Qataban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Regno del Qataban (celeste chiaro) nel III secolo
Leone bronzeo con putto con arco. Arte qatabanide (circa 75-50 a.C.)

Il Qataban (in arabo: قتبان) fu uno degli antichi regni sud-arabici che prosperarono nella vallata del Bayhan. Come molti altri regni yemeniti, si arricchì grazie al traffico del franchincenso e della mirra, che si usava bruciare in diversi culti religiosi.

La capitale era Timna, collocata lungo la rotta mercantile che passava attraverso i regni del Hadramawt, di Sheba e di Ma'in. La principale divinità era ʿAmm, o "Zio", e i qatabanici usavano chiamare se stessi "figli di ʿAmm".

Fu il più importante regno yemenita nella seconda metà del I millennio a.C., quando i suoi sovrani assunsero il titolo di "federatori", MKRB (normalmente vocalizzato Mukarrib), un tempo visti come re-sacerdoti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]