Ptereleotris evides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ptereleotris
Blackfin Dart Gobies in front of their hole.jpg
Ptereleotris evides
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Microdesmidae
Sottofamiglia Ptereleotrinae
Genere Ptereleotris
Specie Ptereleotris evides
Nomenclatura binomiale
Ptereleotris evides
Jordan & Hubbs, 1925

Ptereleotris evides (Jordan & Hubbs, 1925) è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Microdesmidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È una specie diffusa nelle barriere coralline dell'oceano Indiano, dell' Pacifico e del Mar Rosso. Si trova anche a nord delle Isole Ryukyu ed Ogasawara, vicino alla superficie. [1]. Abita le barriere coralline e le Lagune atollifere.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

P. evides ha un corpo allungato, poco compresso ai fianchi, con testa arrotondata e occhi grandi. Le pinne sono ampie e arrotondate: pinna anale e seconda dorsale sono speculari. La livrea presenta testa e parte del corpo grigio-azzurri: dall'attaccatura della seconda pinna dorsale l'intero corpo sfuma in un nero velluto. La prima pinna dorsale è trasparente con una macchia gialla od arancione. La seconda dorsale e la pinna anale sono nere. La pinna caudale è trasparente con i raggi esterni neri. Sull'opercolo branchiale sono presenti delle strisce azzurre e gli esemplari più giovani hanno una macchia nera sul peduncolo caudale[2].

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

È preda abituale di Synodus englemani[3].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di zooplancton[4].

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Ha un temperamento timido e pacifico e può vivere bene in acquario se tenuto in compagnia di pesci non aggressivi[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ptereleotris evides su eol.org
  2. ^ Ptereleotris evides, scheda su FishBase
  3. ^ P. evides, scheda predatori su FishBase
  4. ^ P. evides, scheda alimentazione su FishBase
  5. ^ su meerwasser lexikon.de

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]