Pseudomys novaehollandiae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Topo australiano della Nuova Olanda
Pseudomys novaehollandiae 2.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Pseudomys
Specie P.novaehollandiae
Nomenclatura binomiale
Pseudomys novaehollandiae
Waterhouse, 1842

Il Topo australiano della Nuova Olanda (Pseudomys novaehollandiae Waterhouse, 1842) è un roditore della famiglia dei Muridi endemico dell'Australia[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Roditore di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 65 e 90 mm, la lunghezza della coda tra 80 e 105 mm, la lunghezza del piede tra 20 e 22 mm, la lunghezza delle orecchie tra 15 e 18 mm e un peso fino a 25 g.[3]
Le parti superiori sono bruno-grigiastre. Le parti ventrali sono biancastre, con la base dei peli grigia. Le mani e i piedi sono bianchi e sottili. La coda è più lunga della testa e del corpo. Il cariotipo è 2n=48 FN=55.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

È una specie notturna e gregaria. Costruisce complessi sistemi di cunicoli, lunghi fino a diversi metri.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di semi, steli d'erba, funghi ed artropodi.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

La stagione riproduttiva va dalla primavera agli inizi dell'estate. Le femmine danno alla luce 1-6 piccoli fino a 4 volte durante il periodo riproduttivo.L'allattamento dura 3-4 settimane. Raggiungono la maturità sessuale dopo 13 settimane. I maschi invece dopo 20 settimane. L'aspettativa di vita è di 2 anni nelle femmine.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nello stato di Victoria meridionale, Nuovo Galles del Sud orientale, estremo Queensland meridionale, Tasmania nord-orientale e isola di Flinders.

Vive nelle brughiere secche e in habitat costieri fino a 900 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato che il numero stimato di individui maturi è inferiore a 10.000, e in diminuzione nei prossimi 10 anni, classifica P.novaehollandiae come specie vulnerabile (VU).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Menkhorst, P., Dickman, C., Denny, M., Aplin, K., Lunney, D. & Ellis, M. 2008, Pseudomys novaehollandiae in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Pseudomys novaehollandiae in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Menkhorst & Knight, 2001, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Peter Menkhorst & Frank Knight, A Field Guide to the Mammals of Australia, Oxford University Press, USA, 2001. ISBN 978-0-19-550870-3.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi