Radler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lattina di Radler da mezzo litro
Un radler e una birra

Il Radler (parola tedesca per ciclista) è un cocktail di moderato tenore alcolico, realizzato miscelando birra e una bibita analcolica.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Per la preparazione solitamente si miscelano:

Il tenore alcolico è quindi inferiore a quello di una normale birra e può risultare gradevole anche per chi non apprezzi il gusto amaro della birra.

Il Radler è una bevanda molto diffusa in Tirolo e in Baviera dove è venduta anche premiscelata in lattina o in bottiglia. Dal 2013 Heineken ha lanciato in Italia la birra Dreher Lemon Radler, a base di birra e succo di limone, a bassa gradazione alcolica ma disponibile anche analcolica. Dopo poco tempo anche Ichnusa e Moretti, facenti parte della stessa azienda olandese, hanno lanciato le loro Radler.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La ricetta del Radler è generalmente attribuita al gastronomo di Monaco di Baviera Franz Xaver Kugler che l'avrebbe inventata nel settembre 1922, quando circa 13.000 ciclisti visitarono la sua taverna. Certo che la sua scorta di birra sarebbe terminata ben presto, decise di miscelarla con la limonata, escogitando, per giustificare la "adulterazione", la scusa di volere evitare incidenti ai pedalatori sulla via del ritorno, servendo loro una bevanda più rinfrescante e meno alcolica.[1]

In realtà la ricetta è già menzionata nel 1912.[2]

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Guccini cita nel primo verso della sua canzone Autogrill:

« La ragazza dietro al banco mescolava birra chiara e Seven Up »
(Autogrill, Francesco Guccini)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Radler
  2. ^ Lena Christ, cap. 20 in Erinnerungen einer Überflüssigen, München, Albert Langen, 1912, ISBN 3-423-10811-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici