Quercus chrysolepis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Quercus chrysolepis
Quercus chrysolepis 2.jpg
Quercus chrysolepis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fagales
Famiglia Fagaceae
Genere Quercus
Specie Q. chrysolepis
Nomenclatura binomiale
Quercus chrysolepis
Liebm., 1854

Quercus chrysolepis Liebm., 1854 è una quercia sempreverde diffusa in America del Nord.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Può assumere portamento di alberello o di cespuglio e in genere non supera i 18 metri, ma la chioma può misurare fino a 45 metri di ampiezza.
Le foglie presentano margini lisci o margini spinosi simili a quelli dell'agrifoglio. La loro lunghezza varia da 2,5 a 9 cm.
Fiorisce a fine maggio: i fiori femminili sono posti alla base superiore del picciolo delle foglie.
Le ghiande crescono sino a una lunghezza di 3,7 cm.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffusa nella regione costiera dell'America settentrionale, dall'Oregon meridionale alla California.

Cresce ad altitudini che raggiungono i 2800 metri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quercus chrysolepis in The Plant List. URL consultato il 18 maggio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica