Radio pirata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un bus di Radio Caroline

Per radio pirata si intende un'emittente radiofonica che trasmette illegalmente.

Significato[modifica | modifica sorgente]

L'etimologia del termine evidenzia la natura illecita delle trasmissioni, ma storicamente non mancano casi in cui quello delle radio pirata, fondate per iniziativa dell'equipaggio di alcuni vascelli, si è sviluppato come un fenomeno privo di connotazioni negative.

Il termine si riferisce solitamente a trasmissioni radiofoniche utilizzate illegalmente per intrattenere o come mezzo di propaganda politica, ma può anche riferirsi alle operazioni di ricetrasmissione, non consentite dalla legge. In realtà la legislazione radiofonica è molto varia da stato a stato. Negli USA e in molti paesi dell'Europa il termine "radio pirata" descrive la trasmissione illecita secondo tecnologia FM radio, AM radio o dei segnali a onde corte ad ampio raggio.

Radio pirata in Italia[modifica | modifica sorgente]

Tra le emittenti broadcast pirata in Italia, viene ricordata Radio Fanfulla, famosa per il genere goliardico delle sue trasmissioni. Trasmetteva sulla frequenza di 87.700 Mhz in modulazione di frequenza con la copertura dell’intera città di Milano e parte della provincia. Fondata, nella seconda metà degli anni ’80, traeva il nome dalla famosa canzone di evidente genere goliardico, narrante appunto le gesta di Fanfulla da Lodi un “cavaliere di gran rinomanza” che, dopo alcune avventure con donne di facili amori, perse la proprio virilità. Tale canzone fu il jingle di Radio Fanfulla per tutta la sua attività. Le trasmissioni avvenivano dalle ore 22 fino a notte fonda ed intrattenevano gli ascoltatori con canti popolari, goliardici, a doppio senso etc, nonché dirette radiofoniche notturne. Radio Fanfulla cessò le trasmissioni alla metà degli anni ’90.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • Il film I love Radio Rock è incentrato sulle vicende di una delle prime radio pirata: la britannica Radio Caroline.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]