Quartino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando lo strumento musicale noto anche come Quartino, vedi Clarinetto piccolo.

Quartino (... – 235) è stato un usurpatore romano.

Dopo la morte di Alessandro Severo e in seguito alla presa di potere da parte di Massimino Daia, una compagnia di arcieri di stanza nell'Osroene, in Mesopotamia, proclamò Quartino, amico di Alessandro Severo ed ex governatore di provincia, imperatore, probabilmente contro la sua stessa volontà. Gli arcieri, comandati da un certo Macedo, erano animati da spirito di vendetta per la morte di Alessandro Severo. Quartino stesso era stato estromesso dall'esercito da Massimino dopo la morte di Alessandro.

In seguito tuttavia, Macedo tradì Quartino, lo uccise e ne portò la testa a Massimino. Nonostante questo, Massimino fece giustiziare anche Macedo.

La storia di Quartino è narrata dallo storico Erodiano.