Proverbaro Esperanta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Proverbaro Esperanta
Titolo originale Proverbaro Esperanta
Altri titoli Zamenhofa Proverbaro
Autore Mordechai Mark Zamenhof
1ª ed. originale 1905
Genere saggio
Sottogenere collezione di proverbi
Lingua originale esperanto
(EO)
« Ĉiu komprenas la gravecon, kiun havas la proverboj en ĉiu lingvo. En formo de mallongaj, facile memoreblaj frazoj la proverboj enhavas grandan trezoron da popola saĝeco, kaj per

mallonga proverbo oni ofte pli bone kaj pli konvinke esprimas ian ideon, ol per multevorta parolado. Konado de proverboj estas necesa por perfekta konado de la lingvo. »

(IT)
« Tutti comprendono l'importanza che hanno i proverbi in ogni lingua. Nella forma di frasi brevi e facili da memorizzare, i proverbi contengono un grande tesoro di saggezza popolare e con un piccolo proverbio a volte si riesce a esprimere un'idea meglio che con un lungo discorso. La conoscenza dei proverbi è necessaria per una perfetta conoscenza della lingua. »
(Mordechai Mark Zamenhof, introduzione al Proverbaro Esperanta, 1905)

Il Proverbaro Esperanta (letteralmente, "proverbiario esperantista") fu la prima raccolta di proverbi in lingua esperanto. Fu redatto da Ludwik Lejzer Zamenhof proseguendo il lavoro lasciato incompiuta dal padre Mordechai Mark Zamenhof, che si era lungamente interessato, nei suoi ultimi anni di vita, ad un'analisi sinottica dei proverbi presenti nelle varie lingue (Frazeologio rusa-pola-franca-germana).

L'opera completa contiene 2630 proverbi, e fu pubblicata per la prima volta nel 1910. Edizioni successive risalgono al 1925, al 1961 (editrice Stafeto) e al 1974.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]