R. L. Stine: I racconti del brivido - Non ci pensare!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
R. L. Stine: I racconti del brivido - Non ci pensare!
Titolo originale The Haunting Hour: Don't Think About It
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2007
Durata 104 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.78 : 1
Genere orrore
Regia Alex Zamm
Soggetto R. L. Stine (romanzo)
Sceneggiatura Dan Angel e Billy Brown
Produttore Dan Angel, Margaret Loesch e Bill Siegler
Produttore esecutivo Dan Angel, Billy Brown, Margaret Loesch e Bruce Stein
Casa di produzione Universal Studios Family Entertainment, The Hatchery LLC, Steeltown Entertainment Project, Creata Entertainment e Zappa Studios
Fotografia Jacques Haitkin
Montaggio John Gilbert, John Orfanopoulos e Todd C. Ramsay
Musiche Chris Hajian
Scenografia Rando Schmook
Costumi Diane Collins
Trucco Howard Berger, Roderick R. Carter, Sharon Cordice, Rachel Geary, Jeanne Josefczyk, Nancy Keslar, Karen Lovell, Gregory Nicotero, Rosalee Riggles e Linda Williams
Interpreti e personaggi

R. L. Stine: I racconti del brivido - Non ci pensare! (R. L. Stine's The Haunting Hour: Don't Think About It) è un film del 2007 diretto da Alex Zamm. È tratto da un racconto di R. L. Stine, creatore della serie di libri horror per ragazzi Piccoli brividi, ed è interpretato da Emily Osment (Cassie) e Cody Linley (Sean) entrambi noti per la serie televisiva Hannah Montana.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cassie Keller, tredicenne dallo stile dark-gotico, ha difficoltà ad adattarsi nella nuova città e nella scuola in cui si è trasferita, così si diverte facendo scherzi hai suoi compagni di classe e al fratellino Max. Arrivata in una nuova scuola, si prende una cotta per Sean, il più bel ragazzo della classe, che però piace anche a Priscilla Wright, la reginetta della scuola, la quale non perde occasione di deridere Cassie.

Il pomeriggio del trentun ottobre, Cassie, passeggiando per la città tornando dalla biblioteca, trova un negozio di Halloween, dove il misterioso proprietario le vende un libro intitolato "La creatura del male". Nella prima pagina del libro c'è un avviso "Non leggere ad alta voce", che Cassie ignora: legge la storia, riguardante uno spaventoso essere a due teste che rapisce la gente per nutrire i propri piccoli, e non esiste, almeno fino a quando non ci pensi, al pauroso fratellino Max, il quale ovviamente ci pensa; la creatura prende vita e lo cattura.

Nel frattempo Priscilla, aiutata da Sean, si vendica di Cassie per via dello scherzo al ballo, ma poi Sean si pente di aver aiutato Priscilla a fare una cosa così crudele e la lascia da sola nel parco, dove viene anche lei catturata dalla creatura del male. Sean corre a casa di Cassie, e loro due insieme al piccolo Max riescono a distruggere la creatura; vanno a casa di Cassie e buttano il libro che ha dato vita alla creatura del male nel caminetto. I genitori di Cassie, di ritorno da una festa, trovano il libro quasi completamente intatto tra la cenere, e ne leggono il contenuto ad alta voce...

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema