Raffaele Andreassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Raffaele Andreassi (L'Aquila, 2 agosto 1924Roma, novembre 2008[2]) è stato un giornalista, regista e sceneggiatore italiano, noto per i film Flashback e I vecchi[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera come giornalista scrivendo per il Giornale di Sicilia già dal 1946. Si dedicò poi alla scrittura di poesie e sceneggiature per il cinema e soprattutto alla regia di documentari. Ne realizzò quasi duecento, particolarmente nel campo dell'arte. Fu anche regista di lungometraggi: il suo film più noto è Flashback che venne selezionato per la partecipazione al Festival di Cannes 1969.

È scomparso nel 2008 all'età di 84 anni.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Uomini in bilico (1954)
  • Gli uomini del sale (1954)
  • Risveglio (1956)
  • Faccia da mascalzone (1956)
  • I maccheroni (1957)
  • Autoritratto (1958)
  • Simone Martini (1958)
  • Nebbia (1960)
  • Lo specchio, la tigre e la pianura (1960)
  • Il puledrino (1960)
  • Bambini (1960)
  • I vecchi (1960)
  • Gli stregoni (1961)
  • I piaceri proibiti (1963)
  • Amore (1963)
  • Il silenzio (1964)
  • Gli animali (1965)
  • Antonio Ligabue, pittore (1965)
  • Alternative attuali (1966)
  • Uomini e cose (1968)
  • Flashback (1969)
  • I lupi dentro (2000)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Festival di Cannes - Flashback
  2. ^ Andrea Melosi, Morto il regista di Ligabue in Gazzetta di Reggio, 25 novembre 2008. URL consultato il 4 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10054303 LCCN: no98119193