Pteridophora alberti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Uccello del paradiso
del re di Sassonia
Pteridophora alberti by Bowdler Sharpe.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Passeriformes
Famiglia Paradisaeidae
Genere Pteridophora
A.B.Meyer, 1894
Specie P. alberti
Nomenclatura binomiale
Pteridophora alberti
A.B.Meyer, 1894

L'uccello del paradiso del re di Sassonia (Pteridophora alberti A.B.Meyer, 1894) è un passeriforme appartenente alla famiglia Paradisaeidae. È l'unica specie del genere Pteridophora[2]

Il nome comune è un omaggio al monarca tedesco Alberto di Sassonia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Maschio di Pteridophora alberti - AMNH

Il maschio adulto, lungo approssimativamente 22 cm, presenta una livrea nera e gialla con occhi marrone scuro e il becco nero. Particolarità di questa specie sono le due lunghe piume che partono dal capo dell'animale e possono essere mosse in base alla volontà di questo. La stranezza di questi ornamenti ha fatto sì che quando i primi esemplari di questo animale furono portati in Europa furono ritenuti dei falsi. La femmina, non dovendo conquistare il proprio partner con le danze e il piumaggio variopinto sono grigie e disadorne dei lunghi nastri tipici del maschio.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La sua dieta comprende soprattutto frutta, bacche e artropodi.

Distribuzione e abitat[modifica | modifica wikitesto]

L'habitat naturale dell'uccello del paradiso del re di Sassonia sono le foreste pluviali della Nuova Guinea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Pteridophora alberti in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Paradisaeidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli