Pseudoiulia cambriensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pseudoiulia cambriensis
Immagine di Pseudoiulia cambriensis mancante
Stato di conservazione
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
(clade) Ecdysozoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Myriapoda
Genere Pseudoiulia
Specie P. cambriensis

La pseudoiulia (Pseudoiulia cambriensis) è un enigmatico animale marino estinto, probabilmente appartenente agli artropodi. Visse nel Cambriano inferiore (circa 520 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati ritrovati in Cina, nel ben noto giacimento di Maotianshan.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Di questo animale sono noti solo due esemplari fossili, per di più incompleti. L'esemplare tipo mostra un corpo allungato simile a quello di un millepiedi, lungo circa 4 centimetri e alto 5 millimetri. Era costituito da 31 segmenti (tergiti) e da quello che si potrebbe considerare un segmento terminale. Le appendici tipiche degli artropodi sono conservate malamente, e si possono notare solo le parti esterne delle caratteristiche appendici biramate, con tanto di setole marginali.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Rispetto a tutti gli artropodi presenti nel giacimento di Maotianshan, Pseudoiulia sembra essere stato molto differente e non sembra aver avuto alcun parente stretto. Gli esopodi dotati di setole differiscono molto da quelli di Fuxianhuia e Chengjiangocaris, e la forma del corpo è notevolmente distinta da altri artropodi simili a trilobiti o crostacei. Alcuni studiosi ritengono che questo animale facesse parte del gruppo dei Megacheira (artropodi dotati di grandi appendici anteriori), dal momento che alcuni rappresentanti di questo gruppo (come Jianfengia e Fortiforceps) possedevano un corpo allungato. Un'altra possibilità, invece, è che questo animale fosse in qualche modo alla base del gruppo di artropodi che in seguito darà origine ai millepiedi, animali compiutamente terrestri. Un altro possibile antenato dei millepiedi è l'altrettanto enigmatico Xanthomyria.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • R. K. Bambach, A. M. Bush, and D. H. Erwin. 2007. Supplement to Autecology and the filling of ecospace: Key metazoan radiations. Palaeontology 50(1):1-22
Paleontologia Portale Paleontologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paleontologia