Rhythm and blues

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da R'n'b)
Rhythm and Blues
Origini stilistiche blues, gospel, boogie-woogie, pop, talvolta jazz
Origini culturali fine anni quaranta
Strumenti tipici ottoni, piano, chitarra, basso, sassofono, batteria (o percussioni)
Popolarità dagli anni cinquanta agli anni settanta
Sottogeneri
Early R&B - New Orleans R&B - Contemporary R&B - Soul - Funk - Urban
Generi derivati
Rock and Roll - Ska - Doo-wop
Generi correlati
Blues - Gospel - Jazz
Categorie correlate

Gruppi musicali R&B · Musicisti R&B · Album R&B · EP R&B · Singoli R&B · Album video R&B

Il rhythm and blues,[1] anche scritto rhythm & blues, spesso abbreviato in R&B, R'n'B o RnB, è un termine musicale introdotto nel 1949 da Jerry Wexler, allora giornalista per la rivista Billboard. Il termine è una versione politicamente corretta della definizione allora usata race music, considerato offensivo verso i neri. Più che una definizione di un genere musicale ben preciso, il rhythm and blues è stato utilizzato nel tempo per descrivere genericamente la musica contemporanea popolare degli afroamericani.

Ai suoi inizi, l'R&B era una versione ritmata del blues suonato, per la stragrande maggioranza, da afroamericani. Successivamente, principalmente per ragioni di mercato, venne assimilato dai bianchi e ispirò così il rock and roll. È comunque difficile stabilire una precisa linea di differenza tra i due generi se non prima della contaminazione soul e della nascita del cosiddetto R&B moderno. Era fortemente influenzato da jazz, boogie, blues e gospel. Negli anni sessanta il rhythm and blues passò di moda per essere rimpiazzato da altre espressioni musicali (come ad esempio il soul).

Alcune letture[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Rhythm and Blues" è un termine di origine inglese che tradotto letteralmente significa "ritmo e blues".

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica