrizia Pons su Porsche 911.[2]

Albo d'oro parziale[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'albo d'oro delle edizioni in cui il rally è stato valido per il mondiale rally o per il campionato internazionale costruttori.

Anno Pilota Vettura
1971 Marocco Jean Deschazeaux Citroën SM
1972 Finlandia Simo Lampinen Lancia Fulvia HF Coupé 1.6
1973 Francia Bernard Darniche Alpine-Renault A110 1800
1975 Finlandia Hannu Mikkola Peugeot 504
1976 Francia Jean-Pierre Nicolas Peugeot 504

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rallye du Maroc Roll of Honour, rallybase.nl. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  2. ^ the complete palmares, rallyeinternationaldumaroc.com. URL consultato il 7 dicembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo