Quaranta pistole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quaranta pistole
Quaranta pistolе.png
Una scena del film
Titolo originale Forty Guns
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1957
Durata 80 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere western
Regia Samuel Fuller
Soggetto Samuel Fuller
Sceneggiatura Samuel Fuller
Produttore Samuel Fuller per Globe Enterprises-20th Century Fox
Fotografia Joseph F. Biroc
Montaggio Gene Fowler Jr.
Effetti speciali Norman Breedlove
Musiche Harry Sukman
Scenografia John B. Mansbridge (art director)
Chester Bayhi, Walter M. Scott (set decorator)
Costumi Charles Le Maire, Leah Rhodes
Trucco Robert J. Schiffer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Quaranta pistole (Forty Guns) è un film western del 1957 diretto da Samuel Fuller.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una ricca proprietaria terriera domina con il terrore il territorio capeggiando una banda di ben quaranta uomini (le quaranta pistole). Uno di questi deve essere arrestato per una rapina all'ufficio postale. Un uomo, Griffin, e i suoi due fratelli, lavorano per il Procuratore di Giustizia, e devono affrontare l'intera banda. Griffin si innamora della donna, ma ad un certo punto è costretto ad ucciderle il fratello. Alla fine, dopo numerose altre morti violente, tra cui quella di uno dei fratelli, la banda è sgominata e la donna, anch'ella innamorata, segue Griffin che se ne va altrove.

Il lieto fine è posticcio in quanto nella versione originale di Fuller la donna veniva uccisa da Griffin.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Paolo Mereghetti (1993): ***

«Un western energico e fiammeggiante, con un diffuso senso di morte ... [narrativamente] rovescia i consueti rapporti di forza uomo-donna ... [stilisticamente] è uno dei film anti-classici per eccellenza (Godard lo indicò come fonte d'ispirazione per Fino all'ultimo respiro)».

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema