RPK (mitragliatrice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
RPK
Soviet RPK.JPEG
Tipo mitragliatrice leggera
Origine URSS URSS
Impiego
Utilizzatori URSS Armata Rossa e altri
Conflitti Guerra del Vietnam
Guerra civile cambogiana
Invasione sovietica dell'Afghanistan
Seconda guerra cecena
altre...
Produzione
Progettista Michail Timofeevič Kalašnikov
Date di produzione 1961-1978 (RPK)
1974-oggi (RPK-74)
Descrizione
Lunghezza canna 590 mm
Calibro RPK 7,62 × 39 mm
RPK-74 5,45x39mm
Tiro utile 100-1 000 m

World guns.ru

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La RPK (Ruchnoy Pulemyot Kalashnikova, russo: Ручной пулемёт Калашникова o "mitragliatrice portatile Kalashnikov") è una mitragliatrice leggera di progetto sovietico, sviluppata da Mikhail Kalashnikov alla fine degli anni cinquanta, parallelamente al fucile d'assalto AKM.

Fu creata nell'ambito di un programma per standardizzare l'inventario di armi leggere dell'Armata Rossa, rimpiazzando la RPD (nel medesimo calibro). È ancora impiegata dalle forze armate di paesi già appartenuti al Blocco orientale e di certe nazioni africane ed asiatiche. Era costruita anche in Bulgaria e Romania.

Negli anni settanta, in seguito all'adozione del calibro 5,45 × 39 mm dell'armamento sovietico, è stata sviluppata l'apposita variante RPK-74 (analoga al fucile d'assalto AK-74).

Dettagli di progetto[modifica | modifica wikitesto]

Un sergente rumeno istruisce un US marine su come usare la RPK.
Un esemplare polacco di RPK con caricatore a tamburo.
AK-74 (sopra) e RPK (sotto).

Il funzionamento della RPK è identico a quello del già rammentato AKM, di cui condivide munizionamento e conformazione; le sole differenze riguardano (nella RPK) l'aumento della gittata utile,[1] il miglioramento della celerità di tiro[2] e l'irrobustimento della struttura dell'arma.[3]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • RPKS
  • RPK-74
  • RPKS-74
  • Tiro notturno (RPKN, RPKSN, RPK-74N, RPKS-74N)
  • RPK-74M

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il traguardo di alzo è regolabile da 100 a 1 000 m.
  2. ^ 600 colpi al minuto
  3. ^ Ovviamente, visto il tipo d'impiego, la RPK è sprovvista di innesto per la baionetta, in compenso è munita di bipiede per stabilizzare il tiro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Machine guns: an illustrated history of their impact - Weapons and warfare series, di James H. Willbanks, Editore ABC-CLIO, 2004, ISBN 1-85109-480-6, 9781851094806
  • (EN) The encyclopedia of world military weapons, di Tony Cullen, Chris Bishop, Ian Drury, Editore Crescent Books, 1988, ISBN 0-517-65341-9, 780517653418
  • (EN) The Illustrated directory of modern Soviet weapons - Arco military book, di Ray Bonds, John Jordan, Bill Gunston, Editore Prentice Hall Press, 1986, ISBN 0-13-823758-1, 9780138237585
  • (EN) Warsaw Pact infantry and its weapons: manportable weapons and equipment in service with the regular and reserve forces of the Soviet Union, Bulgaria, Czechoslovakia, German Democratic Republic, Hungary, Poland and Rumania, and of Yugoslavia, di John Ivor Headon Owen, Editore Brassey's Publishers Ltd : [Distributed by Seeley Service], 1976, ISBN 0-904609-03-0, 9780904609035

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]