Quinta (teatro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Quinta o teletta (nel teatro occidentale contemporaneo) è l'elemento scenico che, insieme al cielo o aria o soffitto e al fondale, serve a delimitare (traguardare) lo spazio scenico: mentre il cielo lo delimita in altezza, le quinte lo delimitano lateralmente.

Oltre alla funzione di traguardo, che impedisce al pubblico di vedere i muri del teatro e il retroscena o altre strutture di servizio (sfori), serve a nascondere le numerose attività necessarie allo svolgimento dello spettacolo: macchinisti che preparano cambi di scena successivi; attori che si preparano al loro ingresso in scena; fonico e relative apparecchiature; eventuale suggeritore; sarta e costumi per un cambio rapido; personale addetto alla sicurezza. Da qui l'espressione "dietro le quinte" ad indicare una serie di attività e persone fondamentali, ma invisibili.

Quasi sempre la quinta è posta a sinistra e a destra del boccascena e si può ripetere in più file: vengono posizionate simmetricamente in uno o più ordini a seconda della grandezza del palcoscenico e delle esigenze sceniche; quasi sempre ad ogni coppia di quinte corrisponde un cielo o aria o soffitto.

Varie tipologie di quinte[modifica | modifica sorgente]

  • Può essere in tela, o altro tessuto pesante (velluto) con sacca in testa e al piede dove sono infilati gli stangoni. Due corde in graticcia la tengono dritta; a terra è fermata con grappe di ferro.
  • Armata, quando la tela è montata (imbullettata) su telaio; è tenuta in piedi con tironi di legno o di ferro (tipo squadre).
  • A panneggio, quando la tela viene lasciata libera; è corredata di nastri in testa per essere legata allo stangone e unita alla graticcia per mezzo di corde.

Può essere:

  • Nera, se ha solo una valenza di servizio.
  • Di diverso materiale (legno, metallo, etc...) o di stoffa colorata (dipinta, semi-trasparente, etc...) se è parte integrante della scenografia.

Prende il nome (quinta) dal tipico telaio in legno che sostiene la quinta armata: sul retro ha la forma di una V, ovvero di un cinque in caratteri latini.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro