Raffaele Forni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raffaele Forni
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo titolare di Egina
Internunzio apostolico in Iran
Nunzio apostolico in Venezuela
Nunzio apostolico in Uruguay
Ufficiale della Segreteria di Stato
Pro-nunzio apostolico in Siria
Nato 24 maggio 1906 a Villa Bedretto (Svizzera)
Ordinato presbitero 29 luglio 1934
Elevato arcivescovo 13 settembre 1953 dal cardinale Eugène Tisserant
Deceduto 19 settembre 1990 a Lugano

Raffaele Forni (Villa Bedretto, 24 maggio 1906Lugano, 29 settembre 1990) è stato un arcivescovo cattolico svizzero-italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi laureato in filosofia all'Università Cattolica di Milano e in teologia a Friburgo, fu ordinato sacerdote a Lugano il 29 luglio 1934. Il 31 luglio 1953 divenne nunzio apostolico in Iran e consacrato vescovo dal cardinale Eugène Tisserant il 13 settembre 1953, concelebranti il cardinale Antonio Samoré e il vescovo Angelo Jelmini. Fu nominato arcivescovo titolare di Egina, sede che mantenne fino alla sua morte, avvenuta nel 1990.

Come nunzio apostolico il 24 settembre 1955 fu inviato in Venezuela e il 24 febbraio 1960 in Uruguay; il 23 ottobre 1965 fu nominato ufficiale della Segreteria di Stato, il 17 giugno 1967 fu inviato come pro-nunzio in Siria fino al 19 settembre 1969. Partecipò alle sessioni seconda, terza e quarta del Concilio Vaticano II.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]