Puškinskaja (metropolitana di Mosca)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mosmetro.svg Puškinskaja
Пушкинская
Pushkinskaya Barry Kent.jpg
Stazione della metropolitana di Mosca
Gestore Moskovskij metropoliten
Inaugurazione 1975
Stato In uso
Linea Linea Tagansko-Krasnopresnenskaja
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Čechovskaja  L9
Tverskaja  L2
Mappa di localizzazione: Mosca
Puškinskaja
Metropolitane del mondo

Coordinate: 55°45′55.58″N 37°36′24.07″E / 55.76544°N 37.606687°E55.76544; 37.606687

Metropolitana di Mosca ·
Linea 7 — Tagansko-Krasnopresnenskaja
White dot.svg Planernaja
White dot.svg Schodnenskaja
White dot.svg Tušinskaja
White dot.svg Stadion Spartak
White dot.svg Ščukinskaja
White dot.svg Okt'abrskoje Pole
White dot.svg Poležaevskaja
White dot.svg Begovaja
White dot.svg Ulica 1905 Goda
 L5 White dot.svg Barrikadnaja
 L2  L9 White dot.svg Puškinskaja
 L1 White dot.svg Kuzneckij Most
 L6 White dot.svg Kitaj-Gorod
 L5  L8 White dot.svg Taganskaja
L10 White dot.svg Proletarskaja
White dot.svg Volgogradskij Prospekt
White dot.svg Tekstil'ščiki
White dot.svg Kuzminki
White dot.svg Rjazanskij Prospekt
White dot.svg Vychino
White dot.svg Žulebino

Puškinskaja in russo: Пушкинская? è una stazione della Metropolitana di Mosca, situata sulla Linea Tagansko-Krasnopresnenskaja. Fu inaugurata il 17 dicembre 1975 insieme a Kuzneckij Most come segmento di unione tra le linee Ždanovskaja e Krasnopresnenskaja.

Come la fermata vicina, si tratta di una stazione a volta con pilastri, cosa che non veniva realizzata a Mosca sin dagli anni cinquanta. Probabilmente si tratta della più bella stazione della linea; gli architetti Vdovin e Baženov si sforzarono di farla apparire come un ambiente classico del XIX secolo. Il corridoio centrale è illuminato da lampadari in stile XIX secolo; le colonne, coperte da marmo bianco Koelga, sono decorate con foglie in rilievo e le mura in marmo grigio sono decorate con oggetti che si rifanno alle opere del grande poeta russo Aleksandr Puškin. Il capolavoro è completato dal pavimento in granito grigio. Architetturalmente, la stazione pose fine alla politica di economia funzionale degli anni sessanta e vinse la battaglia contro l'idea di Nikita Chruščëv, che si era posta contro gli "extra" decorativi lasciando le stazioni del 1958 e 1959 alterate nel loro design.

L'ingresso originale della stazione, con il suo magnifico soffitto con alluminio anodizzato (architetti Demchinskij e Kollesnikov), è situato sotto Piazza Puškin, il centro della vita notturna moscovita, ed è collegato tramite sottopassaggi con la piazza e con il viale Tverskaja. Nel 1979 fu unita alla stazione Gorkovskaja (oggi Tverskaja) della Linea Zamoskvoreckaja. Il lato opposto era decorato con un busto del grande poeta (architetto: Shumakov), ma nel 1987 venne aperto un passaggio verso l'ingresso sotterraneo della stazione Čechovskaja della Linea Serpuchovsko-Timirjazevskaja. Il busto fu spostato nell'ingresso unico costruito nell'edificio del giornale Izvestia sul Viale Strastnoi.

Il punto di interscambio, conosciuto in origine con i nomi dei tre poeti e scrittori (Aleksandr Puškin, Maksim Gorkij, Anton Čechov), cambiò nome nel 1991, quando Ulica Gorkova cambiò nome in Tverskaja, cosa che avvenne quindi anche per la stazione metropolitana. Puškinskaja sostiene un carico di passeggeri che ammonta a 46.770 persone che accedono quotidianamente attraverso i suoi accessi, 170.000 persone che accedono tramite Tverskaja e 212.000 attraverso Čechovskaja.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]