Quelli che camminavano sulla coda della tigre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Quelli che camminavano sulla coda della tigre
Tora no o wo fumu otokotachi poster.jpg
Titolo originale 虎の尾を踏む男達
Tora no o o fumu otokotachi
Paese di produzione Giappone
Anno 1945
Durata 58 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere storico, azione
Regia Akira Kurosawa
Sceneggiatura Akira Kurosawa dal dramma Kanjincho
Produttore Motohiko Ito (Toho)
Fotografia Takeo Ito
Montaggio Akira Kurosawa
Musiche Tadashi Hattori
Scenografia Kazuo Kubo
Interpreti e personaggi

Quelli che camminavano sulla coda della tigre (虎の尾を踏む男達 Tora no o o fumu otokotachi?, lett. "Gli uomini che camminano sulla coda della tigre") è un film in bianco e nero con soli uomini del 1945, diretto da Akira Kurosawa.

Egli intendeva realizzare un ambizioso soggetto sul grande condottiero giapponese Oda Nobunaga, il soggetto che trentacinque anni più tardi diverrà Kagemusha, ma la totale mancanza di cavalli in tempo di guerra lo costrinse a ripiegare su una vicenda più semplice, derivata dal teatro Nō.

Proprio ad un verso dell'opera originale si ispira il titolo del film: ...credevano di essere sfuggiti alle fauci del serpente ma si trovavano a camminare sulla coda della tigre...

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nel 1186, narra di sei samurai, guidati dal saggio Benkei Musashibō, che tentano di portare in salvo il principe Yoshitsune Minamoto durante una ribellione. Ad essi si unisce un personaggio comico: un contadino come il Kikuchiyo de I sette samurai.

Costretti a superare un posto di guardia, devono dare fondo alla loro astuzia: il principe, travestito da servo, viene picchiato da Benkei (era comportamento inammissibile da parte di un samurai) ed essi riescono a scampare il pericolo.

Commento[modifica | modifica wikitesto]

Il film più breve di Kurosawa è anche quello girato con meno risorse. Tuttavia, risulta efficace nella sua semplicità, anche perché è la prima opera dell'autore in cui al registro elevato si accompagna quello comico picaresco, che farà la fortuna di molte opere successive.

La censura non la pensò così e considerò offensivo il personaggio del contadino. Il film uscì solo nel 1951, dopo aver subito il blocco anche da parte delle autorità americane, diffidenti verso i film girati durante le ostilità.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema