Rafał Sznajder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rafał Sznajder
Nome Rafał Jerzy Sznajder
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 180 cm
Peso 85 kg
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità Sciabola
Palmarès
Mondiali 0 1 3
Europei 1 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 22 luglio 2010

Rafał Jerzy Sznajder (Będzin, 13 ottobre 1972Plovdiv, 13 aprile 2014[1]) è stato uno schermidore polacco, vincitore di una medaglia d'argento e tre di bronzo ai campionati mondiali di scherma.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha preso parte a tre edizioni dei Giochi Olimpici, ottenendo come migliori risultati il quarto posto nella sciabola a squadre e il settimo nell'individuale a Atlanta 1996.

Cessata l'attività agonistica ha intrapreso quella di arbitro. È scomparso nel 2014 all'età di 42 anni a seguito di un attacco cardiaco occorsogli durante i mondiali giovanili di Plovdiv[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rafał Sznajder nie żyje. Prawdopodobną miał atak serca., rmf24.pl. URL consultato il 2014-04-13.
  2. ^ Scherma: lutto a Plovdiv, muore l’arbitro Sznajder Olimpiaazzurra.com

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Città del Capo 1997: bronzo nella sciabola individuale.
La Chaux de Fonds 1998: bronzo nella sciabola a squadre.
Seul 1999: argento nella sciabola a squadre.
Nimes 2001: bronzo nella sciabola individuale.
Plovdiv 1998: oro nella sciabola a squadre.
Copenhagen 2004: argento nella sciabola a squadre.
Zalaegerszeg 2005: argento nella sciabola a squadre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]