Quattuorviri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Quadrumviro)

Nella Roma antica i quattuorviri erano i quattro componenti di un collegio elettivo che veniva attribuito a quattro cittadini con poteri giurisdizionali e funzioni di polizia, con mandato quinquennale.

Si distinguevano in due collegi di duoviri, il primo aedilicia potestate, con funzioni di polizia, la seconda iure dicundo, con competenze superiori in materia di giurisdizione, amministrazione e gestione finanziaria.

Sinonimi di quadrumviro sono quadrunviro, quattuomviro e quattuorviro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il quadrumviro veniva eletto dal Senato romano.

Il 28 ottobre 1922 un quadrumvirato fascista ebbe il compito di guidare la Marcia su Roma. I quadrumviri in questione erano i gerarchi Italo Balbo, Michele Bianchi, Emilio De Bono e Cesare Maria De Vecchi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]