Quartieri alti (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quartieri alti
Titolo originale Easy Street
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1986-1987
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1
Episodi 22
Durata 30 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1,33 : 1
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore Hugh Wilson
Interpreti e personaggi
Musiche Parmer Fuller
Produttore esecutivo Andy Borowitz
Casa di produzione Viacom Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 13 settembre 1986
Al 29 aprile 1987
Rete televisiva NBC

Quartieri alti (Easy Street) è una serie televisiva statunitense in 22 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione dal 1986 al 1987.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L.K. McGuire è una showgirl che resta vedova dopo aver sposato un uomo molto ricco e rimane da sola a "combattere" contro la famiglia di questi che vogliono impossessarsi interamente dell'eredità. Ella deve combattere in particolare contro Eleanor Standard, la sorella del marito, e suo marito Quentin, che vivono nella villa di famiglia di Beverly Hills insieme a L.K.. Per farsi dare manforte, L.K. invita a vivere con lei lo zio Alvin 'Bully' Stevenson e un amico di questi, Ricardo Williams, che si trasferiscono nella casa fra la costernazione di Eleanor e Quentin, che faranno di tutto per sbarazzarsi di loro, e l'imbarazzo del maggiordomo Bobby.[1]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • L.K. McGuire (22 episodi, 1986-1987), interpretata da Loni Anderson.
  • Zio Alvin 'Bully' Stevenson (22 episodi, 1986-1987), interpretato da Jack Elam.
  • Ricardo Williams (22 episodi, 1986-1987), interpretato da Lee Weaver.
  • Eleanor Standard (22 episodi, 1986-1987), interpretata da Dana Ivey.
  • Quentin Standard (22 episodi, 1986-1987), interpretato da James Cromwell.
  • Bobby (22 episodi, 1986-1987), interpretato da Arthur Malet.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da Hugh Wilson, fu prodotta da Viacom Productions.[2] Le musiche furono composte da Parmer Fuller.[3]

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi sono accreditati:[3]

Sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[3]

  • Janis Hirsch in un episodio (1986)
  • Bruce Rasmussen in un episodio (1986)
  • Hugh Wilson in un episodio (1986)
  • Sheldon Bull in un episodio (1987)
  • Andy Borowitz
  • Richard Dubin

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 13 settembre 1986 al 29 aprile 1987 [4][5] sulla rete televisiva NBC.[2] In Italia è stata trasmessa con il titolo Quartieri alti.[1]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 22 1986-1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Quartieri alti - MYmovies. URL consultato il 21 aprile 2012.
  2. ^ a b Quartieri alti - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 21 aprile 2012.
  3. ^ a b c Quartieri alti - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 21 aprile 2012.
  4. ^ Quartieri alti - IMDb - Elenco degli episodi. URL consultato il 21 aprile 2012.
  5. ^ Quartieri alti - tv.com - Elenco degli episodi. URL consultato il 21 aprile 2012.
  6. ^ Quartieri alti - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 21 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione