Pseudolarix amabilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pseudolarice
Pseudolarix amabilis.jpg
Pseudolarix amabilis
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Pseudolarix

Gordon, 1858

Specie P. amabilis
Nomenclatura binomiale
Pseudolarix amabilis
(Nelson) Rehder, 1919
Sinonimi

Pseudolarix kaempferi

Gli pseudolarici, o falsi larici (Pseudolarix) sono un genere di piante della famiglia delle Pinacee, attualmente considerato monospecifico e comprendente la sola specie Pseudolarix amabilis (Nelson) Rehder, 1919. Proveniente dalle regioni della Cina sud-orientale Zhejiang e Jiangxi e molto diffuso in Europa come bonsai, è caratterizzato da aghi che ingialliscono e cadono durante l'inverno, come negli alberi decidui; per questa sua caratteristica è conosciuto comunemente come larice dorato.

Ha la caratteristica di essere un albero a crescita lenta e la cui corteccia è di colore grigio e marrone (molto spesso è spaccata in età matura), con foglie caduche e flessibili. La pianta trasuda una grande quantità di resina che, a differenza di altre pinacee, contiene acido succinico.
Per tale motivo si suppone che l'ambra del Baltico (chiamata mineralogicamente succinite) sia resina fossile di qualche specie di Pseudolarix vissuto durante il Terziario.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica