Prue Halliwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prudence "Prue" Halliwell
Universo Streghe
Saga Streghe
Soprannome Prue
Autore Constance M. Burge
1ª app. in Il Libro delle Ombre
Ultima app. in Il segreto svelato
Interpretato da Shannen Doherty
Voce italiana Barbara Berengo Gardin
Sesso femminile
Data di nascita 28 ottobre 1970
Professione curatrice museale, in seguito fotografa
Abilità Telecinesi
Proiezione Astrale
Rilevamento
Parenti Victor Bennet (padre)
Patty Halliwell (madre, deceduta)
Piper Halliwell (sorella minore)
Phoebe Halliwell (sorella minore)
Paige Matthews (sorellastra minore)
Leo Wyatt (cognato)

Prudence Halliwell, detta Prue, è una delle protagoniste delle prime tre stagioni della serie televisiva Streghe. L'attrice che interpreta il ruolo di Prue è Shannen Doherty. Il suo personaggio esce di scena nell'ultimo episodio della terza stagione del telefilm, Il segreto svelato, per mano del demone Shax.

Questo perché l'attrice Shannen Doherty ha deciso di lasciare la serie televisiva dopo 66 episodi. Tuttavia l'attrice è stata "sostituita" da Rose McGowan, nel ruolo della nuova protagonista Paige Matthews, figlia illegittima di Patty Halliwell, in modo da ricomporre il potere del trio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prue, figlia primogenita di Patty Halliwell e Victor Bennet, è nata il 28 ottobre 1970, ed è la sorella maggiore di Piper e Phoebe Halliwell, nonché sorellastra maggiore di Paige Matthews (che però non conoscerà mai, dato che sarà proprio la morte di Prue a portare Paige alla conoscenza delle altre due sorellastre, Piper e Phoebe). Muore per mano del demone Shax nell'episodio 3.22, intitolato Il segreto svelato, l'ultimo della terza stagione.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Prue è la più forte del Trio, sia dal punto di vista magico che caratteriale. Pur essendo molto riflessiva e responsabile, gradualmente, col procedere della serie, diventa sempre più entusiasta, quasi spericolata, nella lotta contro i demoni. Tra le sorelle Halliwell, è quella che ha maggiormente sofferto per la morte della madre, e ciò l'ha spinta ad essere iperprotettiva nei confronti di Piper e Phoebe.

Amori[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della prima stagione, Prue ha un'intensa storia d'amore con l'ispettore di polizia Andy Trudeau. Dal loro appuntamento nel primo episodio del telefilm, la loro storia si evolve con difficoltà, ostacolata principalmente dal segreto che Prue nasconde ad Andy, circa la sua vera natura di strega. Nell'episodio 1.19, La pozione magica, l'ispettore scopre il segreto e la storia, quindi, sembra poter avere un séguito. Ma nell'episodio conclusivo della prima stagione (episodio 1.22, Déjà vu), Andy si spegne per mano del demone Rodriguez, e la strega, distrutta dal dolore, sentendosi responsabile per la sua morte, non riesce a perdonarsi.

Durante la seconda serie, Prue vive una nuova storia d'amore con il suo partner di lavoro, Jack Sheridan. Quando si licenzia dalla casa d'aste Buckland, nell'episodio 2.12, Il risveglio, anche la storia con Jack finisce. Da questo momento in poi, non avrà altre storie sentimentali importanti, anche se alcuni brevi amori (come Bane Jessup, nell'episodio 2.15, Il segnale) colpiranno molto il suo cuore.

Per quanto riguarda le storie d'amore del suo passato, prima di diventare strega, la relazione più importante di cui si ha notizia è quella con Roger, un impiegato dell'azienda per cui Prue lavorava, prima di essere assunta alla casa d'aste Buckland. Dai numerosi flashback dell'episodio 3.17, "Le nove vite del gatto", pare che lei fosse in procinto di sposare Roger, ma la morte della nonna e alcuni avvenimenti che avevano coinvolto anche la sorella minore Phoebe avevano mandato all'aria le nozze e Prue aveva quindi lasciato Roger.

Lavoro[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista lavorativo, Prue, nel primo episodio del telefilm, si licenzia dall'azienda dove lavora il suo ex-fidanzato Roger (lo stesso con cui avrebbe dovuto sposarsi e di cui si sente parlare molto nell'episodio 3.17, "Le nove vite del gatto"). Viene, quindi, assunta da Rex Buckland e Hannah Webster (che si riveleranno due demoni assassini), alla casa d'aste Buckland, dove lavora per quasi un anno e mezzo. Quando Rex e Hannah vengono uccisi, il nuovo capo di Prue diviene la severa Claire Price, mentre, a partire dall'episodio 2.06, "Quella vecchia bacchetta magica", il nuovo partner lavorativo di Prue diviene Jack Sheridan.

