Quicksilver - Soldi senza fatica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quicksilver - Soldi senza fatica
Titolo originale Quicksilver
Paese di produzione USA
Anno 1986
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, poliziesco
Regia Thomas Michael Donnelly
Sceneggiatura Thomas Michael Donnelly
Produttore Micheal Rachmil, Daniel Melnick
Casa di produzione Columbia Pictures
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
  • Marco Ioannucci: Jack Casey

Quicksilver - Soldi senza fatica (Quicksilver) è un film del 1986 diretto da Thomas Michael Donnelly con Kevin Bacon.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Jack Casey è un giovane broker di successo, che dopo aver guadagnato 30 milioni di dollari in 3 anni di attività perde tutto, compresi i risparmi dei suoi genitori, in un investimento rischioso. Questo genera in lui una grande insicurezza e un grande senso di colpa, tanto che si ritira dagli affari e va a fare il bicycle messenger a Wall Street. Durante il suo nuovo lavoro conosce Voodoo, un suo collega che per fare soldi in fretta ha deciso di lavorare per lo zingaro, un malvivente che recluta corrieri disposti a fare consegne per lui.

Durante una gara in bici tra Jack e Voodoo quest'ultimo viene investito e ucciso dallo zingaro a causa di una precedente discussione. Jack assiste alla scena, ma dopo aver parlato con i suoi colleghi decide di non fare niente per paura di ritorsioni. Lo zingaro, avendo bisogno di un nuovo corriere, avvicina Terri, una ragazza appena arrivata, senza famiglia e senza un posto dove stare, che ha un disperato bisogno di soldi. La ragazza effettua una prima consegna per lo zingaro anche se viene avvisata da Jack che farebbe meglio ad evitare di fare quel genere di lavoro.

Intanto Jack fa amicizia con Hector Rodriguez, un messicano sempre ottimista, che ha il sogno di acquistare un carretto per hot dog e di fondare una catena di carretti per hot dog. Jack lo aiuta a compilare il modulo di richiesta per un prestito alla banca e gli dà consigli su come comportarsi, tuttavia il prestito gli viene negato. Capendo che non avrebbe mai avuto i soldi dalle banche, Hector decide di chiedere un prestito a dei criminali messicani, ma Jack per evitare all'amico di entrare in affari con loro, vince la sua insicurezza e decide di proporre a Hector di dargli i suoi soldi per investirli in borsa. Hector accetta e Jack riesce a guadagnare abbastanza sia per Hector sia per ridare ai suoi genitori quello che avevano perso.

La sera stessa lo zingaro fa salire Terri nella sua macchina e le dice che vuole portarla ad una "festa", ma la ragazza capisce che vuole farla prostituire e scappa rifugiandosi nei bagni di un locale. Lo zingaro tuttavia la trova e dopo averla picchiata inizia a portarla fuori. Mentre stanno uscendo, entrano nel locale i colleghi di Terri che le evitano così di dover andare con lo zingaro, ma sanno che lui sarebbe tornato per riprendersela e tendono un'imboscata allo zingaro, che però riesce a fuggire e insegue Terri, che va a casa di Jack in cerca di aiuto.

Jack per salvare la sua amica la fa chiudere in casa sua e, presa la sua bici, si fa inseguire dallo zingaro, fino a che, grazie ad una sua manovra, lo fa precipitare con la macchina da un ponte in costruzione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema