Pteropus rodricensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Volpe volante di Rodrigues
Pteropus rodricensis (Paignton Zoo).jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Pteropus
Specie P. rodricensis
Nomenclatura binomiale
Pteropus Rodricensis
Dobson, 1878
Sinonimi

P.mascarinus

Areale

Distribuzione di Pteropus rodricensis.tif

La volpe volante di Rodrigues (Pteropus rodricensis Dobson, 1878) è un pipistrello appartenente alla famiglia degli Pteropodidi, endemico dell'isola di Rodrigues.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di medie dimensioni, con lunghezza dell’avambraccio tra 124,5 e 127 mm, la lunghezza del piede tra 39,5 e 43 mm e la lunghezza delle orecchie tra 21,5 e 22,5 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è piuttosto lunga, setosa e si estende densamente fino agli avambracci e alle caviglie. Le parti dorsali sono marroni scure, le spalle sono arancioni-brunastre brillanti, la testa è bruno-rossastra mentre le parti ventrali sono bruno-nerastre. Il muso è relativamente corto ed affusolato, gli occhi sono grandi. Le orecchie sono corte, parzialmente nascoste nella pelliccia e con una concavità sul margine esterno appena sotto l'estremità appuntita. La tibia è densamente ricoperta di peli nella metà superiore. È privo di coda, mentre l'uropatagio è ridotto ad una sottile membrana lungo la parte interna degli arti inferiori e completamente nascosta dalla pelliccia circostante. Il cranio presenta un rostro accorciato e le orbite piuttosto piccole. Il numero cromosomico è 2n=38.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia tra il denso fogliame degli alberi dove le femmine formano dei gruppi, mentre i maschi sono solitari.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie frugivora che si nutre principalmente dei frutti del Tamarindo e in misura minore di banane, specie native di Ficus, mango, guava, papaya e di quelli dell'albero del pane africano.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Danno alla luce un piccolo alla volta tra ottobre e dicembre. Giovani dipendenti dalla madre sono stati osservati dalla fine di agosto ai primi giorni di febbraio. Vengono allattati per 10-11 settimane, occasionalmente fino a 6 mesi, e rimangono insieme al genitore per almeno un anno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di questa specie è ristretto all' Isola di Rodrigues, una delle Isole Mascarene. È vissuto in epoca storica anche sull'Isola di Mauritius e sull'Isola di Round.

Vive nelle foreste primarie e secondarie fino a 200 metri di altitudine.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

In accordo alla suddivisione del genere Pteropus effettuata da Andersen.[4], P. rodricensis è stato inserito nello P. lombocensis species Group, insieme a P. lombocensis stesso e P. molossinus. Tale appartenenza si basa sulle caratteristiche di avere un ripiano basale nei premolari, un rostro del cranio molto accorciato ed il primo incisivo inferiore ridotto.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato l'areale ristretto, colpito frequentemente da Cicloni tropicali, classifica P. rodricensis come specie in grave pericolo (CR).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Mickleburgh, S., Hutson, A.M. & Bergmans, W. 2008, Pteropus rodricensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Pteropus rodricensis in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Andersen, 1912, p. 278
  4. ^ Andersen, 1912, p. 94

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi