Rachid Bouchareb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rachid Bouchareb

Rachid Bouchareb (Parigi, 1 settembre 1953) è un regista e sceneggiatore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Parigi il 1º settembre del 1953, figlio di immigrati algerini. Dal 1977 al 1983, ha lavorato come assistente nel canale televisivo nazionale francese. Fin dai suoi esordi da regista (Bâton rouge, 1985), Rachid Bouchareb affronta i temi dell'immigrazione, dello sradicamento e le questioni relative alla doppia identità della generazione che vive a contatto di due culture. Il suo primo lungometraggio Poussières de vie nel 1995 viene nominato nella rosa dei candidati per l'Oscar al miglior film straniero, mentre nel 2001 Little Sénégal, girato nella comunità afro-americana di Harlem, a New York, riscuote un notevole successo di critica e di pubblico. La consacrazione definitiva arriva però con Indigènes (premio collettivo per la miglior interpretazione maschile a Cannes nel 2006, che totalizza nelle sale francesi tre milioni di entrate), che narra la storia delle migliaia di tirailleurs africani morti per la Francia durante i conflitti mondiali. Il film provoca molte discussioni in Francia e risveglia le autorità politiche: il presidente Jacques Chirac rivalorizza le pensioni dei vecchi combattenti africani da troppo tempo dimenticati e Rachid Bouchareb viene nominato Cavaliere della Légion d'honneur. Il lungometraggio, Hors la loi, in competizione ufficiale a Cannes nel 2010, provoca nuovamente un grande fermento nella società civile e politica francese. Bouchareb racconta la storia di tre fratelli algerini che, a partire dal 1925 e in un arco temporale di 35 anni, hanno vissuto le vicende storiche che hanno coinvolto l'Algeria e la Francia[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo choc della memoria in Nigrizia, 24-05-2010

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vanessa Lanari (a cura di), Camera Africa, classici, noir e nollywood e la nuova generazione del cinema delle Afriche, Verona, Cierre Edizioni, 2011. ISBN 978-88-8314-627-5.
  • Centro Missionario Diocesano, Nigrizia multimedia, Progettomondo mlal, Lvia, Catalogo del " XXVII Festival di Cinema Africano di Verona "

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12511628 LCCN: no2002112610