Quarzo affumicato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quarzo fumé, Quarzo affumicato
Quartz var. Smokey from Morella, Victoria.jpg
Formula chimica SiO2
Proprietà cristallografiche
Sistema cristallino Trigonale[1]
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale  
Gruppo spaziale  
Proprietà fisiche
Durezza (Mohs) 7[2]
Sfaldatura nessuna[2]
Frattura concoide[2]
Colore da bruno a grigio a nero[2]
Lucentezza vitrea[2]
Opacità da trasparente a traslucida
Striscio bianco[2]
Diffusione relativamente comune
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

Il quarzo affumicato o quarzo fumé è una varietà di quarzo.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Quarzo morione

Il quarzo affumicato di colore nero viene detto anche morione[1][3][4] ma questa varietà di quarzo può arrivare fino ad essere quasi del tutto incolore come quelli che si possono trovare nel marmo di Carrara[3].

Le inclusioni più frequenti, oltre quelle di alluminio, sono quelle di rutilo color biondo o rame[4].

Qualche campione può avere delle fessurazioni o delle pareti riflettenti[4].

Le varietà più intensamente colorate possono manifestare il pleocroismo che può scomparire se il minerale viene riscaldato ad una temperatura compresa tra i 300 ed i 400 °C[4].

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

Il quarzo ha la stessa genesi del cristallo di rocca. Il quarzo una volta formatosi come cristallo di rocca viene irradiato da radioattività che gli dona la particolare coloratura[1][3].

Artificialmente si può ottenere prendendo del cristallo di rocca ed irradiarlo con dei raggi gamma, raggi radio o raggi X[1].

Tuttavia il collezionista deve fare attenzione ai cristalli ottenuti con colorazione artificiale proveniente dagli Stati Uniti irrorati per un tempo variabile da 1 a 6 ore con raggi gamma mediante una sorgente radioattiva al cobalto 60. Questo trattamento crea dei danni al reticolo cristallino. Tuttavia non è osservabile nessuna radioattività nei campioni trattati con questo trattamento. Il riconoscimento quarzi affumicati artificiali dai naturali richiede l'occhio attento di un esperto in materia. Un modo per riconoscere subito i campioni artificiali è che i campioni artificiali si scalfiscono dall'unghia per i motivi appena accennati mentre i quarzi affumicati naturali, come tutti gli altri quarzi e tutte le pietre dure, non si scalfiscono[3].

Cristalloterapia[modifica | modifica sorgente]

È usato come talismano antidepressivo[5] o contro altri problemi fisici o psichici[1].

Come gemma di modesto pregio (viene valutata a chili e non a carati), tuttavia vengono utilizzate le pietre con tonalità non troppo cupe[4].
Queste pietre possono venir spacciate come topazi fumè[4].

Località di ritrovamento[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e quarzo fumè
  2. ^ a b c d e f Smokey quartz
  3. ^ a b c d Autori vari, I quarzi fumè in "Come collezionare i minerali dalla A alla Z, vol. II°, pag. 294, Peruzzo editore (1988), Milano
  4. ^ a b c d e f Autori vari, Il quarzo affumicato, in Come collezionare i minerali dalla A alla Z, vol II° pagg. 313-314, Peruzzo editore, 1988), Milano
  5. ^ Quarzo fumè
  6. ^ a b c Autori Vari, Svizzeri i "fumè" migliori in Come collezionare i minerali dalla A alla Z, pagg. 295-296, Peruzzo editore (1988), Milano