Qiu Jin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Qiu Jin

Qiu Jin (秋瑾, pinyin: Qiū Jǐn; 8 novembre 187515 luglio 1907) è stata una rivoluzionaria, scrittrice e femminista cinese.

Nel 1903 abbandonò il marito e i figli per recarsi da sola a studiare in Giappone, dove salì a capo dell'Associazione Umanitaria, un'associazione di studentesse cinesi in Giappone. Sviluppò un pensiero femminista e criticò fortemente il modello di donna passivo e ignorante della cultura cinese tradizionale. In Giappone entrò anche in contatto con il movimento nazionalista cinese e partecipò attivamente ad organizzazioni antimancesi. Nel 1906, per protesta contro le restrizioni imposte dal governo giapponese alle attività insurrezionali degli studenti cinesi, lasciò il paese e tornò in Cina. Qui, a Shaoxing, fondò la scuola Datong, una scuola di educazione fisica per donne, che in realtà serviva da copertura per l’addestramento militare di future rivoluzionarie antimancesi. Partecipò all’organizzazione di un piano insurrezionale che fu scoperto, facendola arrestare e giustiziare.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Joan Judge, Talent, Virtue, and the Nation: Chinese Nationalisms and Female Subjectivities in the Early Twentieth Century, The American Historical Review, June 2001 (16 Jan. 2010)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 25393608 LCCN: n50047993