Queen Elizabeth National Park

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco Nazionale della Regina Elisabetta
Queen Elizabeth National Park
2004-03-22 En route to QENP 12 - Crater Lake.JPG
Tipo di area Parco nazionale
Stati Uganda
Superficie a terra 5000 km²
Gestore Uganda Wildlife Authority
Sito istituzionale

Il Parco Nazionale Regina Elisabetta (Queen Elizabeth National Park, QENP) è un parco nazionale dell'Uganda occidentale. Il suo territorio si sviluppa attorno al canale di Kazinga che unisce i laghi George e Edward. È stato fondato nel 1954 e prende il nome dalla regina Elisabetta II del Regno Unito.

Il parco include al proprio interno la foresta di Maramagambo e parte del lago Edward e confina con altre aree naturali protette: le riserve faunistiche di Kigezi e Kyambura (quest'ultima nota per la popolazione di scimpanzé abituati alla presenza umana e quindi avvicinabili dai turisti), il parco nazionale ugandese di Kibale e il parco nazionale della Repubblica Democratica del Congo di Virunga. Il più vicino centro urbano è quello di Kasese, ai bordi nordoccidentali del parco.

Il parco può essere raggiunto in automobile con 5-6 ore di viaggio su strada asfaltata da Kampala o da Bwindi su strada sterrata.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il parco comprende numerosi habitat: ci sono aree di savana, di foresta pluviale (come Maramagambo), paludi, e i bacini lacustri del lago Edward e del Canale di Kazinga. Il parco è anche noto per i numerosi coni e crateri vulcanici; alcuni crateri formano laghi vulcanici come il Katwe.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Leone nella zona di Ishasha, QENP

La fauna del parco, come quella di altre zone dell'Uganda, è stata decimata durante il governo di Idi Amin e la guerra ugandese-tanzaniana, ma sta gradualmente ristabilendosi. Fra gli animali presenti nel parco ci sono i coccodrilli del Nilo e gli ippopotami, di cui nel canale di Kazinga si registra una delle massime concentrazioni al mondo. Altre specie animali di cui si assiste al ripopolamento sono l'elefante, il leopardo, il leone, lo scimpanzé, l'ilochero, il facocero, il bufalo e l'antilope kob. La zona conosciuta come Ishasha (all'estremità sudoccidentale del parco, presso il confine con il Congo) è nota per la sua popolazione di leoni, che hanno la particolare abitudine (osservata solo in pochissime altre zone dell'Africa) di arrampicarsi sugli alberi. Nelle aree lacustri sono comuni anche gli stormi di fenicotteri rosa. Complessivamente sono state classificate nel parco 95 specie di mammiferi e oltre 600 specie di uccelli.[1]

Turismo e strutture ricettive[modifica | modifica wikitesto]

Il QENP è una delle maggiori attrazioni turistiche dell'Uganda, e fornisce numerose strutture ricettive, molte delle quali si trovano nella penisola di Mweya, dove hanno i propri uffici anche le autorità del parco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ V. sito istituzionale

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]