R.A. Dickey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
R.A. Dickey
MG 4618 R. A. Dickey.jpg
Dati biografici
Nome Robert Allen Dickey
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 98 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Lanciatore
Squadra Toronto Blue Jays
Carriera
Squadre di club
2001, 2003-2006 600px Rosso Bianco e Blu.png Texas Rangers
2008 Seattle Mariners Seattle Mariners
2009 Stemma Minnesota Twins Minnesota Twins
2010-2012 Stemma New York Mets New York Mets
2013 Stemma Toronto Blue Jays Toronto Blue Jays
Statistiche
Batte Destro
Tira Destro
Media PGL 4.13
Salvezze 2
Inning totali 915.2
Valide 952
Punti concessi 420
Basi ball 292
Strikeout 599
Vittorie/sconfitte 51-51
Palmarès
Giochi olimpici Olympic rings with white rims.svg 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 giugno 2012

Robert Allen "R.A." Dickey (Nashville, 29 ottobre 1974) è un giocatore di baseball statunitense.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Giocò per l'university of Tennessee, dove fu nominato Academic All-American e Academic All-SEC.

Minor League[modifica | modifica sorgente]

Il 4 giugno del 1996 venne preso come 18a scelta al draft amatoriale della MLB dai Texas Rangers. Il 12 settembre firmò inizialmente un contratto di 810.000 dollari ma dopo una scrupolosa visita gli venne riscontrato la mancanza del legamento collaterale ulnare nel gomito, che gli comportò l'abbassamento a 75.000 dollari. Rimase nelle leghe minori fino alla stagione 2000.

Major League[modifica | modifica sorgente]

Texas Rangers (2001, 2003-2006)[modifica | modifica sorgente]

Firmò un contratto di un anno per 200.000 dollari e debuttò nella MLB il 22 aprile 2001. Giocò solamente 12 inning postando una ERA di 6.75.

La stagione 2002 la passò interamente nella AAA con gli Oklahoma Redhawks.

Nel 2003 rifirmò un contratto di un anno per 300.000 con i Rangers. Terminò con 9 vittorie e 8 sconfitte, una ERA di 5.09 in 116.2 inning.

Nel 2004 dopo aver rifirmato un altro anno per 337.500 dollari, partì molto bene con un record di 4 vittorie e una sconfitta, ma alla fine concluse con 6 vittorie e 7 sconfitte, una ERA di 5.61 in 104.1 inning.

Tra la stagione 2005 e 2006 Dickey maturò l'idea di modificare il suo lancio e alla fine si decise a passare alla Knuckleball (in pratica la palla viene lanciata con le nocche).

Il debutto avvenne il 6 aprile del 2006 ma l'esperimento fu un disastro completo, in soli 3.1 inning subì ben 6 fuoricampo, concludendo con una era di 18.90. A seguito di questo episodio venne retrocesso in AAA. L'11 ottobre dello stesso anno divenne free agent.

Seattle Marines (2008)[modifica | modifica sorgente]

Dopo una parentesi di un anno passata con i Nashville Sounds in AAA, squadra affiliata con i Milwaukee Brewers dove ottenne buoni risultati, il 29 novembre 2007 firmò con i Minnesota Twins un contratto per la lega minore. Ma il 6 dicembre venne scelto dai Seattle Marines dal Rule 5 Draft, con loro firmò un contratto di un anno per 390.000 dollari.

Il 14 aprile 2008 giocò la sua prima partita con i Marines. Alla fine concluse la stagione con 5 vittorie e 8 sconfitte, una ERA di 5.21 in 112.1 inning.

Minnesota Twins (2009)[modifica | modifica sorgente]

Il 23 dicembre firmò un contratto di un anno di lega minore per 525.000 dollari con i Twins. Giocò con loro in 64.1 inning e terminò con un record di una vittoria e una sconfitta e una ERA di 4.62.

New York Mets (2010-2012)[modifica | modifica sorgente]

Il 19 maggio 2010 dopo esser stato nella AAA con i Buffalo Bisons, firmò un contratto di un anno con i Mets e debuttò nello stesso contro i Washington Nationals.

Il 25 maggio contro i Philadelphia Phillies ottenne la sua prima vittoria. Mentre l'8 settembre raggiunse quota 10 vittorie, la prima volta in carriera.

Concluse la sua prima stagione con 11 vittorie e 9 sconfitte, una ERA di 2.84 in 174.1 inning.

Il 29 gennaio 2011 firmò un contratto di due anni per un totale di 6,5 milioni di dollari più un altro milione come bonus alla firma con un'opzione per il 2013. Concluse la stagione con un record negativo di 8 vittorie e 13 sconfitte pur avendo una ERA di 3.28 in 208.2 inning.

Il 27 maggio 2012 contro i San Diego Padres ottenne 10 strikeout in una partita. Il 2 giugno contro i St. Louis Cardinals ottenne uno shutout. Il 13 dello stesso mese contro i Tampa Bay Rays fece una partita completa concedendo solamente una valida e raggiunse le 10 vittorie stagionali, concedendo una sola sconfitta.

Al termine della stagione 2012 è stato premiato con il Cy Young Award come miglior lanciatore della National League.[1]

Toronto Blue Jays[modifica | modifica sorgente]

A dicembre 2012 R.A. Dickey è stato ceduto ai Toronto Blue Jays.[2]

Altri Premi[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior lanciatore della Pacific Coast League (2007)
  • Post-Season All-Star della Pacific Coast League (2007)
  • Lanciatore della settimana della NL (5a di maggio 2012)
  • Lanciatore del mese della NL (giugno 2012)

Top 10 in una stagione[modifica | modifica sorgente]

  • 2003 Shutout: 1 (6° in AL)
  • 2010 ERA: 2.84 (7° in NL)
  • 2010 Partite complete: 2 (6° in NL)
  • 2010 Shutout: 1 (8° in NL)

Numeri di maglia indossati[modifica | modifica sorgente]

  • 51 e 45 con i Texas Rangers
  • 41 con i Seattle Marines
  • 39 con i Minnesota Twins
  • 43 con i New York Mets

Internazionale[modifica | modifica sorgente]

Giocò con la nazionale statunitense alle Olimpiadi di Atlanta 1996. Chiuse con 2 partite giocate con entrambe vittorie e alla fine ottenne la medaglia di bronzo.[3]

Sempre con la nazionale statunitense ha disputato il World Baseball Classic 2013.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 2012 NL Cy Young - R.A. Dickey Makes Knuckleball History, BBWAA.com, 15-11-2012. URL consultato il 15-11-2012.
  2. ^ Gregor Chisholm, Dickey deal official as Blue Jays acquire ace, MLB.com, 17-12-2012.
  3. ^ R. A. Dickey Biography and Olympic Results. URL consultato il 28-11-2012.
  4. ^ World Baseball Classic 2013 Teams - United States. URL consultato il 2-03-2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]