Quattro casi per Hercule Poirot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quattro casi per Hercule Poirot
Titolo originale Murder in the Mews
Autore Agatha Christie
1ª ed. originale 1937
Genere Racconti
Sottogenere gialli
Lingua originale inglese

Quattro casi per Hercule Poirot raccoglie quattro racconti gialli scritti da Agatha Christie e pubblicati per la prima volta nel 1937 nel volume Murder in the Mews and Other Stories. I racconti dell'antologia sono:

  • Delitto nei Mews
  • Il furto incredibile
  • Lo specchio del morto
  • Triangolo a Rodi

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel primo racconto, Delitto nei Mews, Poirot deve investigare sulla morte della signora Allen, per stabilire se si tratta di omicidio o di suicidio. Nel secondo, Furto incredibile, dei piani militari vengono rubati e Poirot è incaricato di recuperarli in maniera discreta. Nel terzo, Lo specchio del morto, Poirot riceve una lettera da Gervase Chevenix-Gore, il quale lo invita nella sua residenza per affidargli un delicato incarico. Una volta arrivato, Poirot, scoprirà che l'uomo si è suicidato pochi istanti prima del suo arrivo. Nel quarto, Triangolo a Rodi, Poirot è coinvolto in un triangolo amoroso.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il racconto Furto incredibile ripropone lo stesso impianto di trama presente anche in un altro racconto della Christie (cioè "I piani del sottomarino") incluso nella raccolta I primi casi di Poirot.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]