Quattro grandi invenzioni dell'antica Cina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Le quattro fasi principali nella fabbricazione della carta, descritte da Ts'ai Lun nel 105 d.C.

Nella cultura ufficiale cinese vi sono quattro antiche invenzioni di cui questo popolo va particolarmente orgoglioso.[1] Infatti le evidenzia tra le altre indicandole come Le Quattro Grandi Invenzioni (t=四大發明|s=四大发明|p=sì dà fā míng), nome col quale sono oggi note in tutto il mondo.

Esse sono ufficialmente considerate:

Queste invenzioni hanno dato un grande contributo al progresso della civiltà umana, scrivendo inoltre una luminosa pagina della civiltà cinese. Recentemente alcuni studiosi cinesi[6] hanno fatto notare che altre invenzioni in Cina furono più sofisticate - ed ebbero probabilmente un maggior impatto storico-culturale.[7]

Le origini[modifica | modifica sorgente]

Sebbene la cultura cinese sia generosa in merito a liste di eventi e scoperte significative (ad es. le Quattro meraviglie, I quattro grandi libri delle canzoni, I Quattro grandi romanzi classici, I Cinque Classici, La leggenda dei 5 Antenati), il concetto delle Quattro Grandi Invenzioni ebbe origine da studiosi occidentali, e fu adottato dai Cinesi solo in un successivo momento.

L'importanza di queste invenzioni, fu trattata per la prima volta dal filosofo inglese Francis Bacon (1561-1626) che nel 1620 scrisse riguardo all'importanza di queste tecnologie: "La stampa, la polvere da sparo e la bussola: queste tre invenzioni hanno completamente cambiato la faccia e lo stato delle cose in tutto il mondo; la prima in letteratura, la seconda nella guerra, la terza nella navigazione; esse hanno portato tanti cambiamenti, così profondi, che nessun impero, nessuna setta, nessuna stella sembra aver esercitato tanto potere ed influenza nella vita dell'uomo quanto queste scoperte meccaniche".[8] Bacon era un politico e un filosofo, probabilmente all'oscuro dell'origine di queste invenzioni, e non stava perciò scrivendo a proposito delle antiche invenzioni cinesi, bensì delle loro applicazioni occidentali. Ciononostante, i suoi scritti dimostrano l'importanza di tali invenzioni per il mondo moderno.

Più tardi anche Karl Marx commentò che:

« La polvere da sparo, la bussola e la pressa da stampa furono le tre grandi invenzioni che hanno origine alla società borghese. La polvere da sparo spazzò via la classe dei cavalieri, la bussola scoprì il mercato mondiale e fondò le colonie, e la pressa da stampa fu lo strumento del Protestantesimo e della rigenerazione della scienza in generale; la più potente leva per creare i prerequisiti intellettuali.[9] »

La moderna lista delle Quattro Grandi Invenzioni ebbe origine nel XIX secolo con il missionario e sinologo Joseph Edkins (1823-1905). Edkins, comparando il Giappone alla Cina, fece notare agli studiosi che i Giapponesi non avevano invenzioni tanto significative come la carta, la stampa, la bussola e la polvere da sparo. Questa lista fu poi resa popolare e accresciuta dal biochimico, storico e sinologo britannico Joseph Needham, che dedicò l'ultima parte della sua vita allo studio della scienza e della civilizzazione nell'antica Cina.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Four Great Inventions, China.org.cn. URL consultato l'11 novembre 2007.
  2. ^ Four Great Inventions of Ancient China - Paper, ChinaCulture.org. URL consultato l'11 novembre 2007.
  3. ^ Four Great Inventions of Ancient China - Printing, ChinaCulture.org. URL consultato l'11 novembre 2007.
  4. ^ Four Great Inventions of Ancient China - Gunpowder, ChinaCulture.org. URL consultato l'11 novembre 2007.
  5. ^ Four Great Inventions of Ancient China - Compass, ChinaCulture.org. URL consultato l'11 novembre 2007.
  6. ^ Do We Need to Redefine the Top Four Inventions? in Beijing Review, N. 35, 26 agosto 2008. URL consultato il 4 novembre 2008.
  7. ^ Deng (2005), 14. Nel capitolo "Are the Four Major Inventions the Most Important?" del suo libro Ancient Chinese Inventions, lo storico Cinese Deng Yinke scrive:
    « The four inventions do not necessarily summarize the achievements of science and technology in ancient China. The four inventions were regarded as the most important Chinese achievements in science and technology, simply because they had a prominent position in the exchanges between the East and the West and acted as a powerful dynamic in the development of capitalism in Europe. As a matter of fact, ancient Chinese scored much more than the four major inventions: in farming, iron and copper metallurgy, exploitation of coal and petroleum, machinery, medicine, astronomy, mathematics, porcelain, silk, and wine making. The numerous inventions and discoveries greatly advanced China's productive forces and social life. Many are at least as important as the four inventions, and some are even greater than the four. »
  8. ^ Francis Bacon, Novum Organum, Book I, CXXIX
  9. ^ Economic Manuscripts of 1861-63, Division of Labour and Mechanical Workshop. Tool and Machinery

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Brenda J. Buchanan (a cura di), Gunpowder, Explosives and the State: A Technological History, Aldershot, Ashgate, 2006, ISBN 0-7546-5259-9.
  • Yinke Deng, Ancient Chinese Inventions, trad. Wang Pingxing, Beijing, China Intercontinental Press, 2005, ISBN 7-5085-0837-8.
  • Li Shu-hua, Origine de la Boussole 11. Aimant et Boussole in Isis, vol. 45, 2: July, Oxford, 1954, pp. 175–196.
  • Joseph Needham, Physics and Physical Technology, Part 1, Physics, Science and Civilization in China, Volume 4, Taipei, Caves Books, 1986.
  • Joseph Needham, Chemistry and Chemical Technology, Part 1, Paper and Printing, Science and Civilization in China, Volume 5, Taipei, Caves Books, 1986.
  • Joseph Needham, Chemistry and Chemical Technology, Part 7, Military Technology; the Gunpowder Epic, Science and Civilization in China, Volume 5, Taipei, Caves Books, 1986.