Nell'episodio 2.12, "Il risveglio", tuttavia, Prue decide di licenziarsi. Nell'episodio 2.14, "Il fascino del male", Prue aveva rivissuto una sua vita precedente, nella quale era una fotografa molto in gamba, P. Bowen, e questo fatto aveva risvegliato in lei la passione per questo lavoro. Nell'episodio 2.16, "L'angelo nero", dunque, Prue corona il suo sogno: viene assunta alla rivista 415 come reporter fotografica e il suo primo incarico è quello di fotografare la donna più sfortunata di San Francisco (che scoprirà poi essere perseguitata da un angelo nero).

Poteri magici[modifica | modifica wikitesto]

Prue, sorella maggiore, riceve il potere più forte tra quelli iniziali del Trio, il potere della telecinesi (nel corso del tempo e dopo la sua morte, il suo potere verrà superato da quello esplosivo di Piper, dall'empatia di Phoebe e dalla telecinesi orbitante di Paige) ovvero la capacità di muovere gli oggetti col pensiero, all'inizio semplicemente guardandoli e in seguito (episodio 1.19, "La pozione magica") guidando i suoi poteri tramite le mani; dato che i suoi poteri provengono principalmente dalle emozioni, nel momento in cui Prue è stata in grado di enfatizzare gli effetti telecinetici desiderati che voleva, ha ottenuto un maggiore controllo e forza sui suoi poteri. Nella terza stagione Prue impara a levitare come sua sorella Phoebe grazie alla levitazione telecinetica. Il suo potere però non è forte come quello di Phoebe, in quanto le permette di fare salti un po' più in alto, rallentare la caduta, e in quei pochi istanti che si trova in aria di muoversi agilmente. Inoltre sempre nella terza stagione, la sua potenza fisica raggiunge quella di Phoebe imparando anch'ella le arti marziali e acquisendo come sua sorella una forza sovrumana.

Come estensione dei suoi poteri telecinetici, dall'episodio 2.9, "La Signorina Hellfire", Prue è diventata capace di proiettarsi da un posto ad un altro desiderando di essere in due posti diversi nello stesso istante, con il potere della proiezione astrale. Tuttavia, come si vede nell'episodio 3.6, "Empatia", la strega non era in grado di usare contemporaneamente i poteri di telecinesi e proiezione astrale: all'inizio dell'episodio, si vede infatti la proiezione astrale di Prue che tenta di muovere con la telecinesi una forchetta sul tavolo; Phoebe chiede a Prue cosa stia facendo e la ragazza risponde che sta insegnando la telecinesi alla sua proiezione astrale.

Come le sue sorelle, Prue può lanciare incantesimi, creare pozioni e individuare con un cristallo gli esseri magici. Inizialmente è la strega più potente del Trio, ma verso la fine della terza stagione viene superata in potenza da Piper con il suo potere di esplosione. Se Prue non fosse morta, sarebbe stata in grado di controllare sia la sua proiezione astrale che il suo corpo, diventando così capace di usare nello stesso tempo i poteri telecinetici e di proiezione astrale duplicando quindi il suo potere telecinetico. Nella sua ultima apparizione nell'episodio finale "Il Segreto svelato", Prue inizia a sviluppare una potenza di rilevamento che si manifesta pochi secondi prima dell'apparizione del demone Shax. Non è chiaro se questo è stato un ampliamento del potere della proiezione astrale di Prue.

Realtà alternative[modifica | modifica wikitesto]

Viaggio nel futuro

Nell'episodio 2.02 "Viaggio nel futuro", ambientato in un ipotetico 2009, Prue è una maniaca del lavoro, in possesso della Casa d'Aste, con filiali in varie parti del mondo. Si è tinta i capelli di biondo, è estremamente spocchiosa e non si fa problemi a licenziare gente che non rende. Non è sposata, né lo è mai stata, in quanto il lavoro occupa tutta la sua vita. Non sembra avere il potere della proiezione astrale come poi avverrà, in compenso amplifica notevolmente il potere della telecinesi, che se scaturito con rabbia può provocare veri e propri disastri.

Vita precedente (P. Bowen)

Come si evince dall'episodio 2.14 "Il fascino del male", nel 1924 Prue Halliwell era una fotografa oltre che Strega buona cugina delle vite precedenti di Piper e Phoebe. Ucciderà quest'ultima assieme alla prima. Sappiamo che possedeva il potere della Criocinesi, ritenuto il più letale dalla stessa Phoebe essendo più potente del suo e tra le cugine. Il potere consisteva nel controllare il ghiaccio.

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

La storia continua nella nona serie a fumetti, pubblicata ufficialmente nel 2010 dalla Zenescope Entertainment: si viene a sapere che Prue non accettò di buon grado la propria morte, non potendo scoprire completamente il suo destino a differenza delle sue sorelle. Facendo un patto con gli Anziani si reincarna nel corpo di una strega in coma di nome Patience. Cole, per ottenere la redenzione, accetterà di andare a cercarla sotto richiesta della madre. Alla fine della stagione (dopo la sconfitta della prima strega Neena) Prue diventerà la custode del Nesso.