Racchettoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Persone che giocano a matkot su una spiaggia di Tel Aviv (Israele).
Gioco dei racchettoni sulla spiaggia di Antiparos (Grecia) nell'agosto del 2006.

Il gioco dei racchettoni, conosciuto anche semplicemente solo col nome di racchettoni, ovvero degli attrezzi utilizzati per giocarvici, è un gioco derivato dal tambeach ed è il predecessore del tennis da spiaggia.[1]

Tale attività, se svolta sulle spiagge italiane, è spesso disciplinata dalle Norme sull'utilizzo del litorale marittimo per finalità turistiche e ricreative emesse dal comune interessato o dall'Ordinanza di sicurezza balneare emanata dal locale ufficio del Corpo delle capitanerie di porto - Guardia Costiera competente per territorio.

Regole del gioco:

Si gioca in quanti si vuole,ognuno deve avere un racchettone e una pallina per tutti. Si colpisce la pallina con il racchettone. Vince chi non la fa cadere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paragrafo:"Storia ed evoluzione del beach-tennis"

Il gioco dei racchettoni nasce negli anni 80 al Bagno Claudia a Cesenatico.L'inventore è considerato essere Giorgio Venturi, detto "Joel",un insegnante di educazione fisica romagnolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]