Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Psephurus gladius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce spatola cinese
Psephurus gladius.png
Stato di conservazione
Status none PE.svg
Critico - Probabilmente estinto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Acipenseriformes
Famiglia Polyodontidae
Genere Psephurus
Günther, 1873
Specie P. gladius
Nomenclatura binomiale
Psephurus gladius
(Martens, 1862)
Sinonimi

Polyodon gladius
Polyodon angustifolium

Il pesce spatola cinese, Psephurus gladius (cinese semplificato: 白鲟; cinese tradizionale: 白鱘; pinyin: báixún), detto anche pesce spada cinese, è uno tra i più grandi pesci d'acqua dolce del mondo. Un tempo questa specie era nota con i nomi scientifici di Polyodon gladius e Polyodon angustifolium.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Insieme al pesce spatola americano è una delle due specie attuali di pesce spatola. Viene chiamato anche "pesce elefante" (象魚; xiàngyú), poiché il suo muso ricorda la proboscide di un elefante. Nell'antica Cina era detto anche pesce-wěi (鮪). Più poeticamente, talvolta viene indicato come "Panda Gigante dei Fiumi", non perché ricorda un panda nell'aspetto, ma per la sua rarità e per lo status di animale protetto.

Il pesce spatola cinese gode della più completa protezione nel Paese in cui vive. Il suo ventre è bianco, mentre il dorso e la testa sono grigi. Vive più che altro nelle acque del corso medio e inferiore dello Yangtze (Chang Jiang), ma talvolta si incontra anche in grandi laghi. Si nutre soprattutto di altri pesci, ma anche di granchi e gamberetti. Raggiunge la maturità sessuale dopo sette o otto anni, quando sarà lungo 2 metri e peserà 25 chili.

Si dice che negli anni '50 lo zoologo Bǐng Zhì (秉志) abbia riportato testimonianza di un esemplare catturato dai pescatori lungo 7 metri, ma l'autenticità della notizia non è mai stata confermata[senza fonte]. Può raggiungere i 300 kg.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

A causa della pesca incontrollata, al giorno d'oggi il pesce spatola cinese è una specie a rischio critico ed è protetto fin dal 1983. Oltre che dalla pesca, la sua sopravvivenza è minacciata anche dalla costruzione di dighe, come quella delle Tre Gole, che ne dividono la popolazione in gruppi isolati. Dagli anni cinquanta viene avvistato sempre più raramente. Dal 1982 al 2008 il più alto numero di esemplari catturati fu 32, nel 1985. Nel 1995 vennero osservati degli esemplari giovani. Nel 2002 fu accidentalmente catturata una femmina; i tentativi fatti per salvarla fallirono, e morì in cattività dopo 30 giorni. Nel gennaio 2003 un'altra femmina fu catturata per caso e le fu attaccato un segnalatore a ultrasuoni, dopodiché fu rilasciata. Sfortunatamente si perse il contatto dopo sole 12 ore. Tra il 2006 e il 2008 si cercò di trovare altri esemplari esplorando ben 412.5 km del fiume Yangtze, ma l'esito fu negativo. Il team usò inoltre un equipaggiamento idroacustico che consente di creare un'immagine del fiume e di ogni cosa che vi è al suo interno. Questo identificò nove possibili obbiettivi, tra cui due possibili pesci spatola. Un esemplare di 3,6 metri e del peso di 250 chili è stato ucciso dai pescatori di frodo l'8 febbraio 2007 nella Contea di Jiayu, lungo lo Yangtze. Questi avvistamenti sempre più rari portano a credere che la specie si possa essere estinta.[1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci
  1. ^ Psephurus gladius (Chinese Paddlefish) su www.iucnredlist.org. URL consultato il 2015-05-21